Anime Libere -Forum Addotti/Abduction-

Versione completa: situazione generale riguardo agli alieni alle soglie del terzo millennio
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Alieni ed Alienati

Alle soglie del terzo millennio la nostra progenie si chiede come sopravvivere in un mondo fatto di apparenze dove la sostanza diviene nascosta.
In un mondo in cui è infatti l’apparire e non l’essere che governa, non facciamo altro che nasconderci agli altri, per non essere giudicati e nasconderci a noi stessi per paura di riconoscerci non alla altezza dell’esperienza della vita.
In questo contesto poco tempo rimane per comprendere l’universo che ci circonda, così presi dall’utilizzare il nostro tempo a cercare cibo per la nostra sopravvivenza. Bisogna ricordare che cibo per la nostra sopravvivenza non è solo cibo per il corpo ma deve anche essere cibo per la mente.
Lo studiare l’osservare ed il porsi delle domande serve all’anima come esigenza interna per acquisire coscienza e consapevolezza di sé.
Se non sappiamo come tirare avanti giornalmente, non abbiamo tempo per chiederci se Dio esiste. Ed il sospetto che ciò accada perché i nostri governanti non vogliono, in effetti, che ci si ponga queste domande, c’è ed è forte.
Se è così ci si deve chiedere perché i nostri governanti vogliono che noi si rimanga stupidi. Forse perché le risposte che loro danno a noi sui grandi temi dell’etica, della religione e della politica sono errate. A maggior ragione cerchiamo dentro di noi le risposte che non troviamo fuori di noi. In questo contesto potremo scoprire che Dio non è fuori di noi ma dentro di noi; ma direi di più. Dio siamo noi.
Se le cose stanno così si potrebbe capire perché la Chiesa ama parlare di demoni ma non di extraterrestri.
Tale vocabolo infatti privilegerebbe la scienza alla religione e si scoprirebbe che la Chiesa, nel suo ruolo di mediatore tra noi e Dio, tra noi e i Demoni, non avrebbe nessun senso.
La scienza, d’altro canto, si è trasformata in un’altra religione, dove le leggi della fisica pare abbiano preso il posto dei misteri della Chiesa stessa.
Dove si deve credere alla fisica perché lo ha detto un professore universitario. Così ci sentiamo dire che, per la Chiesa, esistono solo i demoni e non gli alieni, per la scienza forse esistono gli alieni ma non i demoni. In ogni caso i demoni e gli alieni abitano lontano da noi e vivono all’interno di noi solamente come spettri delle nostre malattie psichiche?
In verità le cose sono molto differenti. I demoni e gli Dei di una volta, sono diventati gli alieni di oggi.
Mentre una volta il popolo si confrontava con le credenze popolari oggi comincia a comprendere come sia la Chiesa che la Scienza, abbiano totalmente perso il ruolo guida, come punto di riferimento dell’Umanità.
La Chiesa predica bene e razzola male ma forse predica anche male.
La Scienza prende cantonate in continuazione e fa finta di niente. Glissa sulla assenza del bosone di Higgs, così come crede ancora nella piegatura dello spazio-tempo. Non considera i lavori della fisica di Bohm e le idee del neurofisiologo Pribram solo perché dovrebbe rimettere in discussione un modello scientifico in cui di scientifico non c’è veramente nulla.
Dove si dà ad intendere che l’osservazione del fenomeno fisico sia la cosa più importante, ma dove si trascura l’idea stessa di percezione del fenomeno fisico.
In tutto questo contesto quanto conta chiedersi se ci sono gli alieni? Tutte le altre domande verranno di conseguenza. La nostra storia è come ce la raccontano? Chi sta dietro le multinazionali, che fanno gli interessi di pochi? Ha senso essere di destra o di sinistra o forse bisogna solamente essere onesti? I servizi segreti servono a nascondere cosa e perché?
Se gli alieni ci sono e se già hanno contatto con noi o con alcuni di noi vuol dire che tutto ciò ha un senso. Il nostro problema sta nell’interpretare bene questo senso.
Se da una parte ci piace credere agli alieni buoni che vengono ad aiutarci d’altro canto cerchiamo di stare in campana perché l’esperienza ci dice che chi nasconde qualcosa non sempre è limpido come dice di essere.
Alle soglie del terzo millennio la gente si chiede che ruolo hanno gli alieni nel nostro modo di pensare e di vivere. Questa domanda deve avere delle risposte.
Ora! Perché dopo potrebbe essere troppo tardi.

Professore Corrado Malanga
URL di riferimento