Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
1. Presentazione e prima parte della mia storia.
13-01-2020, 02:12 AM
Messaggio: #1
1. Presentazione e prima parte della mia storia.
Ciao a tutti.. colgo l'occasione per presentarmi e ringraziare pubblicamente la Laris per il fondamentale lavoro che svolge.
Mi chiamo Marika, ho 41 anni e sono Marchigiana, anche se vivo in provincia di Ferrara.
Sono mamma di due ragazzi, Samuele e Matteo rispettivamente di 19 e 13 anni.
Tornando all'importanza del lavoro della Laris devo dire che nel mio caso sento per la prima volta di aver trovato indizi importanti per trovare il filo che lega tutti gli eventi della mia vita piuttosto difficile .

Ho scelto questo forum per condividere con chi avrà la pazienza di leggere.. alcuni eventi chiave della mia vita, sperando finalmente, innanzitutto, di non essere presa per matta.. e magari trovare spunti di riflessione con altre persone che abbiano subito situazioni simili o comunque incomprensibili come le mie. Per non annoiare divido gli eventi (perché sono tanti) in diversi post numerati in ordine crescente.
Se facendo questo dovessi creare disturbo o in qualche modo violare lo spirito del forum avvisatemi e sospenderò immediatamente.

I Genitori

Mio padre è un uomo anziano con lo spirito di un bambino. Proprio questa sua spontaneità ha fatto sì che non gli portassi mai rancore, nonostante questa sindrome di Peter Pan porti con sé anche aspetti negativi, come l'irresponsabilità e l'egoismo.
Da piccolo era affetto da una malattia che lo obbligava sulla sedia a rotelle, perché le sue ossa non si calcificavano.
Portato a 5 anni da un guaritore, dopo aver provato tutte le tecniche mediche allora disponibili (chiodi nelle gambe, ecc ) fu 'miracolato'.
Dalla pelle delle sue gambe iniziarono a uscire delle piccole schegge di osso che lui sfilava e raccoglieva in una scatolina.
Alla fine del processo mio padre era totalmente guarito e tornò a camminare.

Mia madre è una persona assolutamente fredda, senza la minima traccia di sentimento. Crudele, sadica, l'ho sempre inconsciamente paragonata a un rettile.
La mente fredda e calcolatrice riesce solo a muoversi seguendo regole predefinite in maniera maniacale
Della sua infanzia so poco, se non che a sua volta aveva una madre fredda.. e aveva una forte vocazione religiosa.
Ho anche un fratello e una sorella più grandi.

I primissimi eventi.

I primissimi eventi che mi sono stati riportati riguardano il periodo immediatamente successivo alla mia nascita
Abbiamo cambiato casa mille volte nella mia infanzia . A causa della carenza di lavoro per mio papà.. ma sempre e regolarmente abbiamo vissuto in posti sperduti.
Una notte, io avevo circa un mese e.dormivo nella culla in camera dei miei genitori, i miei genitori sono stati svegliati da una luce abbagliante fuori dalla finestra.
La casa era sperduta in mezzo alla campagna e non c'era nie te che potesse giustificare ragionevolmente un evento di quel tipo.
La luce erà talmente forte che filtrava solo dalle fessure delle antine lasciate semichiuse.. ma nonostante questo trapassava lo strato delle coperte sotto cui si erano protetti gli occhi i miei genitori.. che avrebbero avuto problemi di vista per alcuni giorni.
In seguito a quell'evento che i miei genitori raccontano come se fosse normale (e lo stesso ho sempre creduto anche io.. fino a quando ho avuto la possibilità di capire che queste cose non succedono normalmente) io ho iniziato a dormire con gli occhi aperti e le iridi che durante la notte diventavano rosse.
In quello stesso periodo nella notte, nel mezzo della campagna capitava di sentire cori e canti, di origine i definita
Io non ricordo nulla ovviamente.. ma il mio ricordo più antico, riguarda il fatto che dai 4 o 5 anni in su.. mi svegliavo nella notte in posizioni assolutamente improbabili nel letto
Magari ero accovacciata sull'angolo in fondo ai piedi del letto..oppure infilata sotto le.coperte ma con la testa al posto dei piedi e via dicendo.
Di quei risvegli notturni ricordo io terrore e il disorientamento.. i miei urli. E mio padre che arrivava a consolarmi. Mai mia madre.
Questo è successo finché sono stata grandina, in episodi che fortunatamente si diradavano via via che crescevo.

Questa è la prima parte.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-01-2020, 10:37 PM
Messaggio: #2
RE: 1. Presentazione e prima parte della mia storia.
ciao,

qui puoi stare tranquilla, non credo proprio che qualcuno qui possa pensare che annoi o disturbi. Smile

anzi, grazie per la tua testimonianza!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-01-2020, 12:48 AM
Messaggio: #3
RE: 1. Presentazione e prima parte della mia storia.
buonasera, da questo racconto si evince come tu sia nel fenomeno in pieno..fortunatamente ci si libera definitivamente!!!!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)