Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
spirito spompato
22-11-2015, 08:53 PM
Messaggio: #1
spirito spompato
Ciao a tutti! Qualche settimana fa, in dormiveglia sono riuscito a creare una stanza del simbad (io cenestetico puro e quindi che ho grande difficoltà) nella quale ho chiamato l'anima, ed ho visto il soffitto liquefarsi e tra le pietre (era una soletta fatta di pietre, come un antico castello) passare una luce gialla, e ho sentito una grande forza però distante. Be questo lo sapevo già, la mia anima è in esilio... dove non lo so però è assente nella mia vita da un po' di tempo.
Poi ho chiamato spirito ed ho visto uno gnomo, vestito di blu col cappello, in un angolo della stanza che guarda il muro, e lui parlava da solo (anche se in realtà parlava così per comunicare con me immagino) dicendo con una vocina "non voglio vedere nessuno..". Be' che dire è così, io sono sempre stato riservato per esigenza personale, ma per scarsa autostima, senso di colpa ed anche per difficioltà di credere nella "mia realtà personale" (poiché la considero troppo distante da quella altrui) la mai parte spirituale è sempre stata messa da parte, sempre di più. In questo senso se gli addotti prima sentono allontanarsi l'anima e poi prevale lo spirito il quale dopo la sua odissea ritrova l'anima, io ho visto prima allontanarsi spirito nella mia vita, mentre anima è sempre stata molto presente, e poi in seguito anche anima, perché senza spirito anche anima scompare.
Ecco a parte il fatto che avere spirito blu non è un buon segno, io devo riaccendere spirito prima di tutto. A voi è successo di non sentirlo più? Come avete fatto a riaccenderlo? La mia motivazione sarà di sicuro diversa dalla vostra poiché personale, ma ho bisogno di esempi..
Secondo voi cos'è il pane di spirito? Secondo me il pane dell'anima sono le emozioni di vita vissuta , il pane della mente è il credere in qualcosa, ed il pane dello spirito è il confronto con altri spiriti, quindi altre persone, vi torna?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-11-2015, 12:13 AM
Messaggio: #2
RE: spirito spompato
Ciao Manuel.
scusa ma come hai fatto a fare una tecnica come il simbad in dormiveglia?
Comunque prendiamo per buone le tue visioni.
Non so se sai che avere anima in esilio non sia proprio il top.
Per quanto riguarda spirito devi tener presente che vive di esperienze.
In ogni incarnazione impara qualcosa e cresce insieme ad anima.
Per prima cosa ti consiglio di conoscerti meglio, di capire cosa vuoi nella vita.
Io non sono mai stato addotto, ma quando ho incominciato il percorso di presa di coscienza mi sono ricordato la reincarnazione prima di quella attuale di spirito.
Questo mi ha aiutato a capire molto di me e del mio presente.
Un altro consiglio è comunicate.
Le 3 parti di te devono comunicare, parlare dei propri problemi e lavorare per risolverli.
Eseguire il triade color test dinamico flash aiuta anche in questo, io ti consiglio di farlo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-11-2015, 01:08 AM
Messaggio: #3
RE: spirito spompato
Ciao Emblema, ma in dormiveglia riesco ad avere dei sogni lucidi, tutto quì, non credo ci sia alcuna differenza, anzi è un stato di rilassamento profondo accompagnato da forti sensazioni e controllo conscio totale. Io ho bisogno di esempi per poter capire, che cosa ha acceso il vostro spirito quando era spento.. spirito è la parte maschile e secondo me ha bisogno di confronto, insomma ditemi com'è il vostro spirito, quali sono le priorità della sua vita. Il tctdf quando riuscirò a farlo lo farò ma prima devo ricreare un po' di stabilità tra le componenti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-11-2015, 01:37 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-11-2015 03:04 AM da emblema.)
Messaggio: #4
RE: spirito spompato
Il simbad come ogni altra tecnica va fatta da lucido.
Le tecniche ideate dal prof. non sono formule magiche, ma si basano sulla consapevolezza della persona.
Fattori come la volontà o il prendere coscienza sono elementi alla base delle tecniche.
Il rischio è il non funzionamento delle tecnica. (ricordo che non ci sono controindicazioni nel farle)

Io non sono mai stato addotto, sono stato parassitato a causa di anima ma nulla più.
So che in ogni incarnazione anima sceglie lo spirito (dal punto di vista di anima)
Il rapporto tra spirito ed anima è lo stesso che si legge nei miti, il principe azzurro che va a salvare la principessa.
Le incarnazioni di spirito segnano la nostra vita attuale.

Io per esempio nella precedente vita ero uno str**** , un pallone gonfiato, classico maschilista buffone.
Ero pieno di me ed ero convinto che tutti mi dovevano la loro attenzione.
Se tu spieghi ad anima che casa sua è dentro lei ti racconterà di te e come sei tu.
Devi dirgli che lei è venuta per giocare con te e che quindi è giusto che stia con te.
Poi quando trapasserai potrà andare dove vuole.
Se continua a stare fuori dal corpo rischia di fare brutti incontri con esseri che potrebbero intrappolarla e schiavizzarla per sempre.
Spirito è un componente fondamentale.
Senza la quale anima non potrebbe esistere.
Se incominciassero a dialogare scoprirebbero tantissimi punti in comune.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-11-2015, 04:23 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-11-2015 04:23 PM da Ennis.)
Messaggio: #5
RE: spirito spompato
Ciao Manuel, anche il mio spirito era alquanto stanco prima di acquisire consapevolezza. Il colore a volte era un po' troppo chiaro e si percepiva la spossatezza, ma non era cosi a terra, forse perché nonostante tutto avevo degli obiettivi finali soprattutto nel lavoro. Mi rivedo nel tuo sentirsi estraneo alla realtà degli altri. In effetti il mio motivo iniziale di conflitto con gli altri nella realtà ha causato ad anima di tendere a vivere in un mondo di fantasie. Quando poi il mondo esterno mi ha dato ancora minori motivazioni, mi sono immerso nella newage. Spirito era solo a fare tutto il lavoro ma faceva fatica. L'ho sempre immaginato come un omone con la barba. Adesso il mio sprito è più a posto, sento che la mia parte maschile si sta integrando con quella femminile. Prima avevo sempre bisogno come di "spingere", dovevo "forzare" per tenere la mia vita in equilibrio. La mia instabilità non era visibile cosi tanto dall'esterno perché la mia razionalità era potente e questo ha ingannato anche me. Mentre la mia anima vagava in un mondo fantastico, spirito voleva mostrarsi forte e cercava di accontentare un po' tutti pensando di poter anche resistere a situazioni improponibili e impossibili.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-11-2015, 07:43 PM
Messaggio: #6
RE: spirito spompato
Grazie delle risposte. Io lo spirito acceso non riesco a concepirlo senza una componente animica presente, per lo meno per me è sempre stato così, l'obiettivo della mia vita è sempre stata la sensazione di anima e tutto ciò che ne deriva, il mio spirito nel bene e nel male ha sempre tentato di seguire quella via, di sicuro se ha fallito è per problemi vari tra cui anche problemi di spirito, questo percorso mi ha portato gradualmente ad ignorare anima e questo è stato fatale per spirito, ma chissà forse doveva essere così. Ed l'assenza di spirito anche per la mente non è stato il massimo. Devo puntare dritto a spirito ed anima d'ora in poi, ogni emozione è sacra.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-11-2015, 11:15 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-11-2015 11:16 PM da Ennis.)
Messaggio: #7
RE: spirito spompato
Posso dire la stessa cosa, a partire dalla sensazione di partenza di non essere parte della realtà fino alla necessità di recuperare anima, cosa che sta accadendo anche grazie alla riflessologia che mi sta sbloccando: anima mi permette di vivere al di fuori del presente pur essendoci del tutto dentro, adesso so cosa vuol dire vivere normalmente ed essere forte oltre che vivo, immerso nel flusso dell'esistenza e, entro certi limiti, sereno.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)