Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ho tradotto una recensione di un libro di Roger Leir
29-03-2017, 08:23 PM
Messaggio: #1
Ho tradotto una recensione di un libro di Roger Leir
http://www.explorewithhypnosismn.com/QNT_IMPL.pdf

Gli impianti: Pensieri sulla lettura "gli alieni e la Scalpel" dal Dr. Roger Leir.
© 2001 da Craig R. Lang
Come ho letto attraverso le sezioni conclusive del libro di Dr. Roger Leir "gli alieni e la
Scalpel", ho notato con un certo grande interesse, alcuni dei suoi risultati di analisi. Il dottor Leir e altri
concludono che gli oggetti non somigliano a qualsiasi forma conosciuta di microchip, elettronica, ecc ..
Essi sembrano sopportare pochi eventuali segni evidenti che indicherebbero un sofisticato dispositivo.
Invece, è la loro semplicità meccanica, e la loro stranezza generale che ha attirato la mia attenzione.
La conclusione del libro del dottor Leir contiene alcuni sommari molto interessanti delle loro scoperte
per quanto riguarda questi oggetti:
1) Sono circondati da una guaina di Karatin (pelle / materiale unghia), Emosiderina (a
emoglobina come l'ossigeno materiale del cuscinetto), e il protien coagulo. Tutti questi sono naturalmente
Sostanze che si corpo, ma in nessun condizioni naturali sono trovarono insieme.
2) La guaina è permeato con grappoli di terminazioni nervose. Questi sono strettamente connesse al
fasci nervosi locali nella regione del corpo in cui si trova l'oggetto. Questo va un lungo
cammino verso spiegare le reazioni di dolore dei pazienti (i pazienti erano sotto hypno- e
local-anestesia) quando l'impianto è stato toccato dagli strumenti del chirurgo. Purtroppo,
Il dottor Leir non dice molto di più sui dettagli del tessuto nervoso trovati nel fodero. così abbiamo
non so la sua esatta natura o funzionare da solo leggendo il libro. Ma il fatto che ci
sembra essere un'interfaccia tra l'oggetto e il sistema nervoso addotti è molto importante.
3) Il dottor Leir e altri ricercatori di notare una mancanza di risposta inflamatory intorno all'oggetto. Il
guarigione / sistema immunitario del corpo sembra consentire la presenza dell'oggetto, senza la solita
gonfiore e irritazione che normalmente risultare da un corpo foriegn (ad esempio un nastro o una
frammento di vetro).
Quando inizialmente ho sentito parlare di questi casi nel 1996-1997 ho pensato che avrebbero rivelarsi
oggetti naturali, incorporate nel corpo attraverso lievi ferite, ecc Forse avendo
si è verificato durante l'infanzia, questi potrebbero essere dimenticati, e per tutta la vita del rapito,
avrebbero potuto migrato, ecc Forse, ho pensato, questo potrebbe spiegare il modo in cui sono stati incorporati
e racchiusi in cheratina dei tessuti (pelle-like). Tuttavia, il dottor Leir prende in esame questi nulli ipotesi
e sostiene in modo convincente che non sono il caso [CL Nota: E 'la giuria è ancora fuori su questo
domanda?]. Egli si correla anche gli oggetti con UFO storie incontro dei pazienti, e con
altre caratteristiche psicologiche / fisiche.
Gli impianti e le capacità psichica
In una parte del lavoro da Yve Frances Lorgen, v'è anche il suggerimento che questi presunti
Gli impianti sono legati alla capacità psichiche del rapito. In almeno un caso dato dal dottor Leir,
abilità psichiche del paziente (come auto-riferito dal paziente) era significativamente diminuito
subito dopo l'intervento chirurgico di rimozione - lentamente tornando per un periodo di mesi. È questo
le relazioni tra gli oggetti e sperimentatori apparenti psichiche esperienze / abilità che
più ha attirato la mia attenzione. È il collegamento tra il link per lo sperimentatore di nervoso
sistema, e gli effetti psichici apparenti una coincidenza? O c'è un rapporto più profondo?
Microfine Struttura: Il modello Penrose / Hammeroff
Sarebbe molto interessante per conoscere meglio la struttura interna sia della guaina - con la sua
terminazioni nervose incorporati e la struttura interna del (presunto) dell'impianto stesso. Che cosa, se del caso,
interfaccia c'è tra il nucleo dell'oggetto e la guaina organico. Sono le terminazioni nervose
sensing, o trasmettere informazioni al / dall'oggetto? E allora? C'è una microfine
la struttura agli oggetti? E allora? Ci potrebbe essere una qualche forma di elettronica
(Molecolare / informatica quantistica?) O altra funzione in corso all'interno di una tale struttura? tutto come
domande sono pura speculazione a questo punto, ma pongono domande interessanti da porre come
i ricercatori iniziano a sondare la struttura interna di questi oggetti.
Un'idea interessante, che potrebbe guidare la ricerca / speculazione è offerto dal microbiologia di
cellule nervose, e possibili processi quantistici corso al loro interno. Questo argomento è descritto nella
dettaglio dal Dr. Stuart Hammeroff, e il Prof Roger Penrose, che hanno collaborato a diversi
documenti sul tema (si veda l'University of Arizona, coscienza studia sito:
http://www.consciousness.arizona.edu, e il libro di Roger Penrose: "Shadows of the Mind" di più
dettagli su questo argomento nuovo e affascinante). Nei loro scritti, Penrose e Hammeroff forniscono
argomenti convincenti per la natura quantistica della coscienza. Al centro di questo fenomeno
sono strutture all'interno della cellula nervosa, noti come microtubuli che permeano ogni cellula vivente, e
formare la struttura meccanica o citoscheletro. Microtubulo è composto da complessi
protien building-blocks chiamati tubuline. Sono questi, in cui le proprietà quantistiche sono manifesti.
(Si prega di vedere l'altro articolo "Una modalità di Obiettivo

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
31-03-2017, 05:47 PM
Messaggio: #2
RE: Ho tradotto una recensione di un libro di Roger Leir
Il lavoro di R. Leir, costituisce una tappa fondamentale nello studio dell'interferenza aliena, rimane da capire, ma il sospetto è altamente legittimo, quanto del suo lavoro, delle sue analisi sperimentali sugli impianti, delle testimonianze dei soggetti ai quali tali impianti sono stati prelevati, sia stato secretato e opportunamente occultato dalle autorità del suo paese.
Il testo sopra recensito, offre comunque spunti molto interessanti, e per certi versi assolutamente determinanti a livello di" prova". Sarebbe auspicabile poterne disporre di una copia tradotta in italiano.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
31-03-2017, 07:08 PM
Messaggio: #3
RE: Ho tradotto una recensione di un libro di Roger Leir
Piu' che screditato penso sia occultato. Mai in tv lo nominano, le trasmissioni sugli alieni parlano di altro, anche sul web molta fuffa, molte discussioni, mai si parla di prove concrete. Nessuno dice che ste prove ci sono. Eppure non sento tanto dire che lui ha falsificato le analisi, mai sentito....Semplicemente che ci sia chi ha estratto impianti e li ha analizzati e ha visto che erano attaccati alle terminazioni nervose non si dice mai quando si parla di rapimenti alieni...

Faremo del nostro meglio per cambiare sta cosa.

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)