Scrivi una discussione  Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
11-08-2011, 01:17 AM
Messaggio: #1
Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
Conferenza di Biella del 2011-03-04 , dove il Professor Corrado Malanga spiega l'interpretazione del Triade Color Tests.Divisa in 2 video:







Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-02-2014, 12:37 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-02-2014 03:25 AM da fenice.)
Messaggio: #2
RE: Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
ciao,
vi informo che sto trascrivendo questa conferenza Big Grin

lo sto facendo per me per prima cosa, ma anche per gli altri.

quindi datemi 2-3 serate e poi pubblicherò il risultato.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-02-2014, 10:38 AM
Messaggio: #3
RE: Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
grazie feni Wink

Ciascuno di noi è, in verità, un'immagine del grande gabbiano,
un'infinita idea di libertà, senza limiti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
01-03-2014, 01:49 AM
Messaggio: #4
RE: Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
(28-02-2014 10:38 AM)Fianna Ha scritto:  grazie feni Wink

prego Big Grin ho appena finito. Adesso la ri-ascolto per trovare e correggere gli errori e poi faccio un post, sono 5 paginette, neanche tante.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-03-2014, 07:57 PM
Messaggio: #5
RE: Conferenza di Malanga sul TCT, spiegazione dell'interpretazione del Triade Color Test
CORRADO MALANGA
TRASCRIZIONE TCT BIELLA DEL 04/03/2011

M: liberiamoci o cerchiamo di farlo almeno, togliamo dall' “empass” l'addotto dal suo problema con gli alieni, però ci siamo resi conto che studiare l' alieno in realtà non si poteva fare se non si capiva come era fatto l'essere umano.
Allora questo ci ha permesso di utilizzare questo test, anche per vedere come molte persone che hanno problemi mentali possono guarire.
Dopo vi faccio degli esempi, così tanto mi bruciano sul rogo.
Si dice al soggetto di immaginarsi nella testa una stanza buia, rotonda, lo sai che la stanza è la tua, rotonda e buia, però è così buia che non si vede niente, nella testa lo vedi, è buia e poi gli si dice: “guarda ora sai però che in questa stanza, (dove non si vede assolutamente niente), ci sono 3 lampade sferiche spente, sono 3 lampade però non le vedi perchè sono spente. Ora le accenderemo una per volta, io conto fino a 3 e poi accendiamo la prima lampada, che è la lampada della tua mente”, uno, due, tre, fum! La lampada si accende nella testa del soggetto, “ora conterò fino a 3 e poi si accenderà la lampada dello spirito, poi conto fino a 3 e si accenderà la lampada dell' anima.”
“Poi queste 3 lampade si metteranno insieme e si fonderanno in una lampada unica, e poi riprenderai le 3 lampade e le rimetterai nella posizione di partenza.”
Questa è la parte del TCT statico, TCT = Triade Color Test.
Il soggetto NON addotto sano di mente, se così si può dire, anche se, secondo Hillman la sanità di mente è una malattia, quindi “sano di mente” tra virgolette, è uno stato mentale...perchè chi è che decide che uno è sano o no? Lo psichiatra, il quale se tu sei come lui, sei sano.
E questo è un problema complicato, cioè voi pensate: siete atei, siete marxisti, andate da uno psichiatra cattolico, e ti dice “te sei malato, chiaramente” “il tuo cervello non funziona” o viceversa. L'ho provato sperimentalmente, perchè io sono uno sperimentale, un bel giorno, ho preso uno psicologo e gli ho detto:
“mi faccia un rorschach, il test dei colori”
Psicologo: “come mai vuole il test delle macchie d'inchiosto?”
M: “voglio vedere come funziona”
e così mi sono sottoposto a 4 ore e mezza di rorschach,, un mese e mezzo per l'interpretazione e 3 ore e mezza di colloquio, perchè mi dovevan dare la soluzione. Io mi sono divertito e ho capito questa cosa, non puoi capire se non vai lì, e fai questa prova, cioè ti metti te al posto del “matto”, per capire come viene trattato “il matto”.
Vi dico come reagiscono quelli “normali”, quelli “normali” vedono la palla della mente al centro davanti a sé verde, la palla di spirito rossa a destra o a sinistra a seconda se sei mancino o destro e la palla dell'anima blu, a sinistra o a destra, secondo che sei destro o mancino, con delle regole precise degli spazi di Pulver.
Come vede uno schizofrenico la stessa situazione: anima blu, spirito rosso, mente nera.....ne-ra!
Tenete presente che il cervello, secondo Kosslyn, che è un neuro-fisiologo, funziona con le leggi della fisica esterna. Il nero ha una caratteristica fondamentale, il nero è la rappresentazione dell'assopimento di tutti e 3 i canali: rosso, blu e verde che sono la rappresentazione archetipica di spazio, tempo ed energia potenziale.
E' una mente che c'è, esiste però prende solo dall'esterno, non parla, non emette niente.
Siccome la mente deve essere quella cosa che collega il lobo destro e il lobo sinistro e li fa parlare tra di loro, lo schizofrenico non è in grado per esempio di stabilire il rapporto che c'è tra causa ed effetto.
Come lo riconosci lo schizofrenico? Semplice, se te non ci stai attento, lo schizofrenico ti frega:
“sai? Oggi pioverà”
“come fai a dirlo?”
“e perchè per terra uscendo di casa ho visto che c'è una pallina blu”
e te gli dici “ma cosa c'entra?”
“thò, ha piovuto ieri?”
“no!”
“ e per forza, perchè uscendo di casa c'era una pallina rossa!”
Questo è lo schizofrenico, causa ed effetto non sono collegati insieme, lobo destro, lobo sinistro, realtà della percezione delle cose che lui ha, (le palline che lui ha veramente trovato per terra), con la realtà delle cose da misurare, il lobo sinistro. Quindi la percezione e la misurazione non vanno d'accordo, la mente è nera.
Quando quello che è il test dinamico dei colori, con l'opportuna tecnica mentale ti dirà, “ora si fa così: chiedi alla tua mente se vuole provare a diventare verde”, se questo accade, la mente diventa verde, gli si sono aperti (alla mente), i due canali che sono dello spazio e del tempo, il rosso e il blu.
Quindi emette il colore verde, che non è in entrata, perchè lo spettro è in emissione. Tu sei del colore per cui quel colore lì non ti entra dentro, ma ti viene riflesso fuori.
Il soggetto, quando gli hai fatto archetipicamente ritornare la palla verde della mente è guarito.
Si alza e se ne va gu-a-ri-to! Dalla schizofrenia! Anche se prendeva da 10 anni il prozac!
Sapete qual'è il problema? ...sarebbe un “tocca-sana!”.....no?, il problema è banale ma è risolvibile, è questo: dopo due mesi, il soggetto torna schizofrenico, la sua mente gli ritorna nera.....come mai?
Beh! Chiaramente lavorando su tanti dati, e anche su tanti addotti, abbiamo scoperto questa cosa qui, perchè...... poi vi dirò come funziona sugli addotti la cosa.
Il soggetto torna con la mente nera perchè TU gli hai cambiato il “motore” gliel'hai migliorato, gliel'hai “messo a punto”, il motore della sua automobile, però non gli hai fatto avere coscienza del perchè la sua mente era nera, non gli hai detto cosa sbagliava, non gli hai detto che non puoi andare in prima a 900 km/h perchè si fonde il motore!
E lui rifacendo sempre le stesse cose, perchè non ha acquisito coscienza della cosa che tu gli hai fatto, perchè è avvenuta in automatico, ricade nel problema!
Quindi non basta rifar ritornare la mente verde, devi fargli una terapia di supporto, cercare di capire perchè, dove e come gli si chiudevano questi canali, che per la new-age oggi gli chiamerebbero chakra. E' un'apertura dei chakra fatta con la testa in simulazione mentale.
Per esempio: la cosa molto carina che ho notato è questo test applicato ai gay.
Il test applicato ai gay, di qualsiasi sesso: mente verde, anima rossa, spirito blu. I due colori rosso e blu si sono invertiti, a rappresentare il fatto che questo tipo di problematica sessuale, non ha niente a che fare con il corpo, ma nasce dal cattivo rapporto tra anima e spirito, cioè tra la parte maschile e femminile del sé, dentro la tua testa!....forte, eh? Questa cosa...è incredibile!, non vi sto a dire perchè questi sono proprio così, cioè perchè il cervello funziona con gli RGB, perchè in realtà è stato dimostrato che le leggi della fisica esterne sono anche quelle interne. Infatti quando te fai mettere insieme le tre palle, una rossa, una blu, una verde, nel soggetto ormai guarito, oppure sano dal principio la palla diventa bianca. Ed è proprio quello che succede quando te metti i 3 colori uno sopra l'altro! Rosso, verde e blu, diventa bianco! Anche se sei un contadino dell'amazzonia diventa bianco! Non devi saper le leggi della fisica! Perchè archetipicamente il tuo cervello funziona così, nello stesso modo.
Allora, che cosa abbiamo notato? Abbiamo notato che, quando i colori erano sbagliati, cioè, la tua mente non era verde, il tuo spirito non era rosso e la tua anima non era blu, ci potevano essere due tipi di variazioni: o i colori cambiavano in ciano, giallo e magenta, o il rosso, il verde e il blu, cambiavano per esempio in: verde, blu e rosso. Cioè rimanevano sempre nella sfera RGB, non dei colori complementari.
Era semplice: quando i colori RGB cambiano in GBR, il soggetto è addotto.
Quando i colori RGB cambiano in ciano, giallo e magenta, il soggetto ha delle problematiche psicotiche.
Esempio: prendilo e fallo col PC. Quando lo spirito è rosso e invece è giallo, vuol dire che siccome lo spirito è rosso..... perchè lo spirito è rosso? Perchè gli manca l'asse dello spazio (colore rosso), quindi lo butta fuori il rosso, mentre assorbe il verde e assorbe il blu.....bene! Se lo spirito è giallo, vuol dire che chiaramente il verde non c'è e quindi butta fuori anche il verde, assorbe solo il blu e quindi butta fuori il verde e il rosso che danno insieme il giallo. Cosa vuol dire?
Che quello spirito non ha l'asse dell'energia! L'asse dell'energia è bloccato, che non ciuccia energia dall'esterno, vuol dire che è uno spirito spompato, son di quelli stanchi, dalla mattina alla sera, che lo vedi poi dal loro comportamento nella società....no?
Bene! Con questo sistema era banale, avevi un PC......
aveva chiaramente che malattia psicotica c'aveva, gli rimettevi i colori a posto e lui era guarito.
Vediamo nel caso degli addotti, che è la cosa che ci interessa di piu.
Anima deve essere blu, bene! Come mai era verde?....verde, sempre nei colori RGB.
Allora, trasformando i colori, in gruppo di vettori-colore, abbiamo fatto delle operazioni con i colori: blu + qualcosa dà il verde. Che cos'è questo qualcosa? Lo andiamo a vedere, lo costruiamo, e vediamo che questa cosa ha un colore preciso, che trasforma il blu in verde.
Andiamo a vedere dove sta nello spazio, negli ottanti dell'universo. L'universo ha 8 ottanti, noi abitiamo in uno di questi ottanti, è un universo a colori, un universo in cui gli ottanti sono basati dai sei colori fondamentali che sono: il giallo, il verde, il rosso, il magenta, il ciano e così via.
E ci rendiamo subito conto qual'è il tipo di interferenza aliena che c'è.
Guardate, ve lo dico in un altro modo: anima vibra, ha una sua frequenza, che tu archetipicamente vedi con il colore blu, è chiaro che se attaccato ad anima, c'è un'altra cosa che ti cambia la frequenza, quell'anima ti appare inconsciamente nella tua testa di un colore differente.
Così hai trovato il colore che c'è, con la modulazione della trasformazione dei vettori del colore, e sai esattamente che tipo di parassita c'è.
Era semplice lavorare perchè interviene subito il TCT dinamico.
Innanzi tutto il TAV diventa uno strumento vecchio, sei stanco di domande da riempire? Non c'è ne più nessun bisogno, fai il test dei colori, dimmi di che colore vedi le tre palle colorate e sei a posto. Sei animico? Vedi la palla dell'anima. Non sei animico? La palla dell'anima non ti si accende perchè non c'è.....forte!
“E non la vedo, non c'è, non c'è, non vedo, non c'è” e tu gli dici “va bene non ti preoccupare”.
Parte dinamica
semplice, la parte dinamica gli si dice: sei nella stanza, sei circondato dalle tue 3 palle, che sono chiaramente di colori diversi, ora conterò fino a tre e guarda che questa stanza buia se ci sono per caso delle altre lampade, che noi non abbiamo menzionato, quando dirò il numero tre si accenderanno....bene....bene....uno, due, tre..fum! Si accendono immediatamente la lampada del lux, la lampada della MAA, la lampada del ringhio e tutte le lampadine piccole che vengono viste come led dei microchip che hai sul corpo.
Quando eliminiamo/spegnamo fisicamente le lampadine dei microchip, il soggetto cenestesico sente il dolore nel corpo nel punto dove stanno questi microchip, come senti il dolore perchè quelle lampade non sono le tue, in questa stanza ci devi essere solo te, lo sai che cosa si fa? Ora si spengono le altre lampade.
E come si fa?
È semplice, ed è vero. La lampada animica ha un'energia talmente insopportabile per tutte le altre lampade che solo se le tocca, sfum! Svampano!
Allora tu prendi il tuo braccio destro e lo ficcherai dentro la lampada di anima, e la userai come una grande lampada energetica che cancella tutto quello che non c'è.....tum!...tum!..tum!
Il lux, la lampadina, cerca di scappare da tutte le parti, al solito...te...la friggi così, mah! Non è finito lì, perchè a questo punto devi dire “ora sai se ci sono accese delle lampade nere, nella stanza nera te non le hai viste, allora sai cosa si fa? Io conto fino a tre e poi accendiamo la luce bianca...nella testa” “quando accendiamo la luce bianca così ci rendiamo conto se ci sono delle lampade nere”
1-2-3..fum! Si accende la luce bianca, e compaiono tutte le lampade nere che rappresentano archetipicamente tutti gli alieni che vengono da di là.
Il ringhio, l'horus, tutti quelli che noi consideriamo senza corpo, perchè essendo senza parte animica e senza corpo, vengono visti neri, ideicamente, è solo un problema psico-analitico.
Però con questo sistema inconsciamente te vedi tutte queste cose.
Lei fa tutta la pulizia della stanza, ritiri fuori il soggetto dal problema, lui ha....è uscito dal problema, ¼ d'ora, 20 minuti, è uscito dal problema.
Qual'è il problema del problema?
Il problema del problema è che, un certo numero di persone non si fa più fregare, un certo numero di persone, lavorando con questo trucco, e durava 15 minuti, 20 minuti, non aveva però acquisito coscienza della sua esperienza e quindi si fa ri-fregare un'altra volta.
Ritorna l'alieno e lui non sa più come fare, cioè dura, 15 giorni? 20 giorni? Poi dopo un po' fum! Le lampade hanno ri-cambiato colore, si ritrova con delle esperienze da ri-raccontare, etc, etc.
e' una “mucca” con spazio-temporale così.
Qual'è il problema? Il problema è che funziona il sistema, solo che te devi dare....(e questo noi l'abbiamo capito dopo), coscienza al soggetto di quello che è successo, parlare con la sua parte animica e c'è un sistema per farlo, con questa cosa dei colori.
Tu parli con la parte animica, gli devi dire sempre che quest'esperienza non dev'essere più fatta, perchè il soggetto si fa riprendere so-la-men-te se vuole! E' lui che vuole farsi riprendere, anche se consciamente non lo sa.
Quante volte mi son sentito dire dall'addotto x “eh, ma ero rimasto solo, almeno con lui (l'alieno), con lei, con il lux che mi rientra dentro.....” sindrome di stoccolma, “almeno non sono più solo, ne avevo nostalgia di loro”.
Ma come?! Tan'fatto un culo così per tutta la vita! E ora ne hai nostalgia!? Perchè?
Perchè c'è un problema di natura psicologica, psico-analitica fondamentale, che è legata alla perdita di coscienza che te hai!
Te sei sempre stato malato, per 20 anni e sei sulla sedia a rotelle, per 20 anni tu sei la sedia a rotelle, tu sei la tua malattia.
Io ti tolgo dalla malattia: prima sei contento, subito dopo tu ti chiedi “chi sei?”
ti devo ridare una nuova coscienza di te, una nuova identità, sennò tu hai l'identità del malato.
Ti ho tolto l'identità del malato e tu chi sei? Ecco questo succede con gli addotti.
La sindrome di stoccolma in qualche modo è quella lì, in cui: nessuno mi vuole bene, perchè essendo addotto tutti mi scansano, in famiglia, non riesco a parlare con i miei amici, i rapporti sessuali o di amicizia che ho con il mio partner non funzionano perchè lui non mi capisce, con i figli muti, perchè in casa non c'è colloquio nella famiglia di addotti, non parlano tra di loro, perchè sennò se si parlassero si dovrebbero dire:
“guarda che a me succede questo!”
“ah si? Dice uno, anche a me!”
non si parlano.
Quindi quello che succede è che l'addotto si sente isolato, ma c'è il suo lux dentro, il suo parassita interno, la sua vocina, quello che sarebbe secondo la new-age l'arcangelo custode!.....lasciamolo a casa l'arcangelo custode!
E a un certo punto quello che ti dice “ci sono io che ti aiuto”, “te senza di me non vali niente”, t'è cascato un bottone? Te l'avevo detto ieri di ricucirtelo, tutte le volte che te non fai come dico io.....”
ti senti una merda, perchè ti abbassa il tuo super-io.
“hai visto? Oggi il bottone non t'è caduto, hai fatto bene a rinforzare i bottoni, e tutte le volte che tu fai come dico io te ti troverai bene...”
quindi lui utilizza tutto quello che accade nell'ambito della vita, se è una cosa negativa è colpa dell'addotto, se una cosa è positiva è perchè hai seguito la tua vocina interna.
La prima cosa che noi facciamo con queste palle luminose, schiacciamo la vocina interna, la facciamo a pezzi, non c'è più la vocina interna.
TE devi avere coscienza di chi sei! Sennò facciamo il grave errore che fa il religioso di qualsiasi religione, si affida al proprio dio. Sei te il tuo dio!
Ma questo però produce un problema di natura psicologica: beh certo!....se esiste dio la colpa o il merito di tutto è sua, se invece dio non esiste, tutte le cazzate che ho fatto sono colpa mia. Non c'è niente da fare.
Ho incontrato uno una volta uno che diceva....che è un pakistano, ovviamente “il braccio di Allah”, “io ammazzo una persona” mi diceva lui, “ma non è mica colpa mia, è stato Allah”
M: “come è stato Allah!?” dico io
“eh certo! Questo è il braccio di Allah, se Allah non voleva mi fermava, m'ha fermato?...no! E allora lo voleva Allah che ammazzassi questo qui, ma mica sono stato io è stato Allah!”
Ecco, con questo sistema Allah non c'è più se te l'ammazzi la colpa è tua e vai in galera!
Ecco, a volte la religione è servita, considerata in questo banale modo, da placebo a far scaricare l'umanità la propria problematica.
Ora io ti tolgo la religione, ti dico che sei tu dio, ti dico che tu sei il creatore di quello che stai facendo, e te lo dico perchè la tua parte animica ha la coscienza, è coscienza, è colei che ha creato lo spazio, il tempo e l'energia, che rimane per fare l'esperienza di sé.
Allora vedi come il problema alieno è diventato importante per far capire all'essere umano chi siamo. Cioè parlare dell'alieno dopo non è più importante, la cosa importante diventa capire chi sei te! E quasi, quasi, l'alieno ci ha fatto anche un favore, perchè se non c'era l'alieno forse non l'avremmo mai capita questa cosa qui.
Come funziona il tutto? È molto semplice, guarda da questo punto di vista: un bel giorno...l'universo non c'è ancora...un bel giorno la coscienza si sveglia, la coscienza si sveglia, non è che prima non c'era, la coscienza è eterna, si sveglia, come Kafka, si sveglia (non capisco cosa dice, scusate) solo che non sa com'è fatto avendo bisogno di uno specchio......
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)