Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Intervista all'autrice di "Rapita"
07-12-2018, 11:54 PM
Messaggio: #1
Intervista all'autrice di "Rapita"
è pubblica a questa pagina dove si acquista il libro Rapita. Storia vera di un'addotta che è la storia di questa addotta. Raga io la conosco, garantisco che ha passato l'inferno sta poveretta.


D: Allora, Barbara, ci siamo: come mai hai deciso di scrivere un libro sulla tua esperienza di addotta?
R: Era da molto tempo che pensavo di scrivere un libro sulla mia esperienza, ma non mi sentivo mai pronta: ero troppo spaventata e condizionata da tutti quelli che mi dicevano che le mie erano solo fantasie, per aver il coraggio di scrivere tutto, ma proprio tutto quello che mi è accaduto dalla prima infanzia sino ad oggi.

D: Cosa ha significato per te essere addotta? Quanto ha inciso sulla tua vita questo fatto?
R: E’ stato un autentico inferno in Terra. Prima di scrivere il libro, non credevo ci fosse una seppur minima parte di addotti che avesse subito molestie fisiche, emotive e psicologiche pari alle mie: ne sono venuta a conoscenza in seguito e , nonostante questo, mi sono successe cose talmente estreme ed estranee alla casistica, che neppure gli esperti sapevano darmi una risposta, o come classificarle.

D: Cosa risponderesti a chi ti dice (perché accadrà) che ti sei inventata tutto?
R: Mah, sinceramente non me ne frega niente… Io so cosa ho vissuto e molti altri addotti hanno sperimentato una vita simile se non uguale alla mia, con le stesse ansie, gli stessi incubi, gli stessi impedimenti, lo stesso malessere fisico ed emotivo, gli stessi terrori e le stesse angoscianti figure in camera da letto, di notte , di giorno, addirittura in giardino in pieno sole, quindi non do molto peso a chi non mi crede. Non ho scritto questo libro per convincere nessuno della realtà dei rapimenti alieni: so che gli addotti ed ex addotti che leggeranno, sentiranno di aver moltissime affinità con i miei stati d’animo, con quello che ho subito da parte di alieni e Milabs e col mio vissuto in generale.

D: Mi si dice che sei quasi libera.
R: Direi di esserlo, ormai, a questo punto, certo devo tener ancora alta la guardia e lavorare giornalmente sui punti deboli ma direi che ormai ne sono venuta fuori , grazie alle tecniche operate sulla mia Anima dal Dott. Luciano Madon e dalla Dott.ssa Serena Perfetti, che mi hanno seguita tutto questo tempo. Addirittura Serena credo di conoscerla da una decina di anni.

D: Leggendo il tuo libro, si rimane davvero sconcertati dal continuo perpetrarsi di vessazioni e molestie da parte di alieni, milabs, umani parassitati, come hai fatto ad avere la forza di costruirti una vita, nonostante tutto?
R: Ah, sul costruirsi una vita devo dirti che qui è un eterno costruire e veder sfracellato tutto al suolo in continuazione, non lo so sinceramente, non mi reputo una persona particolarmente coraggiosa. Sicuramente, aver preso coscienza del fatto di essere veramente un’addotta e non una malata di mente o un’isterica visionaria, mi ha dato la spinta a lavorare per rialzarmi dopo ogni caduta e ricominciare tutto daccapo . Ho studiato, con tanta fatica, nel libro spiego anche il motivo di questa fatica, mi sono documentata, ho letto molti libri, saggi, relazioni, ho visto molti video… Ho sbagliato strada varie volte ma mi sono raddrizzata sempre quasi subito.

D: Tu comunque non eri certo a digiuno di nozioni di ufologia ed abductions… sei sempre stata appassionata.
R: Ero un’appassionata terrorizzata, come quelli che hanno paura di guardare i films horror ma poi li guardano lo stesso!

D: Qual è stata la cosa più strana che ti è accaduta?
R: Guarda, non so risponderti: me ne son capitate talmente tante di cose strane che non saprei nemmeno da dove iniziare a raccontare. Probabilmente quello che mi è rimasto più impresso è stato il continuo vedere, quando ero bambina, questa figura aliena ai piedi del letto o addirittura sdraiata sopra di me, a pochi cm dal mio corpo che mi fissava negli occhi. Ma potrei raccontare anche di viaggi astrali o di uno strano episodio in cui non riuscivo a muovermi e vedevo la stanza come attraverso un oblo’, ed udivo un lacerante rumore delle pale in funzione di un elicottero. Sicuramente l’episodio più spaventoso è stato sentirmi abbracciata da un corpo che non mi voleva lasciare. Ho ricevuto schiaffoni in pieno volto, pizzicotti, spintoni, di tutto, da parte di alieni e Milabs. Nel libro comunque sono descritte tutte queste situazioni nei minimi particolari.

D: Per chiudere in bellezza, cosa ha significato per te liberarsi dalle interferenze aliene?
R: E’ stato come rinascere a nuova vita: non uscivo più di casa, mi ero ammalata di una grave forma di fibromialgia, non facevo più nulla. Avevo il terrore di tutto, anche di fare un passo da sola. La mia vita è migliorata su alcuni versi e sta continuando a migliorare: quindi, il gioco è stato veramente duro e faticoso, ma ne è valsa sicuramente la pena.

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-12-2018, 02:02 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-12-2018 03:33 PM da Fianna.)
Messaggio: #2
RE: Intervista all'autrice di "Rapita"
L'intervista radio. Ragazzi chi ha problemi col credere che queste cose le vive solo lui la senta.
https://www.spreaker.com/user/radiodisco...HptQCSacyI

finalmente una addotta che si racconta che pare una persona normale! Basta fenomeni da baraccone che servono solo a farci trattare da pazzi da tutti. bravissima Barbara Smile

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-12-2018, 05:53 PM
Messaggio: #3
RE: Intervista all'autrice di "Rapita"
verygood

Quando tutto sembra finito è il momento in cui tutto ha inizio.

Non cercare di scacciare le tenebre....fai entrare la luce....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)