Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TRASCRIZIONE DI: GENESI, UOMO, UNIVERSO, MITO
29-06-2013, 03:29 PM
Messaggio: #1
TRASCRIZIONE DI: GENESI, UOMO, UNIVERSO, MITO
TRASCRIZIONE INTEGRALE DELLA CONFERENZA CON IL PROF. MALANGA DEL 22/5/13 DA SPAZIO INTERIORE – http://WWW.SPAZIOINTERIORE.COM
TITOLO: GENESI, UOMO, UNIVERSO, MITO

Mi sono imbattuto con le mie ricerche in coscienza, della mia coscienza, ma siccome sono convinto che la coscienza è una allora parlo anche della vostra coscienza.
Mi sono reso conto dopo aver scritto genesi 1 2 e 3 che potevo in qualche modo cercare di capire come funziona l'universo, in questo modo.
noi che cosa diciamo? che siamo i creatori, noi abbiamo creato tutto, se questo è vero tutto è dentro di noi, non fuori in questa realtà virtuale che noi costruiamo attimo per attimo, ma questa cosa andava dimostrata e allora sono partito dal triade color test.
Il triade color test ha una caratteristica: ci si rende subito conto che (nelle migliaia di test che ho fatto alle persone) l'essere umano vede lo spazio nella sua testa lavorando solamente in modo archetipico con la geometria, non c'entra niente la matematica, la fisica, è solo tutto geometria.
Vede solo 4 operazioni fondamentali che sono la locazione, traslazione, il cambiamento di dimensione e il piano speculare, vede solo queste 4 operazioni geometriche e con queste crea tutto.
In altre parole ognuno di noi è come se avesse una serie di assi cartesiani dentro di se che sono i seguenti: l'asse verticale, che è quello dell'energia, (che fatica arrivare fino lassù, ma ci possiamo arrivare bene se noi scendiamo sullo scivolo), il passato che è di qua (a sinistra) e il futuro (che è a destra) (se siamo mancini sarà il contrario), vengo verso di te o vado lontano da te, cioè spazio, il tempo e l'energia.
Quando noi ci incontriamo per poterci parlare bisogna che i nostri assi allineati perchè se io mi metto di traverso metto in comunicazione l'asse dello spazio con del signore a destra con l'asse del tempo mio e non ci si capisce, come se un auditivo parlasse con un visivo.
In altre parole tutto quello che accade è in movimento, l'essere umano vede le cose che si spostano non perchè le cose si spostano, ma perchè dentro di noi la nostra coscienza fa in modo di avere questo tipo di impressione perchè tutto è fermo come una grande matrix! E' una cosa incredibile, folle e va dimostrata con le palline:
come è fatto l'essere umano: lui crede che l'universo, lui è nel centro, che l'universo sia in qualche modo legato ci sono dei colori: il verde, il rosso, il blu, noi abitiamo qui e ci sono gli alieni che vivono negli altri posti e gli alieni nel tct vengono visti come colore, della tua parte animica, mentale, spirituale cioè del tuo sé interno.
Se questo è vero, se noi siamo dio, questo vuol dire che noi abbiamo creato l'universo virtuale in questo modo allora è possibile attraverso questo schema istruire una fisica delle particelle.
L'idea della creazione è la seguente:
la coscienza ha creato tutto, guardiamo nella nostra testa che c'è scritto tutto, siamo stati noi i creatori! C'è scritto! Nella nostra testa tutto è stato creato dal niente.
Questo è un coso che ha dei colori anche questo altro coso ha gli stessi colori!
Ma non sono la stessa cosa, sono uno l'immagine speculare dell'altro il giallo si specchia col giallo, ma no non sono la stessa perchè ci sono dei colori che non coincidono.
Uno sono io e l'altro è l'immagine speculare di io!
Le loro caratteristiche sono: che non si vede! È il nulla!
Ad un certo punto il nulla si divide in due! Un coso e un'anticoso! E non si continuano a vedere!
Perchè i colori e gli anti colori si ammazzano tra di loro! Ma se io li metto in altre posizioni i fotoni e gli antifotoni creano tutte le particelle subatomiche conosciute dalla fisica. Tutte! Con le stesse leggi di simmetria, etc.
la new age dice che esistono 144 ologrammi base e vi posso assicurare che mettendo insieme un coso e un anti-coso ci sono solo 144 possibilità! Ma che strano la new age che racconta le stesse cose?!
Tutta una spiegazione del gluone etc
c'è una cosa strana......come mai nel nostro cervello abbiamo tutte le regole della geometria quindi del mondo e dell'universo che ci circonda? Perchè le abbiamo fatte noi! È chiaro allora siamo veramente noi dio! Si! Siamo veramente noi dio! Perchè con questo sistema è inoppugnabile che tutta la fisica delle particelle e tutto ciò che la fisica non comprende. Per esempio due fotoni scontrati tra loro cioè due pezzi di luce scontrandosi creano protoni cioè materia!
Ma certo! La luce è materia! Che cosa c'è scritto nella new age più sfrenata?, (perchè nella new age c'è una fregatura finale, ma per renderla credibile gli angeli del piano di sopra che ti vogliono fregare con le loro fregature ti hanno raccontato la verità perchè se ti raccontano una stronzata te te ne accorgi con la tua coscienza che non è credibile! Così ti raccontano tutto il giusto tranne l'ultimo step!) E allora tutto si fa dalla luce!
La luce che noi abbiamo creato è stata una luce e un antiluce dal niente si è creato il tutto!
Cose si diceva nel tct che la sfera della coscienza era trasparente perchè non c'è niente dentro pèrchè il niente è fatto dal tutto e dall'antitutto come si spiega nella fisica moderna zero-point-energy
(si chiama così!)
Ma tutto il problema finale cos'è ? a che ci serve sapere questo? Dimostrare che noi siamo dio! Ma la cosa più interessante è che il sistema di galileo è sbagliato! Perchè galileo la prima cosa che fa è: accorgersi che esiste un fenomeno fisico da studiare, cioè guardarlo all'esterno …...vedere questo fenomeno, portarlo all'interno per cercare di simularlo nella testa e scrivere una legge che poi lo descriva. Non è andata così! Il fenomeno è dentro di noi! E galileo lo riconosce inconsciamente come fenomeno esterno perchè inconsciamente sa che cos'è ma a livello conscio no, lo sa inconsciamente perchè lo ha costruito lui, lui è dio!
Omiss
questo significa che nel nostro cervello noi abbiamo tutta la fisica delle particelle subatomiche esistenti e anche quelle ancora non scoperte! Che si sa quante sono!
Quindi questo vuol dire che studiare non serve a niente ma per capirlo bisogna ri-studiarlo! Cioè è inutile cercare un bosone di higgs perchè il bosone di higgs non c'è! Ed è fondamentale che higgs è d'accordo!
C'è un coso e un anticoso, un bianco e un nero uno shiva e un visnu come descritti anche dalle ipnosi regressive!
Quando ringhio esce e parla dice da noi non c'è la luce! Perchè l'antifotone non viene visto dai fisici ma che viene postulato in modo teorico.

la coscienza per quanto mi riguarda io penso che sia nata immediatamente e qui c'è il problema della separazione: il fotone e l'antifotone che io chiamerò evidion quella cosa che si manifesta all'interno della realtà virtuale nel primo istante questa cosa (il fotone e l'antifotone insieme) che è evideon cioè evidente perchè io l'ho creata o meglio sono io, creo tutto dal nulla, ma la prima cosa che succede è la separazione perchè non può fare altro e nel momento in cui si separa vede che c'è
un'altra parte che è quasi uguale a sé che non è sé e in questo istante si crea il duale che prima non esiste. Prima non c'è niente poi c'è il duale e questo se questo modello è vero accade subito, accade all'inizio quando l'universo inizia, quindi è la coscienza che si divide in due in quell'istante.
Io penso una cosa fondamentale: mi sono reso conto che tutte le persone addotte e non hanno il problema della separazione. Loro vivono il problema della separazione per esempio con l'alieno è a come un dramma tremendo che in realtà dentro nasconde un problema della separazione che è a monte, atavico, lontano, come se arrivassimo all'inizio.
La coscienza nasce così perchè si separa non è il duale, quindi non sa se è buono o cattivo quello che sta facendo perchè non esiste il buono e il cattivo. Solo una volta divisa in due nel suo sé e nel suo anti-sè dice: e se avessi fatto una cazzata??!!?? in quell'istante è come se la coscienza per comprendere e per fare l'esperienza abbia bisogno di creare il mondo virtuale ma per creare il mondo virtuale deve creare il libero arbitrio e per creare il libero arbitrio deve creare la dualità cioè un posto dove io possa andare avanti e indietro, in alto e in basso, a destra e a sinistra, per fare questo crea due creatori che sono shiva e visnu ma shiva e visnu sono tristi! loro sì possono essere tristi! Perchè sono nel duale. Perchè? Perchè sanno che il loro progetto è a termine!
Lui avrà compreso quello che c'è di là, l'altro quello che c'è di qua e fine di tutto!
La coscienza che guarda dall'alto la sua divisione e che non comprende cosa vuol dire essere tristi, l'unico modo che ha per comprendere questo è di mettersi lei stessa nelle mani di shiva e di farsi separare o di visnu è di farsi separare per provare su se stessa che cosa vuol dire la separazione.
E' lì che nascono le 3 sfere: di anima mente e spirito, in quell'istante la coscienza soffre nella separazione del distacco di un'altra parte di sé, e secondo me da un punto di vista psicoanalitico
questa cosa ce la siamo portata dietro fino ai giorni nostri e qualcosa ci ferma a volte dal liberarsi del padre/padrone, dall'amico che ci rompe i coglioni, oppure trasgredire la regola, o staccarsi dall'uomo primo, perchè l'idea del distacco è stata vissuta all'inizio in un modo non corretto, ma era l'unico modo per comprendere che voleva dire la separazione.
E allora ecco che si comprende ora che la coscienza esiste che l'abbiamo ritrovata, ma in realtà esisteva all'inizio si è persa perchè si è divisa in 3 pezzi e ora noi l'abbiamo ritrovata unendo i 3 pezzi di anima mente e spirito, potremo dire che la coscienza nasce oggi, da questo punto di vista nell'universo che è virtualmente spalmato nello spazio e nel tempo.
E ora che abbiamo ricostruito la coscienza nell'istante in cui la parte maschile e femminile di me si mettono insieme e riprendiamo l'unità comprendiamo quale è stato tutto il processo passato, lo vediamo, lo vediamo nella testa perchè è questo che abbiamo vissuto e comprendiamo lo stato fondamentale comprendere che cosa vuol dire separare e cosa vuol dire unire.
Separare significa: costruire una barriera, unire significa: abbattere la barriera. Nell'istante in cui ci siamo riuniti abbiamo fatto tutto il percorso capiamo che non ci sono le barriere e comprendiamo che la dualità che noi abbiamo creato per esigenze di comprensione ora che abbiamo compreso non serve più e quindi ritorna ad essere tutto unico. Nello spazio virtuale di questo universo questo viene vissuto attraverso il tempo in cui tutti i fotogrammi ci appaiono uno davanti all'altro e nel fare questo comprendiamo nel tempo che non ci sono le divisioni: non c'è il fuori o il dentro, non c'è il pieno e il vuoto, perchè sono la stessa cosa! Non perchè non ci sono in realtà, quindi: quando io c'ho ugo davanti a me che mi parla e mi dice delle cose, in realtà quello che succede (e sembra fantascienza) e che io ho avuto bisogno di crearmi quella situazione, per cui uno è venuto da me e mi ha detto delle cose, perchè attraverso le cose che mi dice io faccio l'esperienza che quel giorno mi sono prefissato di fare, passo attraverso l'esperienza del virtuale e l'altro, che è uno specchio di me, in cui io mi sono specchiato mi ha fatto comprendere quel particolare di me che io non sapevo.
Esempio: se uno dice qualcosa di me di “cattivo” (tra virgolette perchè il cattivo non esiste) se all'inizio io pensavo che quello è uno stronzo oggi penso: dentro di me c'è qualcosa che non va.
Ecco dove il paradigma cambia, il fuori e il dentro si sono rovesciati completamente perchè c'è qualcosa di me che non va perchè io ho comunicato a lui un qualche disagio che lui inconsciamente ha preso e lo rivolta contro di me e in qualche modo il suo rivoltarlo contro di me mi fa capire.
Per concludere questa cosa mi fa capire come ci si sbagliava all'inizio pensando che l'alieno fosse il nemico!
L'alieno è uno stronzo che ti viene a prendere l'anima! Poi a metà del mio percorso l'alieno era un altro il quale non era ne buono ne cattivo! (Avevamo abbattuto la dualità) ma era solo uno che si faceva i cazzi suoi e dal suo punto di vista lui era il buono e noi i cattivi dal nostro punto di vista ovviamente era diverso. Quindi un universo ancora visto in modo duale.
Terzo punto: l'alieno è qualcuno che ti sta specchiando, cioè tu hai costruito la realtà virtuale in cui l'alieno viene e ti rompe le scatole perchè quel romperti le palle ti serve a te per passare attraverso l'esperienza dell'alieno per comprendere qualcosa! Cosa? Che tu sei anima mente e spirito che sei coscienza che sei dio! Senza l'alieno lo capirai tra un miliardo di anni! Invece con l'alieno ci passi nel mezzo e lo capisci subito!
Analogamente cosa servi te all'alieno? L'alieno si specchia in te e te nell'alieno!
L'alieno vede te e vede attraverso di te il suo problema irrisolto cioè tu gli rappresenti quello che lui vorrebbe essere e che non sarà mai a meno che non decida di scegliere un altro percorso coscienziale! Nell'istante in cui tu comprendi che l'alieno ti ha fatto capire chi sei, nello stesso istante lui comprende il tuo punto di vista, perchè siccome non esiste il tempo i due istanti di comprensione saranno lo stesso problema!
Detto in altro modo: nell'istante in cui tu comprendi che sei coscienza pura e che tu hai permesso all'alieno di venirti a prendere per farti comprendere questo, lui capisce che deve cambiare sistema che non può venire a prenderti perchè non ti prenderà mai perchè non si ruba l'esperienza coscienziale altrui! Si fa l'esperienza! ognuno per sé stessi, quello è il problema!
Di quando te vinci e l'alieno non viene più in qualche modo hai aiutato anche l'alieno a comprendere! Questo era il terzo step!
Ti è toccato l'alieno perchè l'hai voluto te! Il paradigma è cambiato completamente!
Analizziamo il concetto di come è cambiato il concetto di non animico:
era un concetto parecchio razziale all'inizio: te l'hai lui no!
Dopo diventa differente: tu sei anima, lui non è anima! Da avere ad essere
Perchè tu non ce l'hai? Noi si pensava: perchè non va bene nel dna! la parte animica non entra all'interno del corpo...a me questo discorso che io facevo e che chiaramente veniva fuori dalle ipnosi regressive, a me non mi aveva mai convinto del tutto mi sembrava semplicistico, e ora so perchè!
Perchè le cose non stanno così! Ma bisognava arrivare a scrivere genesi 3 e rendersi conto che
al terzo livello c'era qualcosa di cui noi non avevamo preso ancora in considerazione cioè “quelli del piano di sopra” i cosiddetti angeli della new age!
Chi sono? Siamo noi che non hanno avuto il coraggio di scendere nel mondo tridimensionale e di fare l'esperienza del virtuale, che non hanno avuto il coraggio di soffrire dandosi le martellate sulle palle! Che non hanno avuto il coraggio di vivere, di morire, di sudare, di sacrificarsi, perchè è tremendo, loro hanno avuto paura! Noi siamo quelli del piano di sopra che invece hanno avuto il coraggio di scendere o perchè l'abbiamo voluto o perchè qualcuno ci ha dato un calcio, ma ci siamo! Comprendiamo e comprendiamo anche che quelli non animici non lo sono perchè sono come automobili vuote senza guidatore perchè il guidatore non ha ancora deciso di comprarle!
Ma tutti i guidatori devono comprare l'auto, tutti hanno da passare da qui, noi ci siamo passati e andremo avanti, da un'altra parte, qualcun'altro occuperà gli altri contenitori nel tempo! Non c'è fretta o si passa da qui o si passa di qui! Non ci sono altre possibilità!
La parte animica non entrava per il dna giusto! Anima entrava in un contenitore in cui decideva di entrare e modificava lei col suo atto di volontà il dna in modo che il dna diventasse accogliente per la parte animica! È anima che modifica la realtà virtuale! Anima fa tutto! Anche i miracoli!
La parte animica si diverte, gioca! Ha certe volte emozioni forti del distacco!
Vuoi che anima non ci riesca ad entrare dentro il sig. rossi giovanni? e si facesse spaventare dal fatto che il dna è sbagliato? Ma io te lo faccio il dna buono! È chiaro che il sistema rimane sempre famigliare perchè chiaramente una volta creato il dna e un ceppo di un certo tipo quello nei figli rimane e quindi anche è famigliare l'adduzione perchè già gli altri troveranno il dna buono per poter essere in qualche modo in risonanza con la parte virtuale di questo universo che ti accoglie. Quindi da questo punto di vista chi non è animico è solo un contenitore che attende la sua parte animica che scenda. A questo proposito va detto una cosa fondamentale:
il tct può essere utilizzato per richiamare la parte animica che non è scesa. E su questo aspetto bisognerebbe fare della sperimentazione! Io non l'ho fatta perchè dedicato ad altre cose.
Te entri nella tua stanza mentale nell'universo che ti sei creato tu e sapendo che quello che stai creando è vero, come diceva jung per altro perchè la realtà virtuale interna ed esterna sono uguali cioè virtuali cioè modificabili! Tu puoi modificare quella nella tua mente, sei in grado (e sarai in grado una volta capito il gioco delle “pallette”) sarai capace di modificare anche quella fuori.
Bene: entri nella stanza si accendono in sequenza la lampada di mente (ammettiamo che sia verde) quella di spirito (ammettiamo che sia rossa) e non si accende nessun altra lampada.
No panic! A volte la terza lampada c'era ma si trovava fuori dalla stanza in alto! Era in alto perchè sta al piano di sopra e non ci vuole scendere nel contenitore e me lo dice “io li dentro non ci scendo!” allora che si fa? Si prende la parte animica e la si invita a scendere e poi le si dice “guarda....se poi te ne vuoi andare ...intanto prova! E lei scende e in quell'istante hai acquisito la parte animica del piano di sopra. Poi quello che succede è un problema che riguarda la psicanalisi transpersonale etc però non c'è problema perchè anche se uno non è animico ora lo sarà dopo, e siccome ora e dopo è vero solo nel virtuale e fuori nella realtà reale no perchè il tempo non c'è chissenefrega!
Il fattore rh non c'entra niente, è abbastanza chiaro perchè all'inizio il fattore rh era legato al fatto che gli alieni rapivano solo gente con fattore rh negativo, non c'è nessuna problematica tra il fatto di essere rh positivi o negativi e di essere animici o non animici non c'entra niente.
L'alieno prendeva gli rh negativi solo perchè nel 1948 quando non c'erano ancora le immunoglobuline lui aveva bisogno di inserire negli ovuli delle femmine degli umani e queste dovevano avere l'rh negativo perchè sennò il figlio non essendo rh positivi venivano scaricati dagli anticorpi della madre. Dal 1948 in poi vennero inventate le immunoglobuline l'alieno in qualche modo se ne accorge e riesce a impiantare in femmine rh positive non c'è relazione tra rh e gruppo sanguigno.
Altro argomento, Il mancinismo: in alcuni soggetti mancini avevano la parte spirituale e la parte animica scambiati. Se sono una persona equilibrata nel tct ho la mente in mezzo verde la parte animica blu sulla mia sinistra e spirito rosso a destra mentre entro in questo triangolo il rosso e il blu si scambiano quando vanno dietro e accade per un problema archetipico, io vedo la mia parte animica a sx perchè è il mio occhio sinistro che la percepisce con il lobo destro la parte femminile di me, analogamente con la parte maschile vedrò con l'occhio dx. quando le sfere sono dietro prendono il posto di dove è il lobo dx e il lobo sx perchè il segnale d'entrata non veniva più dalla vista. Nei mancini le posizioni sono invertite.
Scoprivamo che tutti gli addotti, tutti! Sono ambidestri!
Alcuni degli addotti gay avevano i colori della parte animica e della parte spirituale invertiti, cioè il blu era lo spirito e il rosso anima, ma non ci si sbagliava perchè gli dicevamo prendi il tuo braccio dx e ficcalo nella sfera rossa e chiedigli “sei maschio o femmina?” il gay rispondeva femmina per il lui rosso era femminile è archetipico ed era interessante perchè tra un gay e un mancino non c'è grande differenza e statisticamente i gay si trovavano più simili ai mancini che ai destri.
Un mancino è così perchè c'ha anima a sinistra e spirito a destra.
Altro argomento:il libero arbitrio esiste perchè quando la coscienza ha deciso di fare l'esperienza del proprio sé per comprendere chi è, cioè per acquisire consapevolezza di sé, ha dovuto costruire per forza la divisione, nell'istante in cui sei diviso crei l'universo duale, cioè significa che il sistema che è legato all'energia è legato alla densità, allargamento e diminuzione di dimensioni è duale, cioè ha un segno più e uno meno, quindi lo spazio il tempo e l'energia che erano legati ciascuno ad un movimento nell'universo che ci siamo costruiti mentalmente e che ha solo questi 3 operatori più
un piano di simmetria che è un quarto operatore, che non è duale, ci permette di dire che io posso andare avanti o indietro, se vengo messo su un binario e quindi posso prendermi la responsabilità di quello che sto facendo cioè imparare. Pensate se non fosse così, mi avrebbero messo su un binario che va solo avanti e io non avrei imparato, sarei stato costretto a muovermi come un burattino in un unica direzione, ma mi sarebbe stata tolta la capacità di poter scegliere!
Nell'istante in cui l'universo viene creato duale, lì viene creata la possibilità di scelta! L'essere umano può fare quello che vuole nel suo universo: destra, sinistra, alto, basso, avanti dietro decidere di fare quello che vuole lui, cioè muoversi nel tempo nello spazio e nell'energia. Per questo esiste il libero arbitrio!
Il libero arbitrio non esiste per la fisica, qualsiasi tipo di fisica tu usi: omiss (esempio di fisica cinematica), esempio di fisica quantistica e della teoria della relatività, anche per la relatività dice che non c'è il libero arbitrio perchè tutto è deciso e fatto da determinate tipi di leggi le quali hanno e subiscono l'idea della relatività cioè te vedi da questo punto uno che cade in un buco nero e lo vedi cadere nel buco nero all'infinito, ma ti posso assicurare che chi cade nel buco nero cade in un unico istante perchè sono due punti della situazione, quando noi camminiamo per la strada e arriva la croce rossa c'è l'effetto larsen, cioè il rumore della sirena cambia a seconda se è vicina o lontana così come un pianeta vi appare rosso o blu a seconda che sia vicino o lontano, tutto è relativo però non c'è nessun libero arbitrio!
Nemmeno nella fisica quantistica esiste il libero arbitrio! Dove il concetto di quello che ti accadrà o non accadrà non dipende dalla tua volontà ma da una cosa che si chiama probabilità.
Omiss esempio di effetto casimir trans-illuminare omiss
in questo contesto l'unica possibilità di spiegare la realtà del libero arbitrio è la nostra chiave di lettura, incredibile! Perchè sennò il libero arbitrio non c'è.
I microchip, esistono dei macchinari per trovare i chip: risonanza, ecografia etc ma qual'è il miglior scanner? Il miglior scanner è la tua coscienza! Tu fai il tct guardi nella tua coscienza trasparente e gli dici: per favore mi fai uno scanner del corpo? E te vedi il tuo corpo con tutti i puntini dove ci sono i chip! Quando facevamo questo con la parte animica questo aveva senso, con la coscienza questo non ha più senso e poi vi dico perchè.
La parte animica vedeva tutti i puntini luminosi sempre in tutti gli addotti negli stessi identici punti!
Nel cranio, attraverso il setto nasale, sotto i denti nel seno mascellare dx, nella mano tra due dita, nel piede, nel ginocchio, nello stomaco, nella gola e poi alcuni nella spina dorsale in alto e in basso dove ci sta la coda, questi non si vedono se fai la tac, ma anima ti fa vedere tutto anche quello che non si vede! È talmente cosciente che vede perfettamente tutto! Ha visto come si fanno i gluoni che cos'è un quark, vuoi che non riesca a vedere cosa c'è nel corpo che non è tuo?! Funziona!
Nel caso della coscienza invece non ha più senso perchè quando la coscienza è diventata una sfera trasparente e tu sei diventato trasparente come la sfera, perchè tu contenitore sei il contenitore della tua sfera che quindi si incarna in te, attaccato al trasparente non ci rimane niente!
Nell'istante in cui tu diventi trasparente in cui anima mente e spirito si sono fuse in un'unica sfera trasparente in quell'istante tu non sei mai stato diviso perchè siccome esiste solo il presente perchè passato e futuro sono funzioni d'onda che collassano nel presente e quindi il presente è l'unico che esiste, il passato non c'è più perchè la tua coscienza di ora è anche quella del passato! Se la tua coscienza di ora è unita vuol dire che: non è mai stata divisa, vuol dire che nessuno l'ha staccata
in 3 pezzi, nessuno è riuscito a manipolarla, vuol dire che nessuno ha messo dei chip nel tuo corpo, vuol dire che nessuno ha fatto delle copie di te, e nessun alieno è venuto a prenderti! In quell'istante tu hai la sfera pulita e sai che nella storia della tua adduzione tutta quella roba lì non c'è più!
C'è l'esperienza della storia che ti è rimasta dentro, perchè tu ne hai fatto esperienza, ma dal punto di vista virtuale il tuo tempo è stato modificato, nel passato quella roba lì non c'è più, e allora è inutile. Abbiamo provato a fare qualche volta a fare lo scanner ma nel corpo non rimane nulla non si trova niente. Qualcosa nella coscienza è cambiato e vedono il corpo come un qualcosa senza niente.
Quando tu hai un problema di qualsiasi tipo è di natura psicosomatico che sia un unghia incarnita o un tumore, la tua coscienza la tua anima il tuo io ti ha creato quella cosa lì nella quale tu devi passare per fare quell'esperienza perchè devi capire delle cose! Come la coscienza ti fa ammalare ti fa pure guarire, come? Semplice! Devi prima di tutto prendere coscienza! Cioè acquisire consapevolezza del perchè mi è venuta la psoriasi, perchè mi è venuta l'ulcera, allora tu chiedi alla tua coscienza e lei ti da le risposte e te le da giuste! Ti dice: te hai un problema ed è questo e allora tu sai come risolverlo! Attraverso l'introspezione che il problema che hai tu l'hai scelto di passare, puoi decidere di risolverlo cercando di comprendere qualcosa che non hai ancora compreso nell'istante in cui comprendi guarisci! In un unico istante!
Lo puoi fare con la febbre o un tumore! Se vai a leggere di persone auto-guarite.
Perchè non guarisco io? (descrizione della sua malattia agli occhi)
io ritengo ora che ci sia questo grosso processo nell'apprendimento delle cose che è un processo che è legato alla sofferenza. La sofferenza vuol dire la creazione di barriere non vuol dire altro, quindi ogni volta che comprendo qualcosa ci rimango molto male all'inizio della cosa che ho capito,perchè in fondo da una parte è commuovente cosa hai scoperto e dall'altra: “porca miseria me ne accorgo solo ora!” ma allora ho sprecato tot anni di vita! Ti viene male! Subito dopo però comprendi che hai compreso e dici “è stato un passaggio doloroso però ho capito!”
nell'instante in cui comprendi è lì che ci sta la sofferenza. Tu studi soffri e poi comprendi, però prima hai sofferto! Te devi essere quello che fai! Se studi e basta e non fai e sei quello che hai studiato allora non capisci!
Omiss parla dei mancini
Lo scienziato si è reso subito conto che c'è il quark, lo sciamano si è subito reso conto che c'è l'anima! Un approccio totalmente differente! Non ha ragione lo scienziato ma neanche lo sciamano!
Perchè ognuno dei due vede l'universo principalmente solo utilizzando solo un emisfero. O la parte animica la parte femminile di sé la parte cioè che comprende l'universo perchè lo sente che è così, senza una ragione matematica, l'altro che non ha invece questo tipo di possibilità e che vede solo la possibilità di vedere le cose se le misura, questo dice lo scienziato: “questo esiste perchè lo posso misurare, perchè se non la posso misurare evidentemente non c'è! E fa un errore di fondo.
Se lo sciamano ha la necessità di recuperare anima vuol dire che ha compreso una cosa fondamentale! Che questa ogni tanto se ne va per i cavoli suoi e vede se stesso fuori dal corpo ha un OBE, il vedere sé stesso fuori dal corpo ha una valenza pnlissistica molto particolare cioè fai un processo mentale divergente non convergente. Te ti vedi da dentro= processo convergente, te ti vedi da fuori =processo divergente. Se te sei uno psichiatra quello divergente ti porta alla schizofrenia perchè non sai più chi sei e ti vedi da fuori, sei matto!
In realtà si scopre che il processo divergente è fondamentale per acquisire consapevolezza di sé!
Lo sciamano può fare quello che gli pare! Quello che sta facendo in quell'istante è (se voi analizzate i riti che io ho visto) sono tutti simulazioni mentali. Nell'istante in cui tu simuli mentalmente una cosa sta facendo quello che faccio io in tct, ma con delle cose diverse. Invece di farlo con le sfere dei colori lo fai con l'aquila e il serpente, con il sole e la luna, però sostanzialmente e archetipicamente ci sono sempre le stesse figure archetipiche sull'universo ma che simbolicamente rappresentano lo stesso simbolo non fanno altro che imitare una simulazione mentale.
Dentro la simulazione mentale te devi fare delle cose precise che le fai solo se conosci l'esistenza di anima mente e spirito perchè sennò te agisci su un canale solo e lasci gli altri dicotomizzati.
Se lo sciamano riesce a considerare tutte le parti di sé ok, altrimenti non ce la farà non riuscirà a fare le cose nel modo giusto. Lasciare indietro la mente, considerare la mente che mente come dice la new age è sbagliato! Io dico che la mente serve e la new age perchè ti dice che la mente mente? Perchè se te usi la mente scopri che ci sono quelli del piano di sopra che sono gli angeli della new age che ti vogliono fottere!
Bisognerebbe essere scienziati e sciamani allo stesso tempo per avere una visione dell'universo delle due facce dell'universo che ti appaiono all'inizio duali perchè nessuna delle due facce è sbagliata tutte e due sono però una metà della verità e devono essere viste tutte e due insieme.
Nell'istante in cui lobo dx e sx sono uniti e abbiamo la sfera della coscienza allora chiunque, sciamano o scienziato è in grado di vedere le cose nel modo più giusto!
Lo sciamano usa sostanze psicotrope come pure nel mondo chimico determinate sostanze che potrebbero sembrare facilitatori di questo processo per aprire il terzo occhio ma hanno un problema fondamentale: è vero che questo tipo di chimismo altera lo stato della ghiandale pineale, pituitaria e della carotidea, per cui tu puoi vedere oltre il velo di maya, ma, una volta passato l'effetto si chiude tutto e ti tocca ricominciare da capo!
Allora io dico che è molto meglio acquisire consapevolezza di sé senza queste sostanze perchè l'acquisizione della consapevolezza ottenuta con la tua coscienza non è reversibile, anche senza i farmaci senza sostanze, te sei sempre nelle condizioni di raggiungere il processo di acquisizione della consapevolezza perchè in qualsiasi istante della tua vita te sei collegato con la parte reale di te.
Anima sciamano, spirito scienziato mente unisce le due ipotesi di lavoro.
Shiva, brama e visnu. Il colore di brama è il verde che è la mente shiva e vismu col bianco e il nero per rappresentare i due estremi della medaglia.
Devo per forza patire, perchè io mi sono imposto di fare questa esperienza perchè la devo capire!
Te mi puoi dire attento a non darti una martellata che fa male! Si ma io la devo prendere lo stesso!
I piani superiori sono strutturati in questo modo:
se l'universo è un frattale ed è fatto tutto a partire dalla stessa cosa noi abbiamo due numeri fondamentali che sono numeri simbolici e che dividono l'universo in tante parti, per esempio (tira fuori le pallette) sono 8 ottanti, questi 8 ottanti si ripetono nei sette livelli superiori. Nel fare questa osservazione come usciva fuori dal tct e dal sistema degli archetipi si vede che esistono 7 livelli.
Che lo dice anche la new age che ti dice tutto giusto altrimenti te ne accorgi ma l'ultima parte sbagliata fuorviante, così tu scopri che come dice il mito e come dice la new age ci sono 7 livelli.
Però scopri anche che il numero 7 e il numero 8 si ripetono in effetti su tutti i campi, vuol dire che il nostro cervello ha creato l'universo e da questo è venuto fuori tutto ha schematizzato con questi numeri tutto l'universo a prova che l'universo è un frattale come dice bohm cioè del tutto virtuale che abbiamo costruito noi con un'unica regola questa (e fa vedere le pallette).
Ci sono 7 livelli anzi 6 noi siamo il settimo per andare in quelli superiori bisogna usare la parte che usa l'asse dell'energia quindi l'energia è l'asse mentale, è la tua mente che va nel piano di sopra, con lo stesso meccanicismo dell'anima e dello spirito.
Anima è qualcosa che saltapicchia in tutti i tuoi contenitori che sono spalmati sull'asse del tempo, le cosiddette vite passate e future nel saltapicchiare in una alla volta, non è in tutte insieme ma in una alla volta, anima si dimostra essere come un fermione cioè una particella che in un punto non ce ne possono stare due in un contenitore e quindi lungo l'asse del tempo o sei qui o qui o qui ma in un unico punto, nell'asse dello spazio questo è quello che fa lo spirito: lo spirito può essere dentro di me ma il mio spirito può albergare dentro uno che sta nello stesso tempo a new york cioè in uno spazio differente lo spirito gemello che la new age chiama anima gemella, è lo spirito gemello, che ti riconosci quando ti succede.
L'altro asse della mente: occupa questo spazio e questo livello e tutti i livelli superiori con altri esseri con o meno ..(in questo caso senza corpo) che sono a livelli energetici differenti. Quando tu vai al piano di sopra, sei tu, che vai al piano di sopra a vedere gli angeli della new age non sono loro a scendere che invece hanno una paura fottuta di scendere!
Le persone con una certa consapevolezza sono carne buona per l'angelo che ti si presenta con nomi particolari tipo michele, raffaele etc perchè c'è nel mito questa cosa, perchè michele ammazza il drago che sarebbe l'alieno? Perchè l'angelo vuole che l'alieno non vinca e negli yuga precedenti si è dato da fare per aiutare l'uomo??? nooo per aiutare se stesso a fare in modo che l'alieno non vincesse sull'uomo! Perchè se l'alieno prende la parte animica dell'uomo per loro non c'è più trippa!
In questo contesto te vai sopra usando la tua mente come tu puoi andare oltre guardando nello spazio o nel tempo usando anima e spirito facendo il remote viewing. Sei te che vai sopra loro non scendono ma tu non lo capisci e vedi l'angelo che ti fa il solito discorso e ti dice:
sai, te sei bravo buono, te hai più coscienza di altri te sei più consapevole degli altri sei come noi, quindi ad un certo punto evita di essere riciclato, e vieni da noi! Te sei come noi te hai già fatto il tuo percorso noi ti abbiamo apprezzato quindi te che sei meglio vieni da noi che ti chiudiamo in una prigione dorata e te non potrai più scendere! Perchè se rimani lì la tua coscienza come un virus si espanderà e più velocemente, tutti gli uomini acquisiranno coscienza si accorgeranno che li abbiamo fottuti da sempre! Noi non vogliamo questo! e quindi ti devo togliere le persone che hanno acquisito coscienza e consapevolezza di sé! Ecco perchè l'angelo appare a questi che hanno acquisito coscienza e consapevolezza (che nel nostro caso erano gli addotti) che si erano liberati e non solo.
Ma l'angelo ti fa un discorso duale ti dice: tu sei migliore di un altro. Quando uno di questi appare ad un addotto liberato e gli dice che fare e lui dice “ai miei problemi ci penso io” questo angelo si incazza! Te eri come gli angeli ma ora che sei sceso sei meglio nel senso che hai fatto più esperienza quindi sei più cose.
La domanda perchè la coscienza ha avuto il bisogno di creare l'universo per fare per manifestarsi? Risposta nella mia testa: domanda sbagliata! Domanda senza senso!
Non c'è il duale l'essere e il fare, l'essere e il fare sono la stessa cosa! Perchè se fai sei! Se sei ti manifesti! E nella manifestazione esiste l'essere! Tu esisti solo se ti manifesti sennò nessuno si accorge della tua esistenza quindi il fare e l'essere sono la stessa cosa!
Lo specchio specchia la tua coscienza! Tu a te stesso non puoi mentire! Quando ti specchi ti stai specchiando quello che hai dentro di te! Se c'è qualcosa che non va te ne accorgi specchiandoti!
Entrare nello specchio lo può fare solo anima! Perchè vuol dire superare la virtualità ed entrare nel reale nel regno di anima, dove l'alieno restava fuori!
Le reincarnazioni: il tempo non esiste perchè l'universo non è locale il passato è virtuale il futuro è virtuale sono due equazioni d'onda che si incrociano dando vita ad un'unica soluzione il presente che è l'unica cosa virtualmente reale! Vuol dire che esistendo solo il presente, esiste solo il punto dove io esisto. Se io mi incontro con un altro come qui in questa sala ognuno di noi ha il suo presente e questi presenti combaciano perchè siamo qui nello spazio nel tempo allo stesso punto questo vuol dire che il nostro presente è comune ma quando ognuno se ne va a casa i nostri presente hanno uno spazio differente. Il presente è sia nello spazio che nel tempo che nell'energia non solo nel tempo. Essendo che esiste solo il presente la mia parte animica quando va nel mio contenitore nella mia vita nell'antico egitto e poi torna qui percorrendo altri 300 contenitori sta in un contenitore alla volta per un tempo bassissimo che non è misurabile e noi non ci accorgiamo che la nostra coscienza ci ha abbandonato per andare da un'altra parte che la nostra anima ci ha abbandonati per andare di là, perchè noi è come se fossimo vivi solamente quando la nostra coscienza è dentro di noi quindi in realtà noi siamo vivi in modo quantizzato, ci muoviamo a scatti talmente vicini che non ci accorgiamo di dormire-vegliare-dormire-vegliare vivi-morti-vivi-morti e ci sembra di essere sempre vivi. Negli spazi in cui siamo morti la nostra parte animica sta negli altri contenitori.
Quindi la parte animica sta negli altri contenitori un contenitore per volta per questo esiste un solo presente alla volta e nell'istante in cui noi siamo spenti noi non esistiamo e non ci accorgiamo di non essere nel nostro presente perchè non siamo da nessuna parte perchè la nostra coscienza è nell'altro da un punto di vista fisco-quantistico.
Da un punto di vista olistico il problema è quello delle lampadine in serie e in parallelo.
La coscienza si è manifestata per poter fare l'esperienza: tu sei quello che fai se arrivi al sesto livello e ti fermi lì sei fino al sesto livello, se scendi fino al settimo sei tutto perchè i livelli sono 7 e non c'è ne più. Quindi c'è una differenza di essere nella coscienza. In questo contesto per la coscienza ci sono due vie alternative: una quella di accendere le diverse vite nei diversi contenitori (perchè te devi fare tante esperienze) con un karma preciso milioni di volte, solo che tutti i contenitori faranno la stessa esperienza in un modo differente questo è un po' l'aspetto del karma: cioè io devo fare l'esperienza di una martellata sul piedi- in una vita mi danno una martellata sul piede, in un'altra vita mi casca un mattone sul piede, vedo un film in cui a uno gli casca un mattone sul piede e ne rimango influenzato, in un'altra vita io scaglierò un mattone sul piede di un altro.
Un mattone sul piede e il life-motiv di tutte le mie esistenze così il mio gruppo di contenitori saprà fare bene quella cosa lì, conosce bene quella cosa. In questo contesto le lampadine si possono accendere una alla volta: faccio vivere prima giovanni, poi giuseppe, poi francesco....per fare bene questo però si corrono due rischi: il primo è che ti dura una vita perchè gli elettroni vanno alla velocità della luce, in realtà pensate che gli elettroni vanno a 30 metri l'ora, quindi sono lentissimi ma ce ne sono tanti sembra più breve ma ci si mette una vita! Il fotone va alla velocità della luce, ma la velocità della luce è lenta, che palle! Ci si mette sempre una vita! E poi se ti si brucia una lampadina nel mezzo le altre non si accendono più!
Allora che si fa? Le vite si mettono in parallelo e si fanno accendere tutte in un colpo solo!
In un unico istante di plank, in un unico momento tutte le vite sono accese e sono morte perchè tutti i contenitori muoiono nello stesso istante, essendo che non c'è spazio e non c'è tempo.
Sì,la mia vita nell'antico egitto è durata 30 anni, questa durerà 92, ma 30 anni e 92 sono equalizzati in un unico istante: acceso-spento. Proprio perchè il livello dello spazio e del tempo ce l'abbiamo noi nella testa ma non è così. In questo contesto le vite passate non esistono se non nell'accezione che sono coopresenti con il presente ed è per questo che io me le posso ricordare perchè io non me le ricordo perchè i ricordi non stanno nella testa dice pribram i ricordi stanno nell'ologramma generale! Allora se io mi ricordo la mia vita passata anche in sogno è perchè il mio lettore di ologrammi lobo dx e sx è andato a leggere l'ologramma, quel punto che rappresenta in questo momento cosa sta facendo il mio contenitore nell'antico egitto ora! E questo mi permette di applicare quello che è la time-line della PNL perchè il programmatore neuro-linguistico applica la fisica di bohm senza accorgersene!
Esempio: posso cambiare il tuo problema della paura del buio facendoti ricordare cosa ti è successo la prima volta nel passato e usando una simulazione mentale che modifica il tuo passato dove la paura del buio non l'avrai più. Poi ti faccio vedere nel futuro una scena in cui te non hai più paura del buio, poi ti faccio tornare nel presente e la paura del buio ti è passata. Cosa è successo?
Che te non hai simulato con una simulazione mentale ma sei veramente andato nel passato dove hai cambiato il tuo passato, hai acquisito coscienza come fa brian weiss senza saperlo quando cura i suoi pazienti e la tua coscienza guarita nel passato è guarita in qualsiasi punto della time-line.
Questo ha un solo significato è che il passato è coopresente con il presente perchè se fosse davvero passato tu non potresti cambiarlo, il fatto che tu abbia cambiato il tuo passato ed infatti dopo la PNL io ti faccio ricordare il tuo passato e te non te lo ricordi più come era prima e non te lo ricordi neanche che era in un modo diverso.
In questo contesto le vite passate sono coopresenze in un unicum-temporale in cui la definizione di presente è legato solo a dove sta la coscienza in quel momento

domanda del pubblico: ha citato nei suoi scritti di steiner e blavatsky che relazioni hanno con il suo lavoro? Non hanno avuto una grandissima relazione se non che ho trovato le stesse cose che dicevo con un vocabolario completamente differente.
Con la blavatsky 30 anni fa ho letto un libricino che si chiama “le stanze di dzian” che racconta come è stato creato il mondo ….non ci capisco una mazza! Lo rileggo circa 4 anni fa e dico: cazzo! Questo l'ho scritto io! Cosa era successo? La mia mappa del territorio era cambiata!
Avevo una visione della realtà oggettiva differente perchè la mia coscienza era cambiata. La coscienza nel cambiare aumenta e non diminuisce mai secondo il principio della termo-dinamica.
Omiss spiegazione della termo-dinamica, dell'entropia
omiss andatevi a leggere quel libricino c'è tutto, la fisica quantistica a cui si accennava prima, l'universo olografico tutte le adduzioni aliene raccontate con parole diverse.
Steiner parla dei diversi corpi: il corpo di luce, il corpo astrale con delle nomenclature difficili, dove noi in realtà vediamo tutta la serie dei parassiti descritti da noi, tutta la serie di anima,mente,spirito
i corpi che sono 7 noi ne vediamo 4 ma tra uno e l'altro ce ne sono altri 3 , cose che unificano questi pezzi che in sostanza diventano 7, cioè avevamo gli stessi numeri anche se steiner le descriveva in modo diverso. Lo stesso don juan descrive dal punto di vista sciamanico il voladores che altro non è che il ringhio etc
mi son trovato con diversi autori che dicono sostanzialmente le cose che dicevo io con un vocabolario diverso perchè il mito è uguale per tutti.
Domanda: è mai uscita qualche forma animica degli yuga precedenti?
Le forme animiche che noi abbiamo trattato in forma di ipnosi o anche a livello coscienziale sono le stesse forme animiche che erano negli yuga precedenti, sanno esattamente che cosa è successo prima e in alcune vecchie ipnosi parlano di questa realtà degli yuga precendenti e lo dicono chiaramente: questi signori sono già venuti qui, hanno tentato di fare questo, hanno distrutto l'umanità 4 volte questa sarebbe la 5 però l'ultima, e ripetono tutto quello che c'è scritto nella mitologia indiana ma questo argomento l'abbiamo approfondito poco perchè a me interessava liberare il soggetto della parte animica poi quelle che erano tutte le informazioni interessavano me ma non il soggetto e quindi era giusto che io lavorassi per tentare di toglierli il problema al soggetto, sennò facevo le ipnosi perchè interessavano me e non perchè interessavano lui e non mi sembrava morale.
Seguono i ringraziamenti:
il tempo è finito, ringraziamo il prof. Malanga
e lui: grazie a voi per avermi sopportato!


TRASCRIZIONE INTEGRALE DELLA CONFERENZA CON IL PROF. MALANGA DEL 22/5/13 DA SPAZIO INTERIORE – http://WWW.SPAZIOINTERIORE.COM
TITOLO: GENESI, UOMO, UNIVERSO, MITO
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)