Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
sindrome post traumatica da abduction
25-03-2018, 01:08 AM
Messaggio: #1
sindrome post traumatica da abduction




- Il video non è da ritenersi sostitutivo del consulto medico e psicologico, e fornisce indicazioni generali, a titolo meramente informativo - Col termine "sindrome post traumatica" si indicano un insieme di sofferenze psicologiche molto incisive che un soggetto può riportare conseguentemente ad un evento traumatico vissuto. Si ritrova in chi è scampato a guerre, catastrofi naturali, violenze gravi... I suoi sintomi sono flashback, paure, incubi, tutti incentrati sull'evento scatenante, stress e tensione costante. Fortunatamente non tutti i soggetti la sviluppano, alcuni hanno una buona resilienza che gli permette di mantenere un certo equilibrio pur affrontando situazioni estremamente pesanti. La sindrome post traumatica si ritrova anche in alcuni casi di rapimento alieno per la drammaticità delle esperienze che le abduction comportano.
I livelli di traumaticità dell'esperienza di rapimento secondo John Mack sono 4:
1) L'esperienza stessa 2) l'isolamento: il soggetto deve viverla in solitudine, perchè se ne parla rischia ulteriori problemi 3) Lo shock ontologico 4) Il fatto che i soggetti scampati alle altre esperienze traumatiche possono almeno dire che la cosa è finita, le abduction invece si ripetono e gli addotti sanno che possono essere ripresi in qualsiasi momento.
I flashback in questo caso riguardano quello che hanno vissuto durante i rapimenti, le fobie più diffuse sono incentrate sulle fisionomie aliene o i luoghi che somigliano alle astronavi, quindi o ospedali o posti con molte tecnologie, gli incubi sono a spiccato contenuto adduttivo, esplicito o simbolico.
Ma se ne può uscire: liberandosi ogni sintomo cala e poi scompare.
Se lo stress post traumatico porta sempre molta sofferenza con sè, in questo caso non si può però non riconoscere che può essere utile: senza questi sintomi spesso i soggetti non si sarebbero resi conto della situazione in cui erano e non vi avrebbero potuto porre rimedio.
Finisco consigliando 3 libri secondo me utili in quei casi in cui la liberazione si allunga come tempi:
Nessuna ferita è per sempre. Come superare i dolori del passato; Raffaele Morelli.
I sei pilastri dell’autostima; Nathaniel Branden.
Prendi la vita nelle tue mani ; Wayne W. Dyer.
Nel video ho citato anche:
Passaporto per il cosmo; John Mack.
Into the fringe; Karla Turner.

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-12-2019, 08:03 PM
Messaggio: #2
RE: sindrome post traumatica da abduction
ciao,

riguardo allo stress post-traumatico ho trovato una descrizione data da un sito di una Psicologa e psicoterapeuta.

i flashback non sono solo visivi, ma comprendono tutti e 5 i sensi che la Coscienza del soggetto usa per dire "hey! c'è qualcosa che non va! anche se non te lo ricordi!".

i flashback possono quindi essere: visivi, auditivi, tattili, olfattivi e riguardanti anche il gusto.

io nella mia ignoranza pensavo fossero solo visivi e raramente auditivi e invece non è così.

https://www.milano-psicologa.it/disturbo...manifesta/
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)