Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Tecnica di Liberazione Emozionale
17-11-2019, 08:51 PM
Messaggio: #21
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 5- Bruciamo la banca dati. Per tutti: addotti ed eterizzati.

Ora ti chiedo di fare una valutazione personale, rispondi che ti senti: secondo te, gli alieni se li sono segnati i tuoi dati? Che ti piace, che non ti piace, la tua memoria, il tuo DNA, fin anche che peluche avevi da bambino... Ce le hanno conservate queste informazioni su di te?
Tutti gli addotti ed eterizzati a cui l'ho chiesto personalmente in tecnica hanno sempre risposto: “Sì”, ma anche: “Mi conoscono meglio di che mi conosco io, quelli si sono segnati tutto, anche cose che io non so di me... Sanno tutto i maledetti”.
“Ma tu glielo hai dato il permesso per farlo, glielo hai firmato il trattamento per i dati personali?!”
“Io no!”… ed è assolutamente vero. Anche le Coscienze alla medesima domanda rispondono: “No! Non mi hanno mai chiesto questo, se li sono presi e conservati e basta”.
Allora, se si sono fatti gli affari tuoi senza consenso: leviamoglieli i tuoi dati.
Ti chiedo di andare a cercare in ogni tempo ed in ogni spazio, ovunque la trovi, una enorme banca dati dove gli alieni si sono segnati tutto, ma proprio tutto, di te. Quando la trovi, cerca i tuoi dati dentro, solo i tuoi, e bruciali come più ti piace. Dalla benzina avio a metterci un candelotto di dinamite e farli saltare in aria, va tutto bene, basta che non gliene lasci nemmeno uno.
Alcuni vedono archivi, altri un pc, altri libri... Non importa in che forma vedete l'archivio, solo che bruciate le vostre informazioni. A 'sti guardoni cosmici che fanno ufella 20001 non deve restare nulla su di voi.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:52 PM
Messaggio: #22
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 6- Eliminiamo l'Uomo Primo.

Ora andiamo dal padrone della banca dati. Cerca un signore alto alto, con la barba, una tunica bianca... Lo trovi vicino alla banca dati. Quello è il capo di tutto il progetto adduttivo/di eterizzazione, ovvero è tutta colpa sua quel che ti è successo, gli alieni sono solo gli esecutori dei suoi ordini. Guarda se ha un bastone in mano: il bastone del comando. Dovrebbe avere un cervello per pomo e la parte lunga ricordare un midollo spinale. Se lo ha, glielo sfili, lo rompi in 2 e glielo tiri in testa. Poi lo bruci con la benzina avio. Se non ha bastone lo bruci e basta. Se scappa lo rincorri finché non lo riesci a bruciare.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:52 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-11-2019 08:53 PM da SerenaPerfetti.)
Messaggio: #23
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 7- Eliminazione delle eggregore. Per tutti: addotti ed eterizzati.

Ora guarda bene la stanza. Ti chiedo di rendere visibili, se ce ne sono, energie mandate da altri uomini, quelle che chiamano forme pensiero, eggregore, malocchi... Se ce ne sono compaiono nuvolette, roba sfilacciata, o forme strane che si muovono... Alle volte compaiono oggetti simbolo delle energie. Per legamenti d'amore fatti al soggetto ad esempio gomitoli...
Se ne compare di questa roba, apri la porta della stanza, spingicele o soffiacele via tutte fuori, poi chiudi la porta e dalle un giro di chiavi, così sta chiusa bene.
Sono accettabili diverse soluzioni, abbiamo avuto addotti che tiravano fuori una scopa e le spingevano via con quelle, altri che le aspiravano con l'aspirapolvere e poi scaricavano fuori dalla porta il contenuto del sacchetto. Va bene uguale. Basta buttarle fuori, che tornano da chi le ha mandate.
Se siete stati vittime di potenti rituali magici per rovinarvi, la stanza apparirà completamente piena di eggregore. Fortunatamente non è la situazione del 99% degli addotti/eterizzati, che se la cavano con circa ¼ della stanza occupato. Nel caso si trovasse questa situazione, occorre un'altra tecnica di liberazione che non mi sento di consigliarvi di fare da soli. Necessariamente servirebbe un operatore qui e pure bravo1.

Per essere più sicuri di aver levato tutto, a questo punto scuoti la stanza. Facci venire un piccolo terremoto. Basta qualche volta, non farti venire la nausea. E se c'era rimasto qualcosa attaccato alle pareti, così cade nel mezzo della stanza, e puoi bruciarlo con la solita benzina avio.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:53 PM
Messaggio: #24
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 8- Eliminazione della memoria genetica aliena. Per tutti: addotti ed eterizzati.

Fai comparire nella stanza una rappresentazione del tuo DNA. Come ti pare, come lo immagini. In genere le persone vedono una struttura grande e che si sviluppa in altezza, ma se a te vengono altre rappresentazioni va benissimo uguale. Ora ti chiedo di attaccarti a questo DNA con le braccia, e di scuoterlo ben bene. Devi immaginare mentre lo scuoti che tutto quel che gli alieni hanno aggiunto alla tua linea genetica cada per terra, e tutto quel che cade alla fine lo bruci con la solita benzina.
È accettabile in alternativa dirsi: “E ora tutto quel che non era della mia linea genetica, tutto quel che hanno aggiunto loro, si illumina”, e poi dove vedi illuminarsi vai e tiri via e lo vedi disfarsi in mano, come hai fatto per gli impianti. Va bene anche doversi arrampicare per strappare tutto.
Poi fai la stessa identica cosa con una tua cellula master, detta anche cellula madre, o staminale. Non importa se non sei medico e non sai come è fatta, fai la rappresentazione che ti viene, e scuoti e fai cadere ciò che hanno aggiunto loro. O fai illuminare quello che non è della tua linea genetica e sfilalo via per poi farlo sbriciolare in mano tua fino a sparire...
Se restano troppi buchi, e senti che non va bene, puoi riempirli mettendoci tu qualcosa, immaginando di ricostruirli con qualcosa di solo tuo. Oppure puoi immaginare di andare a prendere i pezzetti mancanti dall'ultimo individuo della tua linea genetica nato libero, nel passato, prima che arrivassero gli alieni ed iniziassero a rompere le scatole, e ricollocarli dove occorre. Non è detto nemmeno tu debba riempirli, alcuni ex addotti/eterizzati hanno lasciato così ed è andata bene uguale.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:54 PM
Messaggio: #25
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 9- Áncore al polso. Per tutti: addotti ed eterizzati.

Ora legheremo 2 forti emozioni positive:
1. Autostima
2. Di essere il Creatore senza che gli alieni esistano
ad un gesto, come stringersi il polso con l'altra mano, così potrai richiamare il sentirti in un certo modo diverse volte al giorno. Questo aiuterà molto a modificare la tua emotività generale, e quindi a bloccare tutto il programma alieno su di te, ma è anche un metodo efficacissimo contro gli esseri che stanno arrivando al momento ad addurre o a provare ad entrarti dentro di nuovo. Se stringi il polso e fai risalire l'emozione àncorata (scegli tu quale ti funziona meglio, anche se il mio consiglio è richiamarle diverse volte al giorno entrambe), loro semplicemente vanno via. Mollano. Un soggetto coraggioso, che sente di avere le doti per bruciarli, preferiscono non affrontarlo nemmeno. Metti un'àncora su un polso e una sull'altro, è ininfluente quale metti a destra e quale a sinistra.
1)Ripeti la timeline, cercando la situazione della tua vita dove hai avuto più autostima, o una di quelle dove ne hai avuta di più, se ne trovi diverse... Fai tutti i passaggi soliti, ma i granelli azzurri, una volta raccolti nella tua mano, falli penetrare nel tuo polso. Immagina che tutta l'emozione in essi contenuta si fissi saldamente nel polso dell'altra mano mentre lo stringi.
2) Immagina di tornare al primo istante della creazione, come sei ora, col tuo corpo, là dove tutto è cominciato. Ci sei solo tu, non sono ancora stati creati né l'Uomo Primo né gli alieni1. Sei completamente libero e tutto è ancora da fare, da creare. Come ti sentiresti in quel preciso momento? Quale emozione avresti? Ora rimani qualche istante in questa emozione2. Quella che stai sperimentando è qualcosa che non hai mai provato prima, è il corpo del Creatore. Puoi immaginare ora questa emozione come tanti granelli azzurri, e di catturarli nel palmo della tua mano. Stringi il polso opposto e fai penetrare questi granelli, questa emozione, così che ogni volta che lo stringerai la tua Coscienza si ricorderà di essere libera, e tornerà a quell'emozione, quella di essere completamente libera quando non era possibile ancora nessuna forma di adduzione. Ogni volta che rinnovi questa àncora stringendo di nuovo il polso e facendo salire dentro di te l'emozione di essere il Creatore, ricordi anche come eliminare tutti gli alieni.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:54 PM
Messaggio: #26
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
Modulo 10- riflessioni. Per tutti, addotti ed eterizzati

Ti chiedo di spostare la tua attenzione esclusivamente su ciò che provi emotivamente riguardo agli alieni che ti rapivano (o che ti entravano dentro). Non mi interessa che razionalmente vorresti non trovarti più cicatrici e simili, ora mi importa solo del tuo sentire interiore. A sensazione tua, rispondi ora: sei deciso a chiudere per sempre con gli alieni, o no? E quando torneranno, li brucerai, o preferirai solo opporti al fatto che ti prelevino o entrino dentro di nuovo? Sappi che se ti rifiuterai di collaborarci e basta, i tempi per smettere di averceli tra le scatole si allungheranno anche di anni1. Prima gli tiri un bel colpo bruciandoli in qualsiasi modo ti venga spontaneo, prima questa faccenda finisce. E più li bruci deciso, più si accorciano ancora i tempi per fare di meglio nella vita che leggere una tecnica per liberarti di loro.
Nel caso tu abbia rilevato anche una minima remora dentro di te alle domande sopra, continua a lavorare sul punto del Piano Psicologico da sciogliere. Entro poco tempo smetterai di percepirla. Se non senti un substrato emotivo del genere invece, sei a posto, perché la tua Coscienza sei tu. Quindi non preoccuparti se non lo hai chiesto direttamente al personaggio nella stanza di bruciarli, lo farà comunque.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:54 PM
Messaggio: #27
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
2 trucchetti aggiuntivi per quando Coscienza prima veniva e poi non più per un periodo:

Nel caso la tua Coscienza arrivasse, e poi per un periodo successivo non si facesse rivedere, significherebbe solo che gli alieni hanno calcato di più col Piano Psicologico e lei ha fatto marcia indietro spaventata, oppure semplicemente che ti hanno sfinito fisicamente. Torna pure a fare la tecnica in prima persona, non intralcia la liberazione che è quel che ci preme al momento. Potresti comunque tentare di recuperarla anche così:
Riprendi in mano la pellicola che ha tutte le scene della tua vita, quella usata per la timeline, e cerca il fotogramma dove la tua Coscienza si era presentata nella stanza. Ferma il tempo, fai gli agganci visivi, percepisci di nuovo i rumori, gli odori, la temperatura sulla pelle di quel momento... e ora prendi per mano la tua Coscienza, e portala dal passato nella stanza che hai fatto ora1. Per sicurezza falla specchiare, ma in genere è lei in questi casi. Immediatamente dalle una risorsa emotiva di autostima.
Alle volte, Coscienze che erano venute con timeline di un ricordo felice, sono state ritrovate semplicemente tornando nel ricordo, e prendendo direttamente il personaggio dell'addotto o l'eterizzato che viveva quella scena. Facciamo un esempio. L'addotto a cui era apparsa la Coscienza grazie alla gioia di un ricordo di quando era bambino, e giocava con i cuginetti ed i nonni, sentendosi amato, può tornare in quella scena, prendere quel bambino felice per mano, e portarlo allo specchio. Se si specchia perfettamente, la tecnica può continuare considerando quel personaggio la sua Coscienza.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:55 PM
Messaggio: #28
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
4.5 … e se hai problemi con Milab dopo aver cacciato gli alieni?!

La Tecnica di Liberazione Emozionale blocca anche loro, non sono infatti da trattare diversamente dagli alieni: compaiono nella gabbia e vi si fanno sopra le medesime prove, che ottengono identici risultati. Alzando l'autostima, il soggetto si oppone anche ai milab brillantemente. Questo modulo quindi lo scrivo specificatamente per chi si trovi in tale condizione provenendo da altri percorsi: alieni bloccati e milab no. Dovete sapere che le Coscienze che bruciano gli alieni, ma non i milab, lo fanno tutte per una unica ragione: li vedono umani. C'è una certa remora da parte di queste Essenze Vitali a far del male alle altre “sorelle”, sia che le percepiscano ad alto livello di energia pari al loro, come siamo certi siano quelle degli altri addotti/eterizzati, sia con meno, come magari possono essere le Coscienze di altri umani sulla Terra (tra i non interferiti ne troviamo con più energia o meno, ma il livello di energia si alza comunque per tutti man mano che passano le generazioni). Il fatto è che i milab di umano hanno solo la forma esterna. Quella può ingannare Coscienza, ma qualsiasi cosa siano dentro (li stiamo studiando, i risultati li pubblicheremo in Percorsi 3) non sono uomini come noi, ma nemmeno sono definibili “uomini”. Potrebbero esserlo stati, vedremo con la ricerca, ma se mai lo furono, ora non lo sono più. Le prove fatte durante le tecniche li equiparano agli alieni1, e faccio prima a farvelo fare che a spiegarvelo. Appena Coscienza valuta la reale natura di questi esseri, cessano le sue remore a bruciarli. Preferisco farvi associare a questa analisi anche uno dei moduli per la sindrome del Crocerossino per sicurezza, perché se avete una Coscienza che non vuol fare del male ad altri uomini, quelle domande specifiche fanno chiudere per forza. Nell'attesa di aumentare autostima ed amor proprio, che se sufficientemente forti bloccherebbero anche le adduzioni milab, prendiamo la vostra Coscienza per il suo verso: se è portata a non far male agli altri uomini, facciamole mettere sulla bilancia quanto lo stia facendo non cessando di collaborare al programma adduttivo milab.
Considero come presupposti le competenze che ha una persona che almeno mezzo percorso di liberazione lo ha portato avanti. Un po' le tecniche le saprai fare, la tua Coscienza l'avrai trovata, ci saprai parlare, se gli alieni li hai cacciati. Se sei in questa condizione fai così:
Immagina una stanza, di qualsiasi forma. Metti uno specchio ed una gabbia da zoo. Chiama la tua Coscienza, fai una verifica che sia proprio lei facendola specchiare, e poi dille: “Coscienza, fai apparire nella gabbia tutti i milab con cui abbiamo a che fare”. Compaiono senza problemi in genere. Nel caso di Coscienze terrorizzate solo all'idea, dare immediatamente la risorsa emotiva del coraggio facendo una timeline adatta (eseguirla o ripeterla a qualsiasi punto della tecnica nel caso Coscienza si blocchi per paura):
Ora immagina di avere tra le mani una pellicola cinematografica sbobinata. Senti come è liscia? Senti i buchini che ha di lato con le dita... Sentine l'odore! È un po' acetoso. Se la muovi è lunga e fa il rumore. Scricchiola un po'. Guarda le scene sulla pellicola, e vedi che ci sono tanti fotogrammi che rappresentano la tua vita... tutta la tua vita, da quando sei nato, ad oggi. Ora vai a cercare il fotogramma della tua vita dove sei stato più coraggioso, o uno di quelli dove lo sei stato di più, se ne trovi diversi che possono andare bene. Quando lo hai trovato questo fotogramma, immergiti completamente ed osserva:
Ė estate o è inverno?
Percepisci la temperatura che senti addosso: fa caldo o freddo?
Che colori ci sono in questa immagine? Guardali bene, elencali.
Come è la luce?
Senti i suoni. Ci sono voci?
C'è qualche odore particolare?
C'è qualche sapore?
E man mano che entri sempre più nel fotogramma, risenti l'emozione del coraggio che sale sempre di più, la percepisci sempre più forte... sempre più forte... Stai qualche istante a percepirla.
Ora vedi tutta questa bella emozione di coraggio che c'è in questa scena come tanti granelli azzurri2... e con un gesto della mano li raccogli tutti, senza fartene scappare nemmeno uno. Torna nella tua stanza, e con questi granelli fai la doccia alla tua Coscienza. Lei li assorbe e … si prosegue la tecnica.
Richiediamo: “Coscienza, fai apparire nella gabbia tutti i milab con cui abbiamo a che fare”. Eccoli nella gabbia, dietro le sbarre. Ora chiedi alla tua Coscienza di fermare il tempo ai milab, di bloccarli, fermi fermi, immobili. Loro a te il tempo lo han fermato tante volte, ma nella stanza sei tu il creatore, ed ora lo fermi tu a loro.
Coscienza ti chiedo di fare un paragone. Guarda la nostra struttura energetica, e poi quella di uno di questi signori qui dentro la gabbia. Ė uguale alla nostra?!
No... è minima (dicono minima, inesistente, è strana... è poca).
Ma è come quella di una mucca?
No... Meno.
Come quella di un cane?
Nemmeno... meno.
Andate avanti, spesso pure una zecca terrestre ne ha di più di questi qui. Qualsiasi cosa siano, non sono vivi come noi.
Coscienza, ma se levi l'energia che hanno preso alle Coscienze, restano vivi questi signori?
No.
Coscienza ma li senti più vivi o più morti questi signori?!
Più morti.
Coscienza, ma se ci riprendono, ci prendono l'energia come gli alieni loro, vero?
Sì.
Coscienza, ma con l'energia che ci prendono, ci si mantengono solo vivi loro, o la usano anche per tutto il loro programma su altri uomini?
La usano per tutto... Con quel che drenano agli addotti ci mandano avanti tutta la carretta.
Quindi fanno male ad altri uomini se ci riandiamo e gli diamo energia. Ci vanno a rapire anche bambini piccoli con l'energia nostra?! (calcate pure, fatela inorridire, in questo caso più prende atto delle porcate che collabora a fare se lei continua a farsi prendere, meglio è)

Se ci torniamo, anche loro come facevano gli alieni ci usano per prendere informazioni sugli altri che vediamo noi di quelli che perseguitano sulla Terra, vero Coscienza?! Per poterli tenere sotto meglio, incrociando anche i dati che gli diamo noi.

Anche loro usano materiale genetico nostro per creare ibridi che muoiono subito?

Anche loro fanno copie di noi, che poi fanno vedere a nostri amici perché non si ribellino quando li vanno a prendere?

Allora Coscienza, se tu gli fai riprendere il corpo, con le nostre energie loro vanno a prendere altre Coscienze per fargli del male, e questi qua non sono nemmeno vivi. Quelli che prendono e portano via invece sono come noi, vivi, e soffrono tanto ad essere rapiti. Sono altre Coscienze come te. Ce li teniamo o li bruciamo una volta per tutte?!
Se dice li brucio, fategli bruciare quelli nella gabbia: deve restare vuota senza nemmeno un granello loro, se dice ho paura, calcate con la risorsa emotiva del coraggio, e dopo fateglieli bruciare. Deve fare una bella fiammata e farli sparire.
Coscienza ma quando questi signori tornano tu che fai, ci torni o no?
Coscienza ma quando tornano li bruci? Sono più morti che vivi, cremiamoli no?
Bruciati gli alieni, ditele: “Coscienza guarda il nostro corpo dall'esterno, e se ci sono impianti che hanno messo questi signori che abbiamo deciso di mandare via, falli illuminare”. “Ora allunga la tua mano e dove si illumina sfila via quella cosa che non ci appartiene, e poi fattela sbriciolare in mano”.
Continuando a farle vedere come la usano per fare del male ad altri se siete riaddotti, che i milab non sono umani come voi, e dando risorse emotive di coraggio, finisce tutto.
Immediatamente procuratevi questo libro ed iniziate gli esercizi per alzare l'autostima:
Rob Yeung, Sicuri di sé stessi. La sicurezza, la fiducia e l'autostima cambiano il nostro mondo, Milano, 2012, Tecniche Nuove.
Continuate a ripetere la tecnica per più giorni, controllando anche se si illumina qualcosa di non vostro nel corpo. Qualsiasi fastidio milab fatelo apparire in gabbia, anche se ad esempio mandano sogni o interferenze mentali, fate apparire il milab responsabile e l'apparecchio che ha usato, dite a Coscienza di bruciarlo, e ripetetele che sono fastidi dati al fine di farvi cedere, riaddurre, ed essere di nuovo usati per massacrare altri uomini.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:56 PM
Messaggio: #29
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
4.6 Indicazioni aggiuntive alla Tecnica di Liberazione Emozionale
(sono le medesime per ambedue le versioni)

Curare il proprio stato psico-fisico, mettersi finalmente al primo posto. Continuare a lavorare per fortificare l'ambito o gli ambiti psicologici destrutturati dagli alieni, di prassi direi che va innalzata l'autostima e migliorate le competenze sociali. Volontà, libri, video, percorsi psicologici mirati, va tutto bene purché ottengano risultati in tempi brevi. Farsi forza per limitare ed eliminare gli atteggiamenti negativi, come lamentele ed autocommiserazioni, continui rimuginii avvilenti sul passato, o il bisogno di distinguersi per forza dagli altri uomini, di attirare attenzione in ogni modo. Bisogna sforzarsi al massimo di apportare un cambiamento emotivo, continuare con il vecchio modo di essere farà solo riprendere o riparassitare il soggetto alla prima volta che si ributta giù ed autocommisera come era abituato a fare in passato.
Dedicarsi ai propri hobby creativi da subito, ogni giorno almeno un po'.
Stare nella natura il più possibile1 (anche solo: la domenica non andate a rinchiudervi in un centro commerciale ma in un bosco! Almeno per le prime settimane della liberazione)
Se potete, rallentare i ritmi di vita. Vi preserverà energie utili per la liberazione.
Per il primo periodo rifare la tecnica una volta al giorno. Lo so, la prima volta è lunga, del resto a farla agli addotti/eterizzati tutta ci impieghiamo un'ora e mezza noi operatori. Quella dopo inizia subito a accorciarsi. Vedrete che andando avanti certi moduli spariscono essendo divenuti inutili, ed altri si fanno sempre in meno tempo. Un po' di pazienza la dovete avere, del resto è estremamente efficace, il problema che risolve è pervasivo nella vostra vita, e quindi ne vale la pena impegnarcisi qualche settimana.
Se non si ha tempo di rieseguire tutti i moduli che dovreste sempre, almeno fate questi 2: chiamate la vostra Coscienza nella stanza e chiedetele di far apparire nella gabbia ogni alieno che sia ancora dentro di voi o vi sia collegato in qualsiasi modo, e farglieli ribruciare, se Coscienza non li brucia o non lo fa in maniera convinta rieseguite la timeline e ridatele la risorsa emozionale adeguata; poi chiedetele di rendere visibile ogni energia mandata da altri uomini, aprire la porta e ributtarla fuori. Chiaramente per a chi non appare Coscienza, fateli tranquillamente in prima persona. Questi sono i 2 moduli che restano da fare dopo un po' che si fa questa tecnica (tempi variabili da una settimana a qualche settimana, a seconda dei casi). Anche questi brevi controlli si possono iniziare a diradare quando per 7 giorni non si trovano né più alieni né più eggregore.
In alternativa alla timeline per fare bruciare gli alieni rinnovare l'àncora al polso (stringetelo e risentite salire l'emozione àncorata) e procedere ad eliminare le interferenze così, tanto Coscienza prende l'emotività dal soggetto e funziona ugualmente.
Ogni volta si percepisca o veda alieni fisici o incorporei, sfere, tecnologie ecc. immaginare che brucino richiamando la risorsa emotiva prescelta stringendo il polso.
Essere consapevoli che sugli addotti in liberazione vengono mandate interferenze mentali che riproducono adduzioni, per fargli credere che son stati ripresi e farli desistere dal continuare a liberarsi sconsolati. Da queste interferenze non ci si sveglia sfiniti come da dopo una adduzione, ci si sveglia stando bene normalmente energeticamente, ma si ha il ricordo netto del sogno. Alle volte le mandano ogni notte per diversi giorni di fila, e già questo sarebbe impossibile in casistica se fossero rapimenti veri. Non prendono MAI un soggetto per 2 notti di fila. Sono possibili invece tentativi che gli vanno a buca sugli ex addotti effettuati davvero per notti contigue o ravvicinate. Tenete presente che se tornano entro 2-3 giorni a riprovarci, possiamo metterci la mano sul fuoco che non son riusciti a prendere l'ex addotto la volta prima. È molto raro che inizino a provarci ogni notte o 10 volte in un mese a riprendersi un soggetto, ma ad esempio succede nei casi in cui sanno che l'ex addotto vorrà fare l'operatore, o scriverà un libro sulla sua storia. Per questo diciamo statevi zitti finchè non siete liberi, non ditelo nemmeno al gatto che poi volete fare i ricercatori in ramo abduction. Comunque si supera anche questo, si bruciano, bruciano, e alla fine mollano pure nei casi in cui la banca dati tentava ogni accanimento con grosso spreco di risorse. In tutti queste situazioni si chiede alla Coscienza del soggetto che sta succedendo. Ad esempio: Coscienza, ma il sogno che abbiamo fatto stanotte, era nostro, o era mandato da quei signori che abbiamo bruciato?! Se era qualcosa di vostro o no, normalmente si comprende facilmente. Coscienza manda subito in molti modi la risposta o “tranquillo, nulla di notevole” (non è nemmeno escluso sia un ricordo) o se era roba aliena “Si erano loro! Era qualcosa di mandato! Allarme!”. In prima persona cercate di analizzarvi fisicamente, se siete sfiniti o no. Se vi ricordate astronavi, alieni, operazioni, e state bene fisicamente normalmente, qualcosa non torna. Se c'è l'interferenza, si chiede alla Coscienza “Fai apparire nella gabbia gli alieni o i milab responsabili del sogno Coscienza”. In prima persona, ci si rilassa e ci si dice che si farà apparire nella gabbia chi ha mandato il sogno. Chiunque compaia bruciare. Proseguire chiedendo che compaia anche il macchinario con cui il sogno è stato mandato, o farlo apparire in prima persona, e bruciarlo. Dire a Coscienza o dirsi che non si devono accettare mai più queste interferenze mentali, che tanto servono solo a ritornar addotti, mirano a quello, non dicono nulla di interessante o che valga la pena vedere.
Alcune Coscienze infilano in gabbia anche gli alieni dei famigliari che di notte percepiscono girare per casa, o ci mettono esseri umani che hanno rotto le scatole al soggetto ispirati dagli alieni. Potete bruciare tutto, tanto con gli altri uomini non bruciate loro ma la situazione di rottura di scatole per farvi Piano Psicologico in sé. Se comunque vedete un po' troppi alieni, una domanda possibile a Coscienza è “Coscienza ma sono tutti alieni nostri, che vengono a rompere a noi, o hai messo in gabbia anche quelli altrui?!”.
Alla Laris fortunatamente dopo questa tecnica non ci hanno mai riacchiappato fisicamente nessuno, ma se dovesse accadervi, fate così: 1) Riposatevi finché non vi tornano un po' di energie, se vi hanno ripreso davvero non ci aspettiamo che tornino presto, e anche 2 giorni per tornare in forze potete prenderveli. Ritentare la tecnica la mattina stessa appena svegliati a pezzi e rincoglioniti non è strettamente necessario. Quindi aspettare che ritornino energie e lucidità, poi chiedere a Coscienza: “Perché ci siamo riandati di nuovo con loro, Coscienza?!”. Vedrete che la risposta è sempre un punto del Piano Psicologico su cui lavorare meglio. Banalmente ad esempio un classico: “Mi mancavano gli alieni!”. Anche se dovesse affermare che le creature hanno fatto qualcosa che non si aspettava, in realtà vuol dire che non è stata molto attenta, e se non ci stava attenta era sempre per un punto del Piano Psicologico, da chiarire bene. Risposte del tipo: “Ero troppo stanca per oppormi” indicano che il soggetto era completamente sfinito fisicamente ed effettivamente in liberazione è una situazione che almeno per 2 mesi andrebbe evitata. Un ex addotto non torna con gli alieni se è molto stanco, ma nei giorni appena iniziata la liberazione è un fattore che ancora potrebbe effettivamente costituire un punto debole. Comunque in questi casi semplicemente ci si fa forza, e si riprende in mano la situazione, tentando di risolvere per ogni via possibile l'aggancio del Piano Psicologico che ha portato ad essere riaddotti. In prima persona la valutazione dell'aggancio psicologico sfruttato dagli alieni andrà fatta da soli mettendosi in ascolto della propria emotività, ma vi garantisco che è facile da fare. La Tecnica in questi casi va ripetuta da capo, anche se gli impianti genetici non dovrebbero essere stati rimessi.
Non preoccuparsi di ciò che succede mentre si dorme, la Coscienza di un soggetto fortificato emotivamente lavora da sola. Anzi dirsi che si ha fiducia in se stessi e che si può dormire tranquilli, perché nel caso arrivino ci si difenderà in automatico. E dormire! Se non si dorme si va in crollo di nervi e davvero liberarsi diventa difficile.
Alcuni impianti eterici tendono a rispuntare se vi abbassate energeticamente, continuate a verificare che non ce ne siano per diverse settimane, ma se ne doveste ritrovare, appunto non vuol dire che vi hanno ripreso fisicamente per forza.
Se anche dopo anni si passasse un periodo molto negativo, che rende fragili, ricominciare con i controlli, finché non ci si rifortifica emotivamente, facendo di tutto per sistemarsi il prima possibile. Per quanto certi accadimenti della vita siano devastanti e deprimenti, ricordarsi che essere addotti o parassitati è sempre peggio di qualsiasi cosa, perché garantisce che si continuerà a stare male emotivamente e con molti problemi per tutta la vita.
Una definizione nominale: la stanza della tecnica noi la chiamiamo “La stanza della Coscienza”.

Domanda: Che succede se non levo tutti gli impianti?! Se me ne sfugge uno?! O se non eseguo perfettamente un passaggio? Se non ho bruciato una copia? Aiuto!
Tranquillizzati. Come operatrice posso risponderti: niente di grave, al massimo qualche disturbo in più per una manciata di giorni, ma che supererai brillantemente continuando la liberazione come di prassi. Ci sono tutta una serie di possibili interferenze residue che la Coscienza stessa del soggetto blocca, cancella, elimina, anche completamente in automatico man mano che sale la sua energia e comprende come si deve muovere attraverso la tecnica. Anche se la fai in prima persona! Datti fiducia. Hai molte più risorse e funzioni molto meglio di quanto tu creda al momento per levarti gli alieni di torno. Ad esempio non sai quanti ex addotti abbiamo trovato privi di eggregore, che pur non avevano mai levato in tecnica, dalle quali si erano liberati anni fa, e magari nemmeno sapendo cosa erano, con una Coscienza che diceva: “C'erano, ma poi si sono distrutte. Diventando più forte queste cose non attaccano più”. Stessa cosa per gli impianti, il concetto: “Ciò che non è nostro, che hanno messo quei signori, levalo ed eliminalo” resta ben presente alle Coscienze, che appena hanno sentore di averne uno lo levano da sole. Se sfugge una copia, la accendono, e Coscienza si sente un po' destabilizzata, vedrete che appena ce la fa la brucia e se la leva di torno. Siete molto, molto, molto più forti di quel che credete.

Domanda: Che faccio se ho bambini addotti?
Ti liberi tu. La prima cosa è che ti liberi tu, genitore, nonno, o zio che tu sia, fratello, sorella... Ci occorre che tu sappia bene che vuol dire essere libero. La tua Coscienza non trasmette quel che non ha, anzi meglio dire: quel che non È. Questo in genere fa da stimolo a non perdere tempo e levarseli di mezzo. Da libero fai 2 cose: 1) accendi il monitor della stanza, (ricordi che ve lo ho fatto mettere un monitor?) e chiedi alla tua Coscienza di parlare attraverso il monitor alla Coscienza del bambino, facendo apparire il piccolo nello schermo. A questo punto parli alla sua Coscienza e gli dici tutto, tutto quel che c'è da sapere sul fenomeno. Fallo spesso, anche ogni giorno finché non succede qualcosa che ti fa capire che il messaggio è passato. Capisco che chi non è del campo possa trovarlo bizzarro, ma come ricercatrice ho visto miracoli fatti dalle informazioni che si passano le Coscienza senza che i soggetti si parlino a voce, e quelle dei bambini sono molto predisposte a ricevere quel che gli dicono i genitori o chi li accudisce. 2) Contemporaneamente, quando il piccolo si lamenta che vede spiriti, mostri, o alieni proprio, in camera sua, o è sconvolto degli incubi in cui questi lo rincorrono, dovete essere calmissimi e dimostrare grande fiducia nel fatto che lui possa scacciarli. Rincuoratelo, e ditegli che voi li avete già mandati via, e che questi “mostri” sono tanto più deboli di lui, quindi può cacciarli per sempre, e non farli più tornare. Cercate di convincerlo che sono deboli: vogliono spaventarlo, ma se lui immagina che brucino o spariscano, loro non possono fare a meno di farlo. Dovete trasmettergli che deve essere coraggioso e reagire, e che davvero questi mostri non valgono nulla rispetto a lui. I bambini in genere eseguono anche meglio degli adulti, e al primo “mostro” che vedono scappare perché si sono fatti rispettare non fanno più retromarcia.

Domanda: Che faccio se ho parenti/amici addotti che vorrei far liberare?
Come sopra: aspetta di essere libero, poi accendi lo schermo, dì alla tua Coscienza di parlare con la sua, e chiedile di far apparire l'immagine del soggetto nel monitor. Spiegagli tutto. Puoi provare anche a parlare dal vivo alla persona, ma non puoi essere invadente e oppressivo: non è nelle tue possibilità imporgli di liberarsi. Puoi anche fargli arrivare un video su fb sull'argomento, o comunque per qualche via dal web, regalargli un libro adatto.
Se dico di aspettare di essere libero a parlargliene di persona, è semplicemente perché le possibilità che chi informi ti “sbrani” su influenza degli alieni che ha addosso sono molto alte. Preferirei che tu lo vivessi da libero ed un po' più forte. In liberazione invece costituirebbe una piccola tempesta emotiva, e meno ne vivi le prime settimane meglio è per te. Come so che spesso va male? Perché tanto alcuni addotti non mi ascoltano, tirano diritto dai genitori, dagli amici, informano tutti, e poi mi tornano con la coda tra le gambe dicendo che avevo ragione, che son stati trattati malissimo, con un'aggressività che era ingiustificata, e che si faranno per sempre gli affari loro sull'argomento.

Una idiozia da non fare è smettere di controllarsi di botto dopo poche settimane perché tanto si sta molto bene e ci si ritiene liberi. Ricordatevi che gli alieni alle volte tentano anche la strategia di sparire del tutto, sperare che abbassiate la guardia, e tornare a bomba. I controlli si diradano pian piano, ed io almeno per un anno ve ne consiglierei. Col tempo effettivamente la vostra Coscienza sarà efficientissima a rilevare alieni e bruciarli in totale autonomia, magari lasciandoveli carbonizzati nella gabbia come messaggio di quel che è successo, ma smettere di controllarsi dopo poco, anche se va benissimo, archiviando tutto e non pensandoci più, vuol dire rischiare guai seri.
Dopo un tempo variabile da soggetto a soggetto, che può essere molto breve o anche arrivare anche ad un anno o poco più, gli alieni abbandoneranno completamente ogni tentativo di interferenza nella vostra vita, Piano Psicologico compreso. Tenderanno anche ad allontanarvi dagli addotti/eterizzati che avete intorno, temendo il passaggio di informazioni sulla liberazione che un ex interferito emana in maniera spontanea. Insomma: se ne esce al 100%. Continuate a lavorare su voi stessi per recuperare proprio tutto quel che loro vi avevano sottratto, come autostima, relazioni, capacità di comunicazione, ecc. Dovete finalmente far uscire fuori, nel mondo che vi circonda, il vostro modo di Essere, quello che vi è proprio, ed avrebbe sempre dovuto esserlo.
Vi auguro di essere felici.

Domanda che interessa solo i liberi o i già liberati del tutto (si spera): Posso guidare la Tecnica di Liberazione Emozionale ad un addotto/eterizzato?
I criteri richiesti son quelli per gli operatori, che trovi a pag. 217. Lì li ho scritti per gli ex addotti che vogliono fare i ricercatori, ma valgono per tutti. Devi essere libero, ma libero convinto: o nato davvero libero o liberato da un tempo congruo, e serve un carattere predisposto. Questa tecnica richiede soprattutto empatia, meglio se associata a conoscenze psicologiche, ma almeno l'empatia ci deve essere. Serve sapersi mettere nei panni dell'altro e senza farsene risucchiare. Se siete freddi, vi arrabbiate, colpevolizzate chi è interferito, non potete. Nemmeno se tendete al contagio emotivo, sarebbe un suicidio. Occorrono poi conoscenze sui rapimenti alieni. Almeno leggere tutto questo libro ed I 100 “Sintomi”dei rapimenti alieni (quest'ultimo sostituibile con una conoscenza pregressa almeno buona del fenomeno ovvio). Dovreste anche possederne sulle tecniche ipnotiche. Diciamo che so benissimo come va poi nella prassi, e so che ci si mettono persone senza la minima preparazione. Certe volte riescono ad aiutare, altre purtroppo fanno alzare il livello dell'interferenza senza dare agli addotti gli strumenti per difendersi, facendoli riaddurre in tempi record di poche ore. I guai più grossi comunque li fanno passare i finti liberi, interferiti fino ai capelli, che vogliono dire agli altri cosa fare perché nemmeno essere speciale per gli alieni gli basta più. Purtroppo è un puttanaio immondo quello che vedo sul web: è pieno di sedicenti operatori che ne hanno addosso alieni fisici ed incorporei più di quanti ne hanno quelli a cui vogliono dare una mano, ed alcuni ne sono pure consapevoli. Tra chi parla di alieni buoni, chi fa sedute di meditazione collettiva, chi ha classificato pure l'alieno vongola non tenendo conto nemmeno della via della minor resistenza mentale, sarebbe da riderci proprio sopra se non rovinassero la vita a chi ci finisce nel mezzo. Un consiglio è fare una valutazione dal punto di vista dell'autostima e dei rapporti sociali dei possibili operatori a cui uno vuole affidarsi, perché se sono interferiti il Piano Psicologico si vede. Se si vantano di continuo o fanno i prepotenti per compensare la mancanza di autostima, se non hanno amici e sono famosi per quanto trattano tutti a pesci in faccia, direi che non è il caso. Se dovete finire in mano ad uno interferito, davvero meglio fare da soli con pazienza, almeno avete soltanto gli alieni vostri con cui vedervela.
Se volete essere seguiti da me e Luciano trovate gli indirizzi a fine pdf. Vi avviso che c'è un costo da sostenere, ma sempre inferiore a quello che chiedono altri nel settore, e comunque per levarsi di torno il problema più grosso della propria vita, magari ne vale davvero la pena spendere qualcosina. E’ meglio rinunciare a quel vestito che piace tanto, ed usare i soldi che avreste speso per esso per liberarvi del problema abduction. Il vestito potrete comprarvelo successivamente.
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-11-2019, 08:56 PM
Messaggio: #30
RE: Tecnica di Liberazione Emozionale
4.7 Pratiche che possono bloccare o ritardare la liberazione

Essendo la Tecnica di Liberazione Emozionale qui inserita nel libro, non vi rimetto sotto la delucidazione completa del come mai fare o no quella precisa cosa sia pericoloso: l'ho già messa nel terzo capitolo. Vi indico solo il titolo dei vari sottoparagrafi, e se vi riconoscete in quelle pratiche, andatevi a leggere la spiegazione precisa a pag. 75, se ancora non l'avete fatto.

Fermo rifiuto di tutti gli alieni/ogni altra entità non umana
Non state a chiacchierarci
Informarsi sul problema
Cessare totalmente ogni appartenenza religiosa
Cessare totalmente ogni rituale magico
Cessare ogni aderenza a sette o figure carismatiche
Rifuggire luoghi o attività che veicolano schemi mentali adduttivi
Cessare la meditazione
Chiudere col Reiki
Cessare i viaggi astrali
Un ultimo avvertimento: non perdete tempo
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)