Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
DIFFERENZA TRA EMOZIONE E SENTIMENTO
15-03-2014, 05:35 PM
Messaggio: #1
DIFFERENZA TRA EMOZIONE E SENTIMENTO
DIFFERENZA TRA EMOZIONE E SENTIMENTO
da pag 36 dell'articolo del prof. Malanga “Archetipi”

Affrontiamo subito il problema della differenza tra emozione e sentimento: si tratta di due cose completamente differenti.
Il sentimento è uno stato dello Spirito, mentre l’emozione è uno stato dell’anima.
Se siamo arrabbiati, spaventati, contenti, infastiditi, stiamo vivendo una reazione ad una condizione dello Spirito, il quale, attraverso la Mente, la manifesta come sentimento. Quando, invece, Anima trasmette il suo stato alla Mente, l’effetto è l’emozione.
L’emozione appare all'improvviso e non sembra avere razionalmente niente a che fare con tutto il resto, infatti ha matrice inconscia: è ciò che fa piangere senza un valido motivo. È la nostra razionalità a scovare un motivo, che non esiste a meno di non considerare il pianto come una reazione del corpo ad una particolare sollecitazione.
La scienza oggi dice che non si sa perché si piange. Gli animali, infatti, non piangono.
Perché si piange? Nessuno lo sa. Invece, se si ritiene che il pianto sia una reazione corporale ad un manifestarsi dell’anima attraverso gli archetipi, si capisce come la scienza sia del tutto impotente a dare una razionale spiegazione al fenomeno. La spiegazione, infatti, sta al livello della Coscienza ed a livello animico non esiste nessuna spiegazione razionale di alcunché.
La Realtà Reale della coscienza dell’anima non ha bisogno di spiegazioni e di algoritmi che la descrivano. Ancora una volta la scienza si arena di fronte all’anima e non sa cosa dire. Basterebbe ammettere che, oltre agli assi dello Spazio, del Tempo e dell’Energia, esistesse anche l’asse della Coscienza e tutto troverebbe la propria collocazione. Ma avere Coscienza significherebbe dovere anche ammettere di avere responsabilità. La scienza demanda le responsabilità alle leggi della fisica, così come la religione le affida ai dogmi della chiesa.
Solo chi è veramente Anima sa che di scienza e fede non ci si può fidare.
La confusione nel distinguere emozione da sentimento è provocata dal fatto che spesso ambedue si manifestano contemporaneamente.
Piango e batto un pugno sul tavolo perché mi hanno licenziato dal lavoro? Il pugno sul tavolo manifesta un sentimento di odio e di autoaffermazione contro chi mi ha tolto qualcosa di mio. Anima, invece, piange perché si indigna per la sofferenza del vivere.
Sono convinto che il pianto, reazione corporea assolutamente disconosciuta dai vari Piero Angela della situazione, sia provocato da una reazione dell’anima, mentre il pugno sul tavolo sia dovuto ad una reazione dello Spirito, pertanto lo Spirito manifesterebbe attraverso la Mente le sue reazioni con il sentimento, mentre Anima le manifesterebbe con le emozioni. Imparare a discernere le due manifestazioni vuol dire imparare a capire cosa
dice Anima e cosa dice Spirito, ma anche chi ha l’anima e chi no.
In altre parole è chiaro che, se quel che dico fosse vero, ci troveremo di fronte a due tipi di umanità, dei quali uno con l’anima e la capacità di discernere superiore all’altro, che non ha l’anima (o non è Anima, come sarebbe più corretto dire - n.d.a.)
In realtà dunque chi ha l’anima, o meglio, chi è Anima, se vuole può capire: gli altri, anche se vogliono, non potranno mai capire. Ne risulta che chi capisce è veramente isolato dagli altri, perché appartiene ad uno sparuto gruppo di soggetti con l’anima e per di più evoluta.
È come dire, archetipicamente o meglio simbolicamente, che in tutti esiste Dio (la Coscienza), ma in molti non sa di esserci.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)