Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
....che ddolooreee!
03-05-2014, 03:33 PM
Messaggio: #1
....che ddolooreee!
Cara Fianna,ho finito oggi di sentire l'ultima intervista Skype su chiarimenti
ipnosi regressiva....
A proposito di modificare la realtà...proprio stamattina,appena alzato, mi è venuto un forte colpo di tosse mentre ero col bacino un pò spostato in avanti,in piedi e in un attimo...una fitta alla vertebra lombare e tutt'intorno!...mannaggia...ma perchè mi è capitato questo?...un dolore che non sembra avere intenzione di passare presto!...ma che caz....proprio oggi che volevo piantare i pomodori nell'orto!....e,oltre aquesto,ci sono altri particolari, diciamo "disarmonie" che mi urtano da tempo,a volte di più e a volte meno...ma,se sono io a crearmi sta situation...perchè devo comprendere.......Ma, se non c'era l'approccio di Malanga per unificare la coscienza e per interrogarla per risolvere le disarmonie...come poteva fare la persona per comprendere?...non avrebbe compreso mai?...voglio dire se non c'è un modo per capire,almeno di grosso,non di fino...qual'è il problema e comprendere quello che devo comprendere,affinchè le cose vadano subito un pò meglio,anche se non sono ancora coscienza integrata?
Voglio dire...già aver presente a livello conscio (mente e lobo sinistro) che io sono il creatore e che il dualismo non esiste, dovrebbe aiutarmi subito almeno a non prendermela con altri all'esterno,per ciò che mi capita....però intanto le disarmonie me le becco ancora e in più ci soffro forse ancora di più,ANCHE in quanto mi sento lontano (magari di più di quanto sia realmente) dall'acquisire una coscienza integrata e risolvere le disarmonie.
Questo vorrei chiedere al Prof.,ma temo che abbia già risposto dicendo che bisogna dialogare con coscienza integrata,...quindi come dire se è usito Testa...allo stesso tempo non è uscito croce....ma, pensando al fatto che l^Msa (approccio simulazione mentale),cioè il tctdf è UN MEZZO PER ACCELERARE LA PRESA DI COSCIENZA...vuol dire che,prima dell'MSA, la coscienza stava già facendo un percorso...sicuramente più lungo...e considerando inoltre che la coscienza reale e lo stato conscio nel virtuale,NON sono a compartimenti stagni,mi chiedevo se ,magari in modo meno accurato,si potesse copire subito qualcosa,nel momento in cui mi succede qualcosa che io reputo significativo.
...non vorrei infilarmi in un cul de sac...o forse l'ho già fatto...scusate per lo sfogo.[/i]

...se te vist cusée?!?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-05-2014, 09:15 PM
Messaggio: #2
RE: ....che ddolooreee!
Provo a risponderti, fermo restando che si attende il documento sulla modifica della relatà virtuale per avere le cose belle fruibili scritte da ruminare bene...Infatti mi meraviglia che tu scriva: Cara Fianna. Credimi non ne so piu' di altri qui...Comunque,vediam:
colpo di tosse e dolori,con conseguente non piantagione di pomodori...Ehhh si ogni malattia è un blocco che coscienza deve capire e risolvere. Pero' sta qui non mi pare grave eh...Presumibilmente sara' poca cosa Smile Comunque lo sa Coscienza tua cosa è...La tua anima visto che hai ancora la triade divisa. Sarebbe da chiedere a lei.Come mai sto doloraccio???
Se non c'era l'approccio di Malanga come si faceva? Bella domanda...Ho studiato molto psicosomatica, ci son molti libri che dicon piu' o meno che dice il Proff, guarda qui: http://www.healer.ch/it/il_sistema_di_gu...orpo_s.htm . Quindi l'avremmo capito da altri...Ma poi penso personalmente che quando i tempi son maturi arriva chi dice meglio e con piu' diffusione le cose... Insomma a un certo livello, Coscienza si diffonde, poi il modo lo trova Smile
Avere compreso aiuta, ma come dico sempre non fate l'equazione compreso= risolto. Esempio: hai compreso che hai la sclerosi multipla perchè tua moglie ti fa stare male??? questo non ti guarisce, ti guarisce risolverlo! E risolverlo spesso non è facile.
Comunque se ho capito bene che chiedi, e non ci scommetterei, l'unica è chiedere a coscienza propria, capirlo da lei, poi puo' avvenire in modi diversi, non escludo nemmeno attraverso sogni...Intuizioni...Ma l'unico modo che conosco diretto che guida a farlo è quello del Proff Undecided

Se qualcuno sa rispondere meglio faccia Smile

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
04-05-2014, 04:49 PM
Messaggio: #3
RE: ....che ddolooreee!
Citazione Fianna : "Avere compreso aiuta, ma come dico sempre non fate l'equazione compreso= risolto. Esempio: hai compreso che hai la sclerosi multipla perchè tua moglie ti fa stare male??? questo non ti guarisce, ti guarisce risolverlo! E risolverlo spesso non è facile.".

Grazie, questo è un nuovo dato per me...proprio credevo che bastasse capire o vedere esattamente nella mente come è il problema,per risolverlo.

"Cara Fianna" l'avevo messo perchè in qualche modo volevo rispondere al tuo post nella sezione dove ho messo l'ultimo,video,ma poi ho pensato che era meglio postare qui.

Mi è venuta qualche altra considerazione,intanto:
-se io non so ad esempio che anima o coscienza mia mi manda dei segnali anche dolorosi per comunicarmi qualcosa,io...manco mi sogno...cioè nel caso della mia schiena, avrei detto "ma che sfiga!...,non sono stato attento un attimo con la posizione della schiena e mi sono beccato..!"
-in qualche modo anche negli altri yuga la coscienza si è espansa in qualche modo, sennò non avrebbero distrutto per "azzerare" la consapevolezza.
-alla luce del fatto che il dualismo è falso, virtuale e modificabile...allora non centra niente il fatto che so..che il dolore mi sia venuto come punizione o autopunizione per qualche cosa che ho combinato...Malanga ha già esprersso la sua opinione per cui "neppure uno spillo che cade per terra è casuale"...semplicemente c'era un accordo tra le coscienze sullo svolgersi delle varie situation comedy,ma poi c'è anche il libero arbitrio, che si esercita qui nella virtualità, che ci può far discostare dal percorso prestabilito,o "percorso felice" o più breve.
Qui mi fermo,perchè ho già preparato una lettera che mi piacerebbe mandare al Prof:,ma, intanto la posto qui in una nuova discussione.

...se te vist cusée?!?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)