LARIS-Forum Addotti/Abduction-

Versione completa: Solitudine e smarrimento post liberazione
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Mi sembra abbastanza comune tra gli addotti ed ex addotti il senso di smarrimento e di solitudine. Io personalmente in questi giorni, dopo la tecnica di liberazione emozionale e i controlli che sto facendo ogni giorno, mi sento sempre più sola. Sto cercando di andare contro-tendenza e di uscire, chiacchierare con gli altri, ridere, svagarmi ... Sto leggendo libri sull'autostima e sono decisa a continuare il percorso di psicoterapia che già avevo iniziato. Ma a volte non riesco. A volte questo senso di solitudine profondo persiste nonostante tutto: è come un vuoto esistenziale che non riesco a riempire in alcun modo né attraverso l'espressione creativa, né attraverso il semplice scambio con gli altri. Mi manca qualcuno con cui poter parlare liberamente, da Anima ad Anima, e soprattutto qualcuno di cui fidarmi, ma più prendo consapevolezza più mi rendo conto che gli individui intorno a me o sono addotti o hanno un bassissimo livello di consapevolezza. Non è un giudizio negativo, non è colpa loro, ma purtroppo non mi sento a mio agio quasi con nessuno. Da alcuni percepisco invidia, da altri superficialità, o incomprensione ... Non riesco ad essere davvero me stessa e questo genera una sofferenza, appunto un vuoto una mancanza incolmabile. Desidero compagnia ma anche amicizia vera. Perché nonostante gli sforzi non riesco a trovare nessuno simile a me e mi sento così sola? Nutro troppe aspettative forse? Grazie a chiunque vorrà rispondere o condividere la sua esperienza
URL di riferimento