Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Come ci si comporta con chi è mandato a rompere le scatole in liberazione?
08-06-2019, 11:11 PM
Messaggio: #1
Come ci si comporta con chi è mandato a rompere le scatole in liberazione?
"Come mi comporto con gli altri addotti che in liberazione mi fanno Piano Psicologico?" ovvero che si fa con chi è mandato a rompere le scatole su ordine alieno per sfinire e deprimere chi si libera???
Queste le disposizioni che diamo noi alla Laris:
1) Chi puoi evitalo proprio, almeno per i mesi della liberazione. Poi sarai più forte, avrai imparato a farti scivolare certi discorsi, ci riderai anche sopra, ma se non ti è obbligatorio vederlo in questi mesi abbi il coraggio di dirgli che ora non puoi. Gli addotti spesso penano molto a dire ad "amici", di cui per la prima volta realizzano che i discorsi che gli facevano non erano prese in giro bonarie ma fatti proprio per sminuirli, che non vogliono più vederli un periodo. Invece devono imparare anche a fare questo, dal "devo studiare" a "ho lavoro da fare", a "voglio stare solo con me stesso un po'" va bene tutto. Compreso alle volte un: "Serena mi ha detto di dirti che per un periodo meglio se non ci sentiamo che si parla solo di alieni e io devo uscire dalla sindrome del prescelto e non mi fa bene".
2) Là dove non è possibile non averci a che fare, cercate di utilizzare il più possibile telefono e mail. Tutto pur di non vederli dal vivo. Succhiano energie di più dal vivo, hanno parassiti e chip che lo fanno finchè siete fragili e non sapete opporvi, e molti addotti tendono per un meccanismo compensatorio a diventare sfinenti di per se stessi, come se cercassero all'esterno di recuperare che gli portano via gli alieni.
3) Con chi dovete vedere (ma ripeto spesso la fascia dei contatti obbligatori è molto più esigua di che ritengono gli addotti in liberazione, è che molti faticano tanto ad opporsi a qualcuno che si dimostra deluso da loro all'inizio, anche a scapito del loro bene) sul lavoro o famigliari, bisogna imparare a mettere un muro, a farsele scivolare. Si manda la Coscienza dei soggetti a vedere bene da dove arrivano quelle frasi, al 99% quelle cattive e sminuenti sono dette su suggerimento alieno per fare Piano Psicologico, e quindi le si fa vedere bene che non bisogna continuare a farsi sottrarre energie da queste creature. E si coltiva subito l'autostima, io consiglio 2 libri con molte strategie, quel che dicono taluni anche se genitori o figli non è un giudizio divino su di voi e non può continuare a darvi tanto dolore sfinente.
4) Coltivare nuovi hobby e quindi conoscere nuove persone. Fatti 2 calcoli, finchè state coi vecchi amici e i parenti, state tra addotti, e non è la condizione ottimale per chi si libera (anche se quasi tutti si liberano con famigliari addotti in casa eh, ma almeno cerchiamo di limitarlo per quanto si può) . La cosa migliore sarebbe proprio cambiare aria in liberazione. Oltre tutto la Coscienza dei soggetti tende ad uscire molto di più se fanno nuove esperienze creative, quindi arte, o a contatto con la natura, con gli animali.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)