Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Triade color test dinamico flash con i suoni
02-03-2018, 02:20 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-03-2018 02:28 PM da Fianna.)
Messaggio: #1
Triade color test dinamico flash con i suoni
Miei cari forummini e lettori, qui sotto c'è come il Proff Malanga ha fatto fare la tct flash a un auditivo. Ci serviva da tanto questa trasposizone sul canale uditivo e ne siamo felici di averla trovata.
Ma il documento mi è giunto difficilmente comprensibile, non era diviso il dialogo tra Malanga e il ragazzo addotto, le parole accentate erano modificate evidentemente da un programma non adatto ad aprire quel documento, con errori di grammatica, maschile scambiato con femminile, e parole unite... Un incubo da capire.
Ve lo sistemo un pezzetto al giorno, riapro il post e sistemo, purtroppo tutti abbiamo i nostri impegni... Faccio che posso. Se qualcuno di voi si trova un giorno libero e ha tempo e voglia di sistemare, mi avvisi che passo a lui.

Corrado Malanga - Triade color test dinamico flash con i suoni - Tctdf sound - Con trascrizione!

Proff: Nel prossimo articolo che sarà , non lo so quando lo scriverò perché è complesso, complicato, incasinatissimo, quantistica, non, un casino insomma, va beh vediamo come va a finire. Veniamo, veniamo a noi sì allora, e... Una delle cose importanti che volevo capire bene era il tuo triade color test.
Ragazzo: E allora io le posso riferire ciò che mi riferisce Luisa, perchè io in quello stato non riesco... non ci sono riuscito... cioè, non vedo
Proff: Allora, benissimo... Già una problematica perchè se Luisa ha dei problemi di interferenza, interferisce con il suo TCT e le dà , ti dà una risposta che è un po' a cazzo volendo...o va beh. Vediamo vediamo comunque sto TCT allora,
Ragazzo: il mio, va beh, mente verde, spirito rosso, anima blu. E... Nella stanza non c'è¨ nulla, non rileviamo nessun genere di impianto, assolutamente nulla. Le dico, prima avevo paura di questa situazione infatti io non ho visto, ma le dico, ho visto con i miei occhi: mi sveglio, il tetto di casa, puntinato di nero, sarà stato un paio di minuti però le dico che da sveglio, non da, come dire...
Proff: Cosa vuol dire puntinato di nero?
Ragazzo: Allora, tipo pixellato
Proff: Benissimo, allora, attenzione, io sono a letto sì vedo il soffitto ma dopo che io mi sveglio di colpo va bene, mi sveglio di colpo, vedo il soffitto, il soffitto non il tetto Ragazzo: Sì sì e il soffitto benissimo ho sbagliato eh, beh...
Proff: Perchè... pixellato, pixellato con la terrazza comunque bene, cosa vuol dire? Che ci si vede un po'attraverso?
Ragazzo: Ho visto dei... per tutto il soffitto tutto puntinato di nero... in due minuti, circa, non le so, non le so dire perchè non ho guardato l'orologio, si è assorbito tutto e il soffitto è bianco, è diventato bianco.
Proff: Questa è una prima benissimo proprio così. Fe... fermi tutti. E... il puntinato di nero è¨... o... ammettiamo che sia una fotografia venuta male sì per caso si vede, per caso dico, il cielo fuori? no benissimo vabbè, era solo per per capire. Tutto il soffitto o una parte del soffitto?
Ragazzo: Tutta, e poi c'è anche una parte, le spiegherò altro m... ok andiamo avanti e... un'altra, un'altra, un'altra, si tanto tempo fa comunque Professore, non adesso va bene, va bene un'altra, dove io trovo solamente una parte del soffitto come ha detto lei, di... non so che dimensione darle, una roba del genere sie... ma solo quella parte che qua vicino diciamo a questa porta di entrata che abbiamo da questa parte ok poi abbiamo la sensazione e la conferma di quando andiamo a controllare, in questo essere che non le so... perchè io non l'ho visto, però abbiamo proprio la sensazione Professore di... si appoggia sul letto, questo l'altra volta, un'altra volta ma questo lo abbiamo sentito sia Luisa che io, Luisa dormiva, yes, io s, no io ma io ero sveglia.
Proff: Ah tu eri sveglio pure?
Ragazzo: Sì si ero sveglio ok. Luisa siccome riesce a vedere sì mi riferisce che è questa chiamiamola entità ,viene, si appoggia, guarda e se ne va... Sento proprio flettere il letto, abbiamo sentito flettere il letto sì sì non, non è un'immaginazione... e questa è un'altra. Poi ce n'è un'altra sì io vicino al televisore Professore sì lei ha presente benissimo chi è il biondo cinque dita, io l'ho identificato così.
Sembra una, come dire, ha presente, quan... come quando ha una proiezione...E' vicino al televisore, apro gli occhi, lo vedo, dopo un po' scompare ma rimane in quella posizione fissa in un secondo. Quindi l'ho visto proprio perfettamente va bene, d'accordo però se diciamo, c'è stato un qualcosa prima,
io non le so rispondere allora hm...
Prof: Domanda: vedo sto essere fisso, non si muove per quanto tempo? Un secondo un minuto?
Ragazzo: No... em.... le potrei dire qualche minuto ma non le so dire.
Proff: Fermo! Qualche minuto? Sì te vedi uno che sta là, fermo per qualche minuto, io m'alzerei e andrei a far vedere un po' da vicino anche questo è vero come mai non c'hai pensato?
Ragazzo: Perchè forse non me l'aspettavo beh.
Proff: Ma nel frattempo in qualche minuto te stai pensando, che cos'è quella cosa là?
Ragazzo: Si, sono fisso, come dire, e guardo, si me lo sono chiesto cos'è quella cosa là. E ma non mi alzo dal letto io perchè? Veramente ero cosciente, non lo so, non le so dare una risposta, forse forse potrei dire paura Professore, non so adesso cosa le potrei dire no no se c'avessi paura diresti e no, c'avevo paura no non... Forse la paura probabilmente spingerebbe anche ad alzarsi e andare a controllare...non lo son... non, non mi è venuto in mente di... benissimo non m'è¨ venuto in mente, e, questa è una risposta, è! Non m'è venuto in mente, è...
Proff: Ho capito va bene andiamo avanti altre situazioni?
Ragazzo: E... Questo mi succede, diciamo, da un anno a questa parte, nel senso che io non mi sono mai avvicinato a questo mondo, dal momento in cui diciamo ci avviciniamo a questo mondo noto queste cose, perchè prima non le ho mai notato... le parla una persona che prima era totalmente scettico sì sì e...
Proff: Voleva dire qualcosa?
Ragazzo: No... e... sc... scettico va bene non... Perchè qui se si apre una parentesi ci andiamo lontano nel discorso invece io volevo capire rapidamente sì em... ah!
Proff: Per caso hai mai fatto il test di autovalutazione?TAV?
Ragazzo: Si l'avevo fatto, volevo spedirglielo e poi l'ho... Non gliel'ho spedito
Proff: Va bene non ha importanza facciamo in quattro secondi, ehm... domande a caso. Hai mai perso sangue dal naso?
Ragazzo: Da piccolo si non ricordo se destra o sinistra.
Proff: Benissimo hai mai sentito o... disturbi a uno solo dei due orecchi?
Ragazzo: No, però le dico che quel puntino qui c'era dietro,
Proff: Va bene, c'era?
Ragazzo: C'era! perchè poi abbiamo lavorato con Luisa e mo' non ce l'ho più¹
Proff: Va bene. Hai mai avuto sensazioni di sognare dei piccoli, dei piccolo esseri, esseri che ne so demoniaci, angeli, diavoli, madonne?
Ragazzo: No questo no.
Proff: Benissimo. Hai mai sognato esseri con le pupille verticali?
Ragazzo: Neanche questo. Hai mai e, avuto l'impressione di essere chiuso dentro contenitore? no.
Proff: Hai il tuo, hai mai pensato che il tuo corpo fosse ehm... pervaso da una vibrazione particola strana?
Ragazzo: No io l'unica cosa che ricordo è un sogno, due sogni che mi sono rimasti impressi. Uno è che essendo figlio unico io vado a fare il militare ma lo vado a fare su... nella realtà io ho fatto il militare un anno sì ma, dopo, sogno che... qui potrebbero entrare in casa i militari ma è una cosa che presumo io... sogno che mi richiamano nuovamente al servizio di leva sì e questo mi è successo due, tre volte, non lo ricordo ma so, e questa cosa me la ricordo che io ho sognato, ho fatto questo sogno. Poi ce n'era un altro, a... sì... mi ritrovo nel sogno più¹ di una volta, non so come definire, una specie di altopiano, dove ci sono io, piove, c'è una montagna di fronte a me, e qui mi scatta anche quella cosa come per dire una visione come se io mi vedessi dall'alto sì... ma sono impaurito, e ho due fotogrammi. Il primo è dall'alto: mi vedo in questa condizione e capisco che ho paura e l'altra è la prospettiva da sotto, cioè io che guardo la montagna sì e questo è un altro sogno che le posso... che... che io ho avuto questo è un sogno che è abbastanza facile da identificare secondo sono uscito dal corpo forse e... dunque, ehm...
Proff: E' che ha a che fare con l'idea che la propria mente non sia è in grado di superare un ostacolo ha paura non si è in grado di superare un ostacolo per cui gli viene paura, si non essere in grado di superare un ostacolo. Non so ovviamente quale ostacolo sia, ehm... e questa paura viene sentita tra virgolette dalla parte animica quando, dall'inconscio, diciamolo freudianamente sì te ti guardi da sopra, e dalla tua parte e...e dal corpo. Psiche e soma insieme. Potremmo dire anche lobo destro e lobo sinistro, ma insomma quindi la paura di non riuscire a superare l'ostacolo e l'ostacolo viene visto,viene ideificato, identificato come la montagna, qualcosa di impervio, da scalare, difficile.
*******************************************
-Arrivata fin qui a sistemare-
Più punte ci sono nella montagna e più è impervia la cosa perché... e lìc'è tutto un discorso sulle punte e le curve, va beh... non ha che fare con l'alieno questacosa qui e... però magari con la tua situazione eccetera eccetera ok... Dunque qual è ilmotivo del perché te non riesci a fare il triade color test?perché io nonostante provo.... io ho sempre fatto da solo, ho voglia di farlo perchévoglio sapere si, sie, come dire non so, mi auto, mi auto ipnotizzo, adesso non so che termine usare comunque vadoin quello stato di concentrazione e non riesco a, neanche a vedere la sferafe... allora... fermi, fermi tutti. Non riesco a vederla o la vedo male?no, no, non la vedo.... benissimo, si vede a stanza buia?io solo buio benissimo! E... per quanto riguarda una ipoteticaimmagine per esempio, e.... che ne so? Una matita, io chiudo gli occhi, riesco a vederla?posso immaginare so come è fatta ma non la vedooh... benissimo! Il problema si risolve facile. Allora e... riesci a sentire l'odore dellamatita il legno? in quello stato?h... anche ora si, se avvicino una matita è normale chesento l'odore si, immaginarselo, non sentirlo. Quando unoè a scuola ti ricordi quando si compravano i i i libri nuovi?si, l'odore della carta e! Ce l'hai presente?si si sente forte?mi piace quell'odore della carta, mi è sempre piaciutofai differenza tra l'odore della carta, l'odore della gomma e l'odore del legnom m e... benissimo! Ehm.. se ti dicessi di immaginarti
di tenere in mano una matita di quelle lì site la immagini? si la posso immaginare...è esagonale? si perché la fine è sfaccettatasi sente no? Si sente lo spigolo... in mano... si perché se devo... ma devo come dire...andare a un ricordo per dire ho la matita in mano...e certo, e certo, eh eh, andare a un ricordo... lo vedi quel ricordo lì?no della matita nel senso che non, non lo ve... cioè lo.... È un po' come dire, perpoter fare una cosa la mia mente se lo deve immaginare, questo lo soe! e l'immaginazione è un'immagine o no? si è un'immagine perché alla finee allora cos'è successo, perfetto, succe... e... facile. Allora te non sei visivo, sei,che ne so? Cenestesico... che problema c'è? Ma nell'istante in cui pe... quindi il tuocervello applica il canale che ti piace di più, perché sei stato utilizzato di più,benissimo... problema di dna, di neuroni, di quello che ti pare, ma gli altri canalinon è che non c'è li hai, è che non l'hai mai usati perché te avevi un canale preferenzialequindi il cervello s'abitua a usare quel canale lì. Ma gli altri canali ci sono e sono perfetti.Ma per attivarli te devi prima attivare il canale preferenziale. Dopo che hai attivatoil canale preferenziale puoi accendere la lampada. Esempio: te immaginati di esserenella stanza buia, non vedi nulla, è buio, quindi sa... o... il buio è buio, c'è pocoda fare, magnico! In questa stanza sai che ci sono le tre famose sfere che sono le tuesi va bene però non le vedi. Perfetto. Peròsai che ci sono. Ce le hai messe te, si sei, sei te quelle quindi le sfere ci sono di sicuro.Bene. Allora, esiste un paio di possibilità . Ci puoi provare anche ora, tanto ci vuolequattro secondi. E... Ognuna delle sfere, c'ha diverse caratteristiche non so sarà grande, sarà piccola, sarà in alto, in ba... non lo sosi pensa però che ognuna delle sfere emetteun suono. Quando te vuoi... uno per uno... perché se no poi si fa confusionecerto allora te sei lì, che senti e quando vuoi
fai partire il rumore, il suono... è una nota, e...si della sfera della mente, perché così saiesattamente da dove parte il suono e quindi la puoi localizzare. Prova...chiudendo gli occhi o... non ha importanza, come ti pare... cisarà un rumore... dopo che l'hai sentito lo spegni, tanto ti rimane in mente e ti dà un'idea di che tipo di rumore è lo denirei una nota ssa ma leggerissima,leggerissima, leggerissima non... e... come dire prova nella scalasi, si, ho capito perfettamente, ho capito, ho capito. Da che parte viene secondo te?Quindi quello che cos'è, l'orecchio sinistrosinistro, viene da qua. Benissimo. Ora che ti rimetti nella stessa stanza e questa voltafai suonare la sfera dello spirito. M...M... Così mi dici che suono hannodalla parte destra, dalla parte destra parte destra, io me lo segno perché se noqui... però ci devo fare molta attenzione per...certo. E che tipo di suono è? è sempre un suono ssocerto. Uguale a quell'altro? Più cupo o più alto?no, mi sembra uguale, no, ma... ugualenon le so, non le so... va beh... uguale. Allora, rifacciamo lavaggiodel tutto, e questa volta facciamo, ascoltiamo il suono della parte animicaoserei dire destra pure destra, benissimonon so che. Qui c'è qualcosa che non va... no no va be, tutto va bene. Dimmi un po' chesuono è? sempre sso, un po' più evidente lo denireiun po' più evidente. M. Un po' più evidente. Allora, ripartiamo con il suono, il primo,per la mente mente?accendi il suono della mente. Ora che l'hai acceso aumenta il volume. É il tuo, lo puoifare. Fino a che sia bello udibile. Non fastidioso ma ben udibile. E poi chiedi a questosuono
di diventare il suono che vuole lui, che piace di più, lo sceglie lui e mentre senti questo suono mi dici che tipodi suono stai sentendo.... allora un po' più, come dire, più ampiorispetto a prima però non, non lo sento più di qua, ma lo sento di quava bene vorrà dire che si è spostato. Quindi lo senti a destrasi benissimo continua a sentirlo e mentre losenti sposti la tua testa verso l'origine del suono di modo che così lo senti meglio.É come se tu puntassi la tua attenzione nel buio dove c'è quel suono e ora che hai puntatol'attenzione lì e stai sentendo bene quel suono, chiedigli al suono di accendersi edi diventare colore, suono e colore insieme. Un po' tremolicchia, ma insomma... così vedidi che colore è non lo... non riesco ad accendere, le possodire che la posizione è questa benissime, benissimo, allora visto che laposizione è quella, nella tua stanza mentale, vai vicino al suono, di modo che così ilsuono diventi forte. Forte, insomma, per quello che può essere, no ad avercelo fraun po'a toccarlo col naso allora, come... toccarla col naso no, peròho notato una cosa di diverso. Cioè dire, allora io, da questa parte, quando mi spostoriesco a capire che su un punto è più forte, mi sposto un po' più in qua, va ad indebolireperò ne ho sentito un altro di qua nel frattempo sicome se si, se si incrociassero, adesso non so che termine usaresi e... ed è l'unica cosa che sono riuscitoa capire benissimo, non è poco, eh... non è poco.Allora ora sempre più di2cile, e, e... sempre più di2cile. Rientriamo nella stanzae accendiamo tutti e tre i suoni, uno dopo l'altro, tri, da da... Quando sono accesitutti e tre, facciamo in modo che i tre suoni, o meglio le tre sfere che suonano, entrinouna dentro l'altra e ha quel punto sentiamo il suono che ne viene fuori che sarà la
somma dei tre suoni, perché le tre sferediventano una sfera sola, diventando una sfera sola si sente un suono sololo sento, come dire, molto a2evolito benissimo, benissimo, perfetto, molto a2evolito,va bene? Chiedi alla tua sfera totale di sommare bene i tre suoni in modo tale che lasommadei tre suoni dia il risultato giusto. Il risultato che le tre sfere non ci sono piùma c'è una sfera sola che suona come tutte e tre le sfere, come una volta, prima, ununico suono, la somma del tutto un leggero suono sulla destraora chiedi alla sfera, di alla sfera che la somma dei tre suoni in realtà è il nessunsuono, lei se lo ricorda perché dentro il nessun suono ci sono tutti i suoni. Meno sisente e più si è integrati. Il tutto e il nulla sono la stessa cosa, il nessun suonocontiene tutti i suoni, ogni suono rappresenta quello che sei, siccome sei tutto, non devisentire nulla, mano a mano che la coscienza comprende, il suono si a2evolisce sempredi più, sempre di più, no a diventare il suono del silenzio. Lì non ci sono piùtre sfere ma ce n'è una sola, nuova e vecchia insieme, quella che c'eraprima, non più divisa, tutta unita, trasparente. Per quello non vedi niente, per quello nonsenti niente, c'è tutto dentro ma non si vede, non si sente, non si tocca. Sei te quellolì! A mano a mano che il suono diminuisce entraci dietro con la testa di modo che sentiraida dentro che non si sente niente, pur essendoci tutto. Dentro. È come entrare in una sferain cui non c'è niente, nessun rumore, perché ci sono tutti i rumori e gli anti rumori,quindi non si sente niente. Lì, quando ottieni questo puoi anche accendere gli altricanali,facile si, la... in e7etti il suono è come scomparso,un suono normale, concentrato si si, tranquillo, perfetto! Allora questo è un esempio, allora quando te t'alleni un po' di più, usa questo sistemail tutto il nulla annulla il tutto assolutamente, nell'istante in cui te nonsenti più niente, prima fase dell'esercizio, lì sei integrato in quell'istantesì puoi accedere a quel punto alla tua coscienzachiedendogli delle cose. La identicazione nello spazio, nel tempo, dell'energia e valutandoinnanzitutto le risposte. Dopo di che, quando te sei integrato in questo modo, chiederaialla tua coscienza di vericare se può aprire il canale visivo. Non è importante, masete lo apre è meglio la risposta è vedendo oppurevedendo vedendovedendo, sentendo, ascoltando, toccando, in espansione tutti i sensi del corpo. Ce l'hai,tutti, li apri. A quel punto, a quel punto io penso che in una volta, al massimo un paiodi volte tu riesca a farla questa cosa qui, perché è semplicissima. A quel punto chiederaise ci sono altri suoni in giro per identicare altre lampadeesattamente. E la tua frequenza li.... Ehm... si dice, li equalizzi. Sai che cos'è un equalizzatore?si un equalizzatore è quello strumento che setu c'hai un suono lui emette un contro suono per cui non se sente più nientesi annulla esattamente. Dopo aver vericato tutto ciò,allora fai il TCT su di lei su... su mia moglieesattamente. E... C'era un'altra cosa che volevo dire, si, sì. E... l' impressioneche ho avuto è che in realtà le tue tre sfere siano già semitrasparenti se le, se le avessi vistea colori sile avresti visti già semitrasparenti a dimostrazione di aver comunque raggiunto un buon livellodi consapevolezza ma separata sì come le tre coscienza che descrive lei,
di... come dire, tre coscienze ma le fondi in un'unica coscienza si, esattamente, esattamente,però tre pezzettini ancora staccati. Con questo giochino mettiamo insieme i tre pezzetti,li fondiamo in una unica onda e questa unica onda in realtà è la somma delle tre, quindinon si sente niente perché si annullanobene, il suono era basso perché era bassa l'energia. L'energia bassa è la rappresentazionesimbolica a... di una stabilità energetica siinvece quando l'energia è alta, la vibrazione è alta si c'è tanta energia ma sei in unostato di, di eccitazione diciamo così... Bene, riuscendo a fare questo test in modosound cioè con i suoni siottieni lo stesso risultato che con le immagini siok, dopodiché te sai esattamente trattare i tuoi suoi al posto delle immagini. Ma nell'istantein cui te sei consapevole di questo ti si attireranno in automatico da soli i colorii colori le accens... che non vedrai una mazza perchénon devi vedere niente, ma in realtà potresti vedere l'universo, le stelle e la galassia,che ne so, si vedono queste cose strane, ognuno poi vede... e? Bene... in quel contesto lise tua moglie fa su di teil TCT lo troverà cambiatoah! primo aspetto della questione quindisi una doppia verica e così potrei vericarese lo trova cambiato giusto o lo trova cambiato sbagliato perché te lo sai, l'hai fatto esu quello tuo sono sicuro. Se lei ti dice altre cose vuol dire che lì c'è qualcosache non funziona quindi anche nel tipo di risposta lì si vede chiaramente come vannole cose. Nell'istante in cui te sei coeso, cioè hai sicuramente, perché tu hai fattotutte le tue prove del caso ottenuto una sfera unica che ha una vibrazione unica, la vibrazioneè nessuna vibrazione, in quell'istante te puoi chiedere alla tua coscienza informazionisul tuo problema. Quale è il problema legato alla separazione che io non ho ancora risolto?E lì la tua coscienza trova il modo di dirtelo, male che vada parla a suonisi ma i suoni sono anche la voce, quindi, pocheparole, ma chiare, a volte anche una sola e questa diciamo risposta è un qualcosa cheti può arrivare alla mente cioè la prima cosa che ti arriva alla mente quando hai fattola domanda potrebbe essere la risposta? assolutamente è la risposta, la prima cosa,funk! ho capitola seconda no, la prima! la prima, che poi la mente se non ricordomale le prime due le ascolta, la terza già ... si, no no. E... in quel contesto se la rispostanon è comprensibile, non perché la coscienza si sia espressa male ma perché noi non siamoancora tanto abituati a parlare con questo tipo di linguaggio che è solo archetipico,insisti, cosa vuol dire questo? Spiegare meglio. E. Mano a mano che si prende mano al giochinomentre fai la risp, la domanda la risposta già arriva, non arrivi in fondosi più tempo intercorre tra la domanda e larisposta più ancora sei lontano. Lo deve farecerto perché la coesione che noi stiamo facendoè una coesione su diversi livelli: primo livello interno, anima mente spirito; secondolivello, esterno reale e virtuale; questa è la distanza tra domanda e la risposta,perché te stai chiedendo al tuo reale di darti una indicazione sul tuo virtuale, eil tuo virtuale ti dice: "per risolvere quel problema devi fare quest'esperienza", nelvirtuale, se no nemmeno io lo so come sarà , la devi fa', te l'ha, te l'ho proposta, tenon lo sai, ma ti faccio fare questa vita apposta perché io voglio capi' e te sei il
mio prolungamento nel virtuale quindi lo devo fare attraverso di te, devo sporcare lemaniattraverso di te, te ti devi sporcare le mani, il tuo reale deve solo guardare e comprendere.Tu passi a lui la tua comprensione nel virtuale e lui passa a te le informazioni necessarieper migliorare questo tipo di Situazione, dopodiché, mano a mano che siva avanti reale e virtuale su uniscono talmente e e che te diventi Budda, tra un milione dianni, non lo so, fra 10 minuti, perché lì dipende dal tuo percorso ovviamente. Dopodichéte puoi fare tutto quello che ti pare sull'altro sìin quell'istante comprendi che lo facevi in un modo sbagliato, qualcosa, m... oppure lofacevi uguale, ma con dei presupposti diversi, è come quando uno... non so che esempio...ehm... sei convinto di una cosa e poi magari... iodico sempre e se una persona ha un quadrato davanti, facciamo un esempio stupido, se loguardo da una prospettiva per me un quadrato, ma se lo guardo da un'altra parte diventaun rombo, si si, certose lo guardo da un'altra parte diventerà una lineacerto, su questo non c'è dubbio. Ehm... se prima ti domandavi quanto fa 2+2 e la rispostaera 4 e... e... ora quando ti domandi quanto fa 2+2 la risposta sarà 4 per convenzioneumana, cioè sembra che la risposta sia sempre la stessa ma è profondamente diversadiversa si ecco, mi viene in mente questo esempio perchéuna volta uno studente venne buttato fuori all'esame di stato dopo aver preso 110 elodeper essersi laureato in una tesi di chimica sica teorica, uno si alzò gli chiese perché2+2 fa 4 e lui non seppe rispondere e lo buttarono fuori. 2+2 fa 4 per convenzione ilo ha sceltol'uomo quanto fa 2+2 e, e eh, s, ma lui non poteva fare gli integrali 14 dimensioni senon sapeva perché 2+2 faceva 4 e gli hanno fatto il culo, ecco, questo è, questo èquello che succede qui, succedeva quando l'università era seria, e... perché ora è tutta una cagatatremenda, ma insomma... torniamo, come dire, un po' al concetto di,di duale professore, nel senso che noi siamo abituati in questa dimensione al discorsodella dualità , questo è giusto, quello è sbagliato, questo è così, quello colà ,ma come dice lei cioè per, per convenzione, nel senso checerto, assolutamente si nasce i bamb... i genitori dicono al bambinoquesto è giusto, questo è sbagliato, questo non lo devi fare, eccetera, eccetera, questoè bene questo è male, diciamo noi già nasciamo in questa maniera, inquadrati, inquadratiassolutamente, e noi produciamo il nostro universo, quindi io costruisco il mio universoio, te, lei e lo costruiamo in quel modo perché crediamo che vada costruito così quindi noici costruiamo l'universo duale e lo vediamo duale perché crediamo che debba essere fattocosì quindi lui si mostrerà a noi in modo duale, ma nell'istante in cui noi ci da oggiin poi ci creiamo un universo che non è più duale la stessa cosa che vedevamo prima lavediamo anche ora ma sappiamo che non è duale e ehm... questo sì vede e... in tutti gliaspetti, anche negli aspetti della politica cioè uno comincia a non andare più a votarema non perché se ne frega, perché è inutile si, lo condivido, cioè alla ne, come dire,cambiano il nome, e le persone, le persone sono sempre ugualiinfatti qual è il problema della, del, del casino che c'è ora e che questo
movimentocosì chiamato dei forconi in realtà è una cosa come dico io cioè mille eserciti diuna persona sola, non più un esercito di mille persone. Mille eserciti di una personasola, ognuno che si fa i cazzi suoi, ma che tutti quanti hanno capito che comunque cosìnon va sìlo Stato e il potere è, è in brillazione perché non può più categorizzare, non puòpiù dire il movimento è di destra, il movimento è di sinistra come stanno per altro tentandodi fare perché l'unica possibilità di fermarli è quella e allora non sanno come fare e sicagano sotto. Io credo questo che la strategia del popolo che piglia coscienza e consapevolezzadi se qui quindi ha l'arma più importante dell'universo, meglio della bomba atomicaè la coscienza, e, non c'è microchip che resista alla coscienza, e... porterà avantil'acquisizione della propria consapevolezza. In quel contesto il governo che noi c'abbiamonon sarà più lo specchio di una parte di noi, quella che dentro di noi ci sta dicendo:"non ci si comporta così", perché la maggior parte degli italiani pensa in qualche mododi dover essere abilitata a rubare perché la popolazione che è al governo ruba. Échiaro che noi è una frase molto semplice c'abbiamo il governo che ci meritiamo ma inrealtà il governo che ci meritiamo è una parte di specchio nostroquindi lo iden... lo identichiamo come solo quando noi non potremo cambiare i governose noi non abbiamo acquisito consapevolezza di noi, come si dice educazione civica sipotrebbe dire no? in un modo così altrimente... noi siamo i primi a dover cambiare, non farequello che oggi fa la politica, chiedere al governo di cambiare poi cambiamo noi, e no, perché il governo è la nostra espressione, è il discorso dello specchio, noi dobbiamocambiare! Com'è che dicevo prima, no? Prova a cambiare te, la tua immagine cambierà inautomatico. Quando te passi davanti a uno specchio sei te che devi cambiare posizioneallora la, la, lo specchio cambierà . Non cambiare lo specchio, non ce la fai! Per questodico se te devi cercare di prendere tua moglie e di tirarla fuori dal problema, te devi essereun cristallo, perché allora lei cambia Luisa diglielo direttamente, non c'è niente....E non so se l'ha sentito, se già gliel'hai detto. No scusa... No il discorso, che sensoha se glielo dico, è per non interrompere daino, no, ditemi pure, ditemi pure, anzi Allora l'altra volta ecco avevamo provatoa fare, e avevamo fatto il TCT su di me... sie la, ve be', raccontalo tu che sei più... comodito nella situazione... detto, dettoin due, in due parole... alla ne un po' quello che... qualche dubbio ce l'hosi innanzituttova bene no, no... non l'o capito, forse io... nonsono riuscito a capire ed interpretare: allora, quando... nel momento in cui si passa ad anima,eccetera, eccetera, lei nella stanza sostanzialmente non ha nessuna lampada, nessuna, niente diniente, però ho dovuto insistere, guarda bene guarda bene, e si scopre un lampadarioin alto, se non ricordo male si si e una chiave, una forma di una toppa di chiave, unatoppadi chiave si sul pavimento. La invito con... anima, con anima a passarci sopra e va viadiciamo sia sul so2tto questo lampadario con luci, gialle? Si era sul giallino, giallino,perfetto, non è un... e togliamo anche ciò, anche ciò che c'era sul pavimentosi io c'ero dentro. Dopodiché le faccio unadomanda a trabocchetto, non so perché, mi è venuta così... i colori premesso
eranorosso, verde... no verde, rosso e blu, questo me lo ricordobe, benissimo, d'accordo rosso e spirito e blu è anima... e mo' vieneil bello, adesso viene il bello... e faccio una domanda così, non so perché mi è venuta...ho detto guardati le mani un attimo, vedi cosa c'è? E lei mi dice una luce bianca tiponeon. E le ho detto io, passaci anima sopra: sono incompatibili, e va via...si cosa succede questo? Succede un'altra cosa...Passa anima, anima diventa più grande simolto più grande. Lì per lì io non ho capito però lei mi riferisce:" questa è la miaenergia". Ma sei sicura che questa è la tua energia? "si, questa è la mia energia". Equindi riprovo nuovamente ma anima diventa sempre più grande, si espande, si autoalimentapraticamente, e mi dice che si autoalimenta. Ora, o qui non ho capito qualcosa io, oppure,per dire, lei mi sta dicendo un qualcosa che e7ettivamente è vero, è un passaggiochenon sono riuscito a capire Si, e... mi sembra facile però trovare unaspiegazione e... fondendo diciamo le tre sfere lei midice adesso coscienza è grandissima, era quanto me, era quanto lei, dicono che siauna alta comunque... poi chiedo anche, non so perché mi è venuto quel, anche questaaltra domanda, dico a coscienza di cambiare forma. La presento, era trasparente comunque,trasparente comunque, me la rappresenti così perché lo sai? Non so, mi è venuto il dubbio...E lei mi riferisce: "sono io..." come avevi detto, dimmelo tu, perché non mi ricordo...praticamente vedevo, sempre con queste sembianze tipo sul trasparente evanescente, la mia stessaforma, era come se ci fossi io sico e la coscienza che era cambiata praticamente conla mia stessa forma si, mi sembraentro... e son rimasti in questo modo benissimo mi sembra una cosa perfetta. E...andiamo ancora un passino avanti e facciamola diventare totalmente invisibiletotalmente? invisibile. In realtà uno può percepireche è fatta in quel modo li, cioè con la forma del contenitore, ma lo percepisce solochi è, io so chi sono, mi percepisco. L'altro, chiunque altro passa, non vede, ok?A di7erenza di... quando andiamo, diciamo, a caccia, chiamiamolo così, di copie, aldi là dei classici contenitori che diciamo, e... dove si trovano le copie, lei riescea trovare ben altro siuna console sidove ci sono dei dati sie deduco ora anche quello, io non lo sapevo tutto si può fare, tutto può essere fattoc'è solo un passaggio di cui ho, ho dei dubbi. Il dubbio è il seguente, quello che le descrivevoprima, del tipo che si è appoggiato sul letto, che si è appoggiato sul lettosi e lei, dico, dimmi cosa ha fatto? Cioè iltipo viene, parte, arriva qui, per odo di direcerto e... che cosa sei venuto a fare? No, ero venutoa darti una carezza... ah, si? Ti sei preso tutto questo disturbo, vieni lì, fa questo,fa quest'altro... e ti da una carezza, gli ho detto adesso tu mi scandisci fotogrammasu un fotogramma e lo guardi attentamente, lei mi dice che con quella carezza gli trasferisceun energia no, gliela pigliahm. Può essere Gli trasferisce l'energia col segno meno,cioè se la ciccia m... e gli dico, tu adesso ritorni in quelmomento, anche se poi è un po' casalingo, professore
si si ho visto, si però va bene, dai... e, ci ho provato, ma tu, arrivati a quel puntoandiamo indietro, quando arriva tu lo blocchi, non gli devi far fare quell'operazione elomandi via. Questo diciamo il succo si si, mi ricordoe poi c'è l'altro momento in cui lui e... prende in mano il cuore di Luisa e Luisa midice quinta, questo prima, dimensione, no questo è stato dopo, non so, mi dice cosìcomunque prende in mano questo cuore e scrolla diciamo quella rabbia. Però dice,se in questo momento mi vede Franco s'incazza si perché il modo simbolico, il modo simbolicodi rappresentare la parte di animica è il cuore, quindi la mente umana di solito, chenon è avvezza agli archetipi, vede nel cuore animaah è evidente, io prendo il cuore cioè prendoanima prende anima? Ah, questo non lo sapevom. Secondo Jung posiziona l'anima nel cuore, ma sulla base di e... cose archetipiche,infattil'uomo primitivo aveva capito che quando si emozionava gli batteva il cuore, è per questoche ha pensato che nel cuore ci fossero le emozioni. E le emozioni sono legate agli archetipiche è anima che produce. In realtà anima non, non sta nel cuore, ma durante questesimulazioni molti vedono, la vedono in questo modo, perché la propria mente te lofa vederecosì perché è quel tuo linguaggio che c'hai te, e quindi e e e e e, te lo fa vedere cometu... per farti capi'. Ecco! però lì non siamo riusciti a trovare copieallora ho cercato dappertutto, lì abbiamo trovatosei lampade su un pavimento, una roba del generedunque dunque dunque dunque dunque dunque dunque. Nell'istante in cui le tre sfere sisono unite per sempre, mai risepararle e riunirle, risepararle e riunirle come ho vistoche fa qualcuno perché se no Se fa' na fatica inutile... una volta chesi sono unite per sempre eh, se, perché se no non si riescono più a separare, se siriescono a separare vuol dire che la unione non è stata fatta bene. Nell'istante in cuile tre sfere si uniscono in una sfera unica trasparente, totale esiste solo una coscienza,siccome non esistesse lo spazio non esiste il tempo, questo vuol dire che... e... all'inizioera una coscienza unica ora sei una coscienza unica vuol dire che non sei mai stata separataperché c'è solo il presente. In quell'istante si... l'alieno è potuto venire prima soloperché te eri separata e quindi ha potuto fare le, le copie, ha potuto mettere il microchip,ha potuto fare quello che gli pare. Ma visto che ora sei rifusa, vuol dire che sei semprestata fusa, vuol dire che loro in realtà non sono mai venuti cioè hai cambiato iltuo passato sìF: come l'esperimento di Alain Aspect. Uguali. Quindi non le cercate le copie perché nonci devono più essere, sono scomparse nello stesso istante in cui, se la fusione è venutaper bene, tutto è diventato uno ah, ho capito... una io me la vedo ancoradavanti vederla davanti, può voler dire un'altracosa la coscienza intendoah, si, la coscienza me la vedo davanti nell'istante in cui sono completamente integrato non vedopiù niente, vedo me stessa, no, ni, no, niente vedo gli, l'altro, vedo l'universo, io sonoquella trasparente, io sono, non mi vedo dall'esterno, io sono, il mio corposi e anche la coscienza, che ha preso la mia,giustamente, ha preso la mia forma, ne! In quell'istante io perderò anche, e... "consapevolezza"
tra virgolette del mio passato con l'alieno cioè manco più me lo ricordo perché nonc'è più quel ricordo li, se mi devo ricordare quella cosa me lo ricorderò in un modo sb..."sbagliato" tra virgolette. Il mio passato è cambiato!il presente mentre ora il presente di non addotto, seio guardo il mio passato mi ricordo il mio passato di: "c'hanno provato ma non ci sonoriusciti", al massimo posso ricorda' questo, bene, ma questo non vuol dire che io ho dimenticatotutto, perché la esperienza non te la toglie nessuno perché l'esperienza è realee rimanelì, n... nessuno la tocca più! L'hai fatta? Storata, come si dette, messa, messa in unmagazzino e c'è per sempre, non si torna più indietro. Quello che può, che è cambiatoè l'immagine del ricordo capitoe ovviamente a un certo punto è il soggetto da solo che si deve inquisire, cioè il soggettoda solo chiede a sé, ma questi signori vengono ancora? Non vengono più? Uno si fa domandee si dà le risposte. Se le segna poi e... su quellisi, il controllo l'ho fatto, faccio periodicamente dei controlli, no anche il discorso io hocapito il concetto del professore seguendo diciamo le conferenze, perché poi lei, leiin denitiva e... trova la situazione, va nel passato ma cambia subito e va sul futuroa far una verica assolutamente. La sso nel futuro, e poitorno nel passato a vericare che le cose siano rimaste così. É la procedura quelladella PNL proprio e... non, non è che me la sono inventata ioquesto l'avevo capito quindi, a questo punto, quello che si devevericare è che se tornano, tornano perché la coscienza pur essendo completamente integrata, ha ancora qualcosetta da risolvere sul piano personale, un'esperienza che riguarda unaseparazione e la famiglia è legata all'appartenenza, e l'appartenenza è quella che è dell'uomoprimo, non a caso l'uomo primo, anima blu, "te sei nostra glia, devi rimanere con noi".Nell' istante in cui io sono convinto che non ho bisogno dell'appartenenza perché ioappartengo solo a me, non lo più l'istinto di colpa di essermi separato dalla famiglia,in quell'istante essendo stato azzerato l'istinto di colpa, l'uomo primo non può più fartivenire l'istinto di colpa se lo abbandoni ed è fregatoprofessore, ma l'uomo primo si rappresenta come un uomo di pietra?un uomo di pietra, a volte, grande, grosso, con la barba ma gigantescosi ehm... a volte, se uno ci fa caso e cercadi capire bene come è fatto, scopri che quella è solo una immagine simbolica, perché dietroc'è l'uomo pesce l'uomo pesce?e si, qui c'ha le branchie e... non respira dal nasoio sotto il viso ho visto, ah t solo il visto hai visto. Cioè io sono... io non riescoa... disegnare come si deve... lui è un trichecone grossomi piace sti termini che usa per... si perché io sono visivo, capito? E allorac'ho queste cose, io lo vedo il trichecone... l'hai mai visto questo? Si, va be', solo...si, grosso modo... un po' elementare nel disegnare ma... ma molto più, come se fosse propriosca... scolpito... scolpito si si, si si , l'uomo di pietra, l'uomo dipietra. E... si si... be... è lui e però ho capito. La faccia, e... perché è un simboloquella cosa lì, il simbolo del grande uomo grosso, con la barba bianca, noi lo, l'applichiamoin generale al patriarca, a quello vecchio che comanda tutto, e al fatto che sia grosso,è come facevano gli egizi quando facevo il faraone e la moglie e la moglie era
piccolacosì e il faraone era gigantesco, è che il faraone contava, la moglie non contavanulla. Per, per... il nostro cervello che è un po' come il cervello degli antichi egizi,ra... ragiona con... sapete che nella PNL c'è un sistema che è di deformazione, cioèquando io per esempio voglio e... smettere di bere, sono un alcolizzato, ti faccio vederela bottiglia che diminuisce che diminuisce che diminuisce che diminuisce e poi a un certopunto te diventi grande grande grande grande il bar che hai a casa diminuisce diminuiscediminuisce e poi pun! Scompare! Quindi ti altero la grandezza dell'oggetto per farticapire che quello è talmente piccolo che per te non conta più niente perché archetipicamentela grandezza e il contare è, è importante. Ehm... molti uomini fanno carriera, uominie donne, solo perché sono alti m... ho capitocioè è una fregatura e... siè una fregatura. In realtà il grande uomo è sem... è... Gesù Cristo poverino cheera alto meno di 1,60, pare, secondo... Joshua, cioè la, la parte storica di Gesù, ehm...lo rappresentano sempre nei lm, nelle cose, sul monte, dal basso,quindi dall'alto... perché deve sembra' più alto, capito? Perchésennò è un tappo. Oh... quindi vedi che... perché in alto te ti guarda dall'alto albasso un po' come Fantozzi... la tua testa produce questi, queste cose qui. Nell'istantein cui te ti senti quello che comanda te vai lì e vedi che lui diventa piccolo, davantia te. La tua immagine ti si cambia perché il tuo archetipo è cambiatoho capito nessun cordone dev'essere agganciato. Nessunlampadario ci deve essere e... la cosa interessante è la toppa della chiave sul pavimento, perchéguarda com'è... Noi ci siamo tolti dagli alieni nel mezzo, ma rimane poi là acceso l'uomo primo in alto e l'uomo primo secondoin basso cioè i demoni e gli dei che sono archetipicamente in alto e in basso, e mentrequello che ti nge di darti la luce col lampadario collegato a tutte le parti animiche è l'uomoprimo, sotto c'è una chiave sima la chiave dove sta? Dentro la stanza o fuori della stanza? Così scopri che se guardibene l'è nella stanza la chiave, cioè sei tu che gli apri a quell'altro, perché seno quello non può entrare. E la chiave rappresenta... ora qui c'è un test che del mi... molto antico...che facevano gli psicologi in... negli Stati Uniti, e la chiave è un simbolo di amicizia,è un archetipo. Allora antica è la chiave l'antica è l'amicizia, è il tentativo dell'alienoHorus, Ringhio, di farti credere che loro so... te loro sono amici, se no te non gliapri, ma la chiave è tua allora te, togliendo la toppa, buttando via la chiave, gli faicapire che hai rotto il nto patto di alleanza che loro non avevano mai fatto con tequesta no non l'avevo... non l'avevo... ssate al pavimento, perché vedete una èin basso e l'altro è in alto, quando hai tolto tutto rimangono i gerarchi che ti piglianonel mezzo, capito? io o o o la stanza l'ho interpretata anchecome la la dimensione in cui ti ci vedi, alto, basso, destra, sinistraassolutamente la stanza è il, è la parte della virtualità del tuo corpo, quando nonc'è più la stanza cioè è tutto diventato universo, non c'è più di7erenziazione trail fuori dentro, ecco perché il corpo deve essere trasparente totalmente perché sennò,se si vede come una bolla di sapone, c'è un dentro e un fuori, che è duale, non vabene dentro e fuori. La barriera è il simbolo della tua paura. Più forte la barriera piùhai paura, più passa uno e vede una barriera grande, dice dentro c'è uno che ha tantapaura. Cioè la presenza della barriera mente una volta credevamo che fosse
importante perla tua difesa, ora pensiamo che invece sia un casino perché più mostri la barrierapiù mostri di aver paura, l'alieno passa e non vede nessuna barriera e dice qui o nonc'è nessuno o c'è qualcuno che se mi s'avvicina mi fa un culo cosìho capito ecco come è cambiato proprio il paradigma,se vogliamo dirla in questo modo comunque se posso dire i bordi erano tipo...evanescenti, tipo... li riuscivo a malapena a percepire praticamentetroppo, ancora meno ho capitosi, capisco cosa vuol dire perché lo vedo, no? Nell'istante in cui lui me lo descrivecosì io lo vedo e, come sentivo il suono suo, così no, quasi un infrasuonosi perché voi mi proiettate le vostre nellatesta mia, capito? ho capitoehm... per... soprattutto quello di mente. Quello di mente era proprio un schino, unsuo... un lo... si sottileesatto. Ehm... va be'... ma no, questo è tutto un altro discorso che non c'entra niente...ehm... nell'istante in cui te sei l'universo, no nessuno ti... sei una coscienza integrata,ma ti devi ricordare che non sei la coscienza totale, sei la tua coscienzetta integrata,la quale usa il suo contenitore per fare quella serie di esperienze, che ha deciso di fareall'inizio e che ora le può fare perché l'alieno non gli rompe più le palle, quindiè un po' da ora che comincia il vero giochino. Ehm... e.... cosa c'è da dire un'altra cosaimportante, mm... orca miseria... ah sì! Soprattutto quando noi faccevamo questecoseall'inizio, perché poi andata in modo diverso, cioè quando riuscivamo a tirar fuorila parte,lavoravamo con la parte animica, oggi lavoriamo sulla coscienza integrata, la parte animicauna volta che si era liberata dell'alieno, e uno avrebbe potuto dire ha acquisito una serie di consapevolezze per cui da ora in poi è Budda, ecco la anima che aveva acquisitola propria libertà faceva una marea di cazzate che non aveva mai fatto in vita sua, soloper il gusto di poterle fare e la parte spirituale si incazzava il maschio, dentro di sésiincazzava, perché il maschio ha paura che la parte animica prende il sopravvento.Inquel contesto bisogna far capire che il maschio e la femmina devono essere estremamente equilibratie tutti insieme fusi in un'unica cosa. Ora la coscienza non fa più così, coscienzanon c'ha più divisione tra il maschile e il femminile, la vede in un modo completamentediversa, la cosa, molto diversa, quindi la coscienza però non ha compreso tutto, hacompreso il problema dell'alieno, ora deve fare tutta i passi fondamentali della suavita qui è come dire, è come dire, questo èil punto, il presente, da adesso uno dirai è un foglio bianco cominci a scrivere latua nuova assolutamente assolutamente assolutamente,quindi io posso essere, e... aver capito tutto eppure c'è qualcosa che mi va male nellavita, okay, hai capito tutto ma non hai capito che te sei quello che ti sta costruendo quellavita, non c'è nessun altro! Allora se vuoi cambiare, benissimo, prendi la tua coscienzae gli chiedi: "ma scusa ma perché mi tocca fa' tutto sto casino?" Co... non dire, "dadomani voglio il miracolo!" ma cosa d... perché, o capisco, o è la ne! Devo capire perchéio mi sono imposto all'inizio dei tempi di che fare quel percorso, e quel percorso lise non lo capisco, lo devo capire perché sennò quella di2coltà non la posso mettereda una parte, mi si ripresenterà il giorno dopo in un'altra forma più grossa, la mettouna parte mi si ripresenterà il giorno dopo più grossa, alla ne, con grande so7erenza
ci devo passare dentro, allora a7rontala subito. Quindi non vuol dire avere, essereBudda, de ave' capito tutto capito? Cioè s'è capito tanto, ma rimane una serie diproblemi comunque della vita e tutti i giorni, che sono pochissimi, e che sono sempre legatialla unione separazione, unione separazione: Voglio cambiare lavoro, è un'unione separazione.Voglio fare un glio è una separazione. Ehm... voglio ehm... cambiare partner, èuna separazione. Ecco! È tutto! C'è solo questo! Cambio, prendo sta bottiglia, la avvicinoa me, è un'unione, ma l'ho separata da lei, è una separazione. Non c'è altro!ho capito quindi nel nostro cervello noi ci dobbiamochiedere qual è ancora il problema che dobbiamo trovare... perché questo accade, perchéla prima cosa che è successa nell'universo, e le palette, queste sono le famose pallette,si sono separate tra di loro questa sp... ahm... il fotone e l'antifotone, fum! Si sonoseparate con delle leggi di g... di geometria precise. Nell'istante in cui si sono separateah... la coscienza ha detto "porca puttana! Che cosa ho fatto? Mi sono divisa in due?"Ma è l'unico sistema che ha la coscienza, che è unica, di sapere chi è. Io ho bisognodi un punto di riferimento che mi dica "sei uno stronzo!" Se a questo punto di riferimentonon c'è non me lo posso dire da solo, allora lei si separa, pensando di avere così unimmagine speculare di sé, in qualche modo che gli dica qualcosa, io ti dico una cosaa te, te mi dici qualcosa me. Ma nell'istante in cui si è separata mica ha capito la coscienzacosa ha fatto. Allora è andata da, da... dagli dei e ha detto: "mi fai capire che cos'èla separazione?" Gli dei l'hanno separata e nell'istante in cui l'anima nel mondo virtualevede lo spirito che si allontana, dice: "porca puttana siamo fregati, siamo fregati!" Questoe quello che c'è scritto nel mito vero, di Zeus, ripreso da Platone, quando Zeus separail maschile e il femminile no? Il mito di Afrodite. Trun! Perché Zeus dice "sennòquest'uomo qua mi fa il culo a me e io bisogna che lo divida in due così poi lo posso manipolarebene!" C'è scritto perfettamente nel mito ebraico che ha costruito il mito greco e chederiva dalla valle dell'Indo. No nella storiella del paradiso terrestre, è, che quella poii preti se la son inventata, la mela, sti cazzi, non capisco, e!Ne abbiamo, ne abbiamo fatta una, lei si butta a pesce, cioè alla ne, cioè io sonoquelloche diciamo in un certo senso io sono quello che dopo un po' piano piano... io faccio laparte del kamikaze... si beh, questo è un classico del maschioe della femmina, si si lei invece per dire c'è quella cosa lì,si onda! Cioè lei mi dice io vado a fare a cazzotti e torno...si si si... no no no, no no quella è la partita maschile, è lo spirito che fa così! Quellaè la parte spirituale, è lo spirito che fa così! La femmina no, se ne fregaquindi e... ci è successa una cosa poi che è... è ciò che lei ha... perché ci siamosentiti con, con mari... e le ha scritto e lei ha risposto e... che quella era una delleprime, infatti la voce era molto meccanica, metallica... metallica più che meccanica...e si fondevano appunto, dio come se ci fossero due immagini, e anche due voci, tra maschilee femminile. L'immagine era tipo sull'argenteo e un'unica persona, chiamiamola persona, conde...si rappresentava con delle ali, che la metà era tipo argento e l'altro rosso. E...l... la parte rossa parlava con la voce maschile praticamente, la parte femm... la parte argenteaparlava con la voce femm... e... femminile, che si fondevano insieme, diciamo, non
èche era una cosa molto gradevole comunque... e stava incominciando a parlare in aramaicosì, eh... questo è quello che accade... dovete tenere presente che il dio ...o...degli dei, cioè, quindi l'angelo, che si presenta con le ali, e che è quello del pianodi sopra, non è bisessuato, è asessuato completamente perché lì non c'era divisione.La divisione, la dualità è solo qui nell'ultimo livello, sopra non c'è, quindi ecco un modoarchetipico mentale di dire sono maschio femmina cioè nessuno dei due. E...e da lì... nel... quando mi sono trovato in questa situazione, allora ho detto, sinceramente,non so come a7rontare la situazione. Mi, mi, ci siamo fermati un attimo, ho detto staccoun attimo, e ho pensato a lei, adesso vado in quella stanza e... da lì... sono riuscitoproprio a rimuoverlo, cioè grazie a lei perché la portasi certo, si , si , si ,si, certo, certo e... e da lì poi comincio a capire, alloraabbiamo chiesto ma dodici anni fa cos'hai fatto? Perché lei lo ha individuato dicendoche è arrivato dodici anni fa quando uno fa un percorso di acquisizionedi consapevolezza e di coscienza, e... tende a non avere più a che fare con gli alieni,ma tende ad avere a che fare con gli angeli piano di sopra i quali non possono permettersiche te stai superando i livelli di guardia e quindi e... ti fanno diventare e... e...punto di cristallizzazione di una nuova religione, punto di raccolta di una... di un nuovo modellonew-age, eccetera, eccetera, per darti tutta la possibilità di dire la verità , trannela ciliegina nale che non ti deve far arrivare all'idea che loro, quelli del piano di sopra,sono quelli che gestiscono tutta la girandola, alieni compresi, ti difendono e ti vengonoincontro, subdolamente, per fare in modo che tu non cada nelle mani dell'alieno, ma nell'istantein cui te l'alieno lo hai vinto, loro sono preoccupati perché ora tu scoprirai che cisono loro dietro si... e infatti questa, qual è, la secondaparte... professore la casa cos'è? la casa?si, lei arrivata a un certo punto chiede e... al contenitore e... aspetti un attimo chesto cercando di pensarci in... m... vedi da... non mi ricordo... da dove arrivi... o da...hai visto... ah... l'origine... torni, torni, torni a casa, se non ricordo male... ma lìcosa... si, questo è un classico. Il tornare a casaè un'espressione che usa l'angelo... la nostra casa, te sei qui, abiti qui, te sei dei nostri,te sei come noi. E... ed è vero perché noi siamo quelli del piano di sopra che hannoavuto il coraggio di scendere. Nell'istante in cui siamo scesi però non siamo più comeloro e la casa nostra è qui e loro devono scendere, non noi risalire! Perché la risalitacome dice la new-age è legata al.. al tornare indietro nel percorso di consapevolezza. Bisognasempre andare avanti, non tornare indietro, ma loro non vogliono quindi la... i soggettiche hanno acquisito consapevolezza e che si sono liberati dagli alieni e che ora l'angeloè un po' disperato, gli dice "te tornerai a casa, quando abbandonerai questo contenitore,perché hai bisogno di un premio, non sei come gli altri, te sei come noi! Brava, bellae buona e starai in questo nostro paradiso terrestre" che è una gabbia dorata da cuinon ti fanno più scendere. E... tutti così e cioè non... cioè tutti uguali sono poie... è incredibile... migliaia di persone tutte rispondono allo stesso modo!I discorsi poi che abbiamo riscontrato alla ne sono s... sono sempre ugualiassolutamente noi, noi come per dire, noi che abbiamo fatto...ti proteggiamo. Ne abbiamo incontrato di tutti, di tutti i
si, perché ci sono diverse fasi. La prima fase non ti dicono niente. Poi te scopri cosasuccede, loro si incazzano, perché noi siamo i più bravi, i più forti! Te devi ubbidire,te ti incazzi di più e loro dicono e... "beh parliamone, noi siamo amici, ti vogliamo tantobene". Te ti incazzi ancora di più e allora loro devono per forza dirti "ma no, noi abbiamobisogno di te" guarda come è cambiato! "Te ci devi aiutare perché se non ci aiuti enoi si muore" e te l'istinto di colpa ti viene, poverini... Ma come poverini! M'avete presoper il culo nora... e lì che gli devi dare il calcio nel culo nale. Ma perché, questocalcio nel culo rappresenta la loro salvezza, perché nell'istante in cui tu hai compresoe ti sei salvata te, perché la te... la ma... la malattia si guarisce con la consapevolezza,tu imponi al oro di cambiare rotta e quindi di fare un percorso di acquisizione di coscienzache non sia quello sbagliato, di venire a prendere la tua, ma di fare la loro. Siccomeil tempo non esiste, nell'istante in cui tu comprendi, comprendono anche loro. Questoè in realtà te non gli cacci, gli fai un favore, perché la tua consapevolezza, lavorandosu di te, vedi che lui migli... aumenta la sua consapevolezza quindi non si deve aiutarel'altro, non bisogna volere bene altro, come vorrebbe farti credere la chiesa cattolicao l'alieno di turno, te devi voler bene a te stesso! Basta per tuttiin una si sono incazzati e beh!poi quando, quando quando lei, lei deve andare ce lo dice comunquesi, cinque minuti e vado si, vedo che guarda... e... in una si sonoincazzati, abbiamo beccato uno sperimentale, a forma di triangolo con gli angoli smussatie un pallino, e un pallino al centro, tipo un triangolo quello che si usa per gli strumentimusicali che è smussato e una, una... sferetta in centro. A... la sperimentazione di tremesi fa quando... si molto recente... e lì si sono incazzati sul serio... noi gli abbiamorotto le scatole... eh eh... gliel'abbiamo proprio tolto...si, lì non bisogna proprio avere pietà di nessuno. E... si fanno degli errori, cioèquando uno è fuori dal problema e fuori e basta, non ci state poi a cincischiare sopra,dimenticatevi dell'esperienza passata, andiamo avantisì cerco di capire anche che ne so magari quella... quella roba qual era la funzione,la prima volta lo chiedi, poi quando diciamo hai acquisito, non glielo chiedi più, sileva e basta... si toglie e... si... guardate, non avete bisogno di chiedereall'alieno, perché questo è un atteggiamento che può portare a delle problematiche, cioèl'alieno in qualche modo voi si sente vincolati al fatto che, voglio sapere come funzionanoi buchi neri lo chiedo all'alieno, no? No! Io lo chiedo alla mia coscienza come funzionanoi buchi neri, ti posso assicurare che mi dà delle risposte incredibili! Quindi te non...non andare dall'oracolo. Sei te il tuo oracolo! In quel momento sei completamente sganciato,e sai sicuro che te ti dici la tua verità , che è quella vera! Tu hai costruito l'universoquindi lo sai come l'hai fatto siinvece l'alieno ti dà delle risposte che ti piglia per il culo e... il patto col diavoloera proprio questo, quando io mi ricordo per esempio il famoso caso, ma ce ne sono tantissimi,del Bellini, quando il Bellini nella seconda ipnosi, l'esorcismo della madonna, e... a...l'alieno Ra mi grida nel muso "vi uccideremo tutti!" poi io metto in atto la famosa vibrazionedella parte animica per cui, erano i tempi vecchi, qui si facevano le ipnosi in quelmodo lì... e a quel punto l'alieno comincia a... patteggiare "no, non mi mandare
via,aspetta, parliamone" e... "come stai? come ti chiami?" e "vuoi che ti dica come funzionanoi buchi neri? Cioè se mi cacci poi non te lo posso più dire!" cercava di fare... ecapisci come fa sto stronzo... e cosa sei? Matteo Renzi, e no... e... io con quarant'annidi Andreotti per il culo a me non mi ci vieni a prendere, e... e! e no...e... ok... la situazione è questa e... trai... per come direle conseguenze le tue considerazioniio te l'ho detto, poi te fai come ti pare ecco, sì...si! E allora diciamo pure noi un pochettino avrai degli strumenti per cercare di capirecerto... Tenete presente che la cosa importante è che capiate voi, che capiamo noi.Gli altridi conseguenza capiscono subito. Guardate che è incredibile!si, come quella signora che avevamo di fronte e che si diceva ma io sono tutti mi diconoche sono matta e questa altra persona professore ha girato medici non... psicologi...sentivapure voci mi pare lei... sentiva voci... alla ne quando noi il so... solamente il fattodi vederla, di stare senza stare lì a correre, ma di ascoltare, eccetera, eccetera... già si è sentita molto meglio, poi quando abbiamo rimosso ciò che c'era da rimuovere,cioèquesta persona non aveva più quelle paure certo,non ce le aveva più assolutamente, io l'ho visto, queste sonocose che funzionano e... vanno ancora migliorate, non nella tecnica, perché la tecnica è già abbastanza buona. Alcune volte vanno stabilizzatrice, cioè il soggetto se per esempio uno schizofrenico,dopo tre mesi tende a ritornare schizofrenico, se te non gli hai tolto la sua problematicità .Le sfere, cose, i parassiti, benissimo e lui sta bene per tre mesi, dopo di che, siccome lui la sua esperienza non l'ha fatta, ma si è salvato perché tu gli hai porto la tuadi esperienza, allora lui, che non conosce, torna come prima, allora bisogna prenderele sfere, parlarci, o la sfera di anima, o di mente, o di spirito, o la coscienza, emetterlo, fare la psicanalisi sulla coscienza sua e fargli capire perché ha sbagliato inquel punto. Quando questo accade e la sfera si sono, le sfere si sono unite, non dovrebbepiù accadere tra parentesi perché una volta che la coscienza è coscienza, l'unica cosache può succedere e che ancora mi trova un po'...aaa.... è che la coscienza si è talmenterotta le palle che non vuole più stare nel suo contenitore, soprattutto di quelli casiche hanno avuto grosse problematiche psicologiche quando l'alieno è venuto e gli ha devastatola vita, quando te la rimetti a posto dice sì sì l'alieno non viene più ma io quiio non ci... e che ci sto a fa'... io me ne voglio andarecerto, se la persona lo fa di... lo fa, come dire, lo fa lui, e già cambia tantissimoassolutamente perché, esatto, perché la consapevolezza è tua, no di quell'altro!Qui entra in gioco il discorso che farò nel prossimo articolo ma che comunque nellaconferenzadi Roma l'ultima l'ho accennato, come si fanno le guarigioni, cioè io sto lavorando su questo,come si fanno le guarigioni. Perché io voglio boh... trovare la metodologia per cui la gentesi guarisca. Io non è che voglio che la gente non muoia, devi morire perché l'esperienzadella morte va fatta ma, siconsapevolmente. Devi sapere perché muori, che l'hai scelto te. Devi sapere che la tuamalattia, il tumore che t'è venuto, ti è venuto perché la tua anima ti vuol far fareun'esperienza e se... e se vuoi guarire devi cambiare la tua esperienza, questo vuol dire
che devi essere consapevole, sennò non funziona, e... Magari ci sta che un giorno mi vienebene e magari ci rivedo anche, e... perché, già che ci siamo... io voglio dire... nonmi disgarberebbe, e... questova bene via vi lascio a presto... e... niente, quando... quando può... e...volentieri... si, certo, certo, va bene! Se non ci si sentebuon natale e buone feste! ok, grazie altrettantoarrivederci! grazie!

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)